Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Primo shoot-out plasma vs. LCD

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 15 Maggio 2012 nel canale DISPLAY

“Reportage del primo shoot-out sui televisori con tecnologia LCD e plasma, organizzato presso il punto vendita Audioquality, in provincia di Bologna, in cui si scontrano i due TV Panasonic VT30 e VT50, il nuovo Sony HX855 e il Toshiba ZL1”

ARCA, DigiFast e diffusori MK Sound

L'evento di sabato non si limitava allo shoot-out dei display. Nelle due altre salette di Audioquality c'erano dimostrazioni di prodotti altrettanto interessanti. Nella saletta più piccola abbiamo potuto ammirare - finalmente - la versione definitiva dell'ARCA: il sistema multimediale, con spiccate doti multi-room, scaling 4K, compatibilità 3D, frame interpolation, doppia uscita HDMI, audio analogico multicanale e, in una prossima release, autocalibrazione con sonda esterna. Il sistema ARCA, disponibile a giugno a partire da  2.000 Euro, è distribuito da Home Cinema Solution.

Nella sala principale, attrezzata con il proiettore Sony 4K ed un player 4K portato dal sottoscritto, erano in dimostrazione due altre novità. La prima è il sistema di altoparlanti MK Sound S150 MkII, in configurazione 7.1. Si tratta di un sistema di fascia alta, con satelliti con tre tweeter e due mid-woofer disponibili in configurazione passiva e con certificazione THX Ultra 2, in configurazione attiva, da incasso e anche da parete. Come subwoofer c'era il mostruoso MX-350 MkII, con doppio woofer da 12" in push-pull e risposta estesa fino a 18 Hz a -3 dB!!!

la seconda novità è il sistema multimediale Digifast One, che integra anche un evoluto sistema di correzione dell'acustica ambientale, con uscita digitale multicanale ADAT e convertitore esterno multicanale, doppio tuner digitale terrestre e doppio tuner anche satellitare, compatibile con Sky. Il sistema è davvero molto bello e molto curato, veloce nella risposta e con un feeling molto positivo. La cosa più interessante è il sistema per la correzione dell'acustica ambientale integrato (DRC - Digital Room Correction), che sfrutta l'enorme potenza di calcolo dei processori multicore.

Al netto delle elaborazioni (tutte a 32 bit in virgola mobile), i segnali digitali in multicanale, attraverso l'interfaccia A-DAT, vengono inviati ad un convertitore DA esterno, come il DigiFast Lynx Aurora 8 usato per la dimostrazione. Il sistema base, con singola interfaccia ADAT, consente l'invio di segnali digitali limitati a 48 kHz. Per la compatibilità fino a 96 kHz o 192 kHz è disponibile un upgrade a richiesta, come anche convertitori DA esterni ancora più performanti rispetto all'Aurora 8. Il risultato è stato davvero apprezzato. La naturalezza del canale centrale, il controllo sulle basse frequenze e la ricostruzione spaziale sono davvero da primato.

Segue : Conclusioni Pagina successiva