Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Taken 3 - L'ora della verità

di CineMan , pubblicato il 20 Giugno 2015 nel canale SOFTWARE

“Tra clichè di genere e déjà vu il terzo film dedicato all'ex operativo CIA nato dalla penna di Luc Besson e Robert Mark Kamen. Distribuzione 20th Century Fox HE”

- click per ingrandire -

Un tempo operativo CIA, Bryan Mills (Liam Neeson) vive una vita pacifica rimanendo vicino alla figlia Kim (Maggie Grace) e alla ex-moglie Lenore (Famke Janssen) sempre più in crisi con l'attuale consorte, ricco faccendiere che non vede di buon occhio la relazione che è rimasta tra i vecchi coniugi. Caduto in trappola, ingiustamente incolpato di omicidio e braccato dalla polizia di Los Angeles, per dimostrarsi innocente Bryan si mette sulle tracce di spietati criminali dell'est, gli unici che possono spiegare i tragici eventi che hanno nuovamente travolto la sua famiglia.

Dovrebbe fermarsi qui il personaggio interpretato dal sessantunenne Liam Neeson, uomo di giustizia ex berretto verde poi agente dell'intelligence nato dalla penna dell'amato quanto prolifico regista/produttore/sceneggiatore francese Luc Besson qui di nuovo in coppia con Robert Mark Kamen.

Primo esplosivo film nel 2008 ambientato a Parigi e dintorni, coinvolgente e ben ritmato in cui la figlia Kim finiva nella mani di un cartello specializzato in tratta delle bianche, poi un meno efficace sequel nel 2012 con nuovi rapimenti, inseguimenti e vendette per le strade di Istanbul giungendo a questo seguito stile caccia all'uomo zeppo di clichè.

Qualche interessante villain, nel cast è presente il sempre ottimo Forest Whitaker nella parte di uno scaltro ufficiale di polizia, lo stesso Liam Neeson nel corso degli ultimi anni ha legato (troppo) spesso il volto a personaggi di popcorn-noir tutto sommato godibili (“Non stop”, “La preda perfetta”, “Una notte per sopravvivere”).

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Dal canto suo il regista Olivier Megaton, già dietro le cineprese di “Taken 2 – La vendetta” e “Transporter 3” che in passato si era distinto nel drammatico “Red Siren” (2002) dimostra buona mano ma all'interno di un amorale film con debordanti inseguimenti e un plot maledettamente prevedibile, appesantito da molteplici déjà vu, ripetitive sparatorie e fracassone sequenze action in copia carbone costringendo a fare lo slalom tra scorci di noia, elementi superficiali e situazioni al limite del ridicolo, su tutte l'inseguimento con finale all'aeroporto.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Vogliamo ricordare quanto subìto dalla figlia di Bryan, Kim Mills (interpretata dalla brava attrice Maggie Grace), nel corso della trilogia? Rapita e drogata per poi essere venduta come vergine a un laido miliardario nel primo film, nuovamente a rischio rapimento e morte tra furibondi inseguimenti e sparatorie nel secondo film per poi subire una profonda tragedia familiare e nuovo rapimento nella terza e (speriamo) conclusiva avventura.

Anche uno solo di questi eventi porterebbe chiunque ad anni di sedute psichiatriche segnandone per sempre la vita ma qui più che mai 'fiction is not reality' per la premiata ditta Besson & Kamen che almeno stavolta avrebbero potuto collocare Bryan Mills all'esterno di vicende familiari. E pensare che lo stesso Liam Neeson in uno degli extra, riflettendo sulla trilogia, afferma letteralmente: “E abbiamo cercato di evitare gli eccessi tanto per entusiasmare il pubblico”(!).

Qualità video

BD-50, aspect ratio 2.40:1, codifica AVC/MPEG-4 (1920x1080, 23.97p), girato su pellicola 35 mm per un risultato d'insieme efficace (Arriflex 435 Extreme, Arriflex 235, Arricam LT, fonte IMDB, ndr).

Una minima grana si potrebbe riscontrare sui fondali specie in presenza di schermi di grandi dimensioni lasciando comunque l'impressione di far parte della cifra stilistica dell'opera. Palette cromatica ricca, carico di gialli nelle sequenze esterne, neri profondi. Senso di profondità di campo e risalto elementi anche in secondo piano e background.

Il film è visionabile nella versione cinematografica (109') oppure quella estesa che aggiunge poco più di sei minuti con ulteriore azione e violenza.

Analisi del bitrate: Il film risulta suddiviso in molteplici file per cui sono stati analizzati i quattro più importanti
- click per ingrandire -

Qualità audio

DTS 5.1 lossy (754 kbps assieme a spagnolo, russo e giapponese ma non selezionabile da menù) per l'italiano, dinamica di livello, notevole fronte anteriore con dialoghi ben contrastati dal centrale, elementi discreti e alcuni passaggi panning fronte-retro alimentando a più riprese il ritmo del racconto. Subwoofer mediamente profondo.

A livello superiore l'originale lossless DTS-HD Master Audio 5.1 inglese (core @1509 kbps) con ulteriore spinta sonica e ricchezza elementi sonori anche per la sezione rear. Non siamo a livelli reference ma questa rimane l'unica traccia per un ascolto ancor più godibile e divertente.

Presenti anche tracce AC-3 5.1 canali in altre lingue (tailandese, turco, ucraino, portoghese e inglese ma non selezionabile da menù). Anche la versione estesa offre la stessa traccia in italiano.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Extra (HD)

Sequenza tagliata “Flashback di Malankov” (7'), immagini in computer grafica (9 sezioni) visitando la 'tana del coniglio' in cui Bryan Mills e amici si rifugiano, focus sulla serie “Taken” e gli attori che vi hanno partecipato (5'), galleria fotografica, trailer originale.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

La pagella secondo CineMan

Film  5 
Authoring  6 
Video  9 
Audio ITA  8 
Audio V.O.  9 
Extra  6,5 

 

Articoli correlati

Home Video HD: giugno

Home Video HD: giugno

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di giugno. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti
Taken - La vendetta

Taken - La vendetta

Seconda missione per l'ex agente Cia nato dalla penna di Luc Besson e Robert Mark Kamen. Distribuzione del disco curata da 20th Century Fox HE



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: gio1981 pubblicato il 09 Luglio 2015, 00:18
io gli darei la sufficienza, 5 mi pare troppo basso come voto