Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Westinghouse: TV 110" 4K in arrivo

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 05 Dicembre 2012, alle 09:05 nel canale DISPLAY

“La statunitense Westinghouse annuncia la presentazione del primo TV LCD a LED con imponente diagonale da 110 pollici e risoluzione nativa 4K. Il nuovo TV verrà svelato ufficialmente a gennaio in occasione del CES 2013 di Las Vegas”


Un semplice esercizio grafico basato su un attuale LCD Westinghouse

Gli 84 pollici dei TV 4K di Sony, LG o Toshiba vi sembrano pochi? Westinghouse è pronta a soddisfare le vostre esigenze con l'arrivo del primo TV LCD a LED da ben 110 pollici dotato di risoluzione nativa 4K. La presentazione avverrà ufficialmente in occasione del prossimo CES 2013 di Las Vegas e al momento la casa statunitense (anche se la proprietà è ormai in mano cinesi) non ha rilasciato ulteriori dettagli. In attesa di vedere all'opera il nuovo "mostruoso" TV, siamo curiosi di scoprire chi sia il produttore del pannello, visto che Westinghouse si affida sempre a terzi per la fornitura dei pannelli dei suoi TV LCD. E con questa premessa, chissà che non vengano svelate ulteriori simili sorprese proprio in occasione del CES 2013. Vedremo... anche il prezzo!!

Fonte: Engadget



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: poz pubblicato il 05 Dicembre 2012, 10:25
La morte della videoproiezione.................
Commento # 2 di: Cetto_La_Qualunque pubblicato il 05 Dicembre 2012, 10:42
Si poz ma bisogna vedere a che prezzo ... comunque è già buono che comincino ad uscire questi mostri !
Commento # 3 di: ellebiser pubblicato il 05 Dicembre 2012, 11:17
per quanto grande un TV non potrà mai sostiuire un VPR, non parlo di grandezza ma di qualità e coinvolgimento
Commento # 4 di: g_andrini pubblicato il 05 Dicembre 2012, 11:20
Se il 4k si limitasse a diagonali superiori ai 80 pollici non avrebbe futuro. Il costo dei pannelli lcd può calare, ma produrre simili diagonali rimarrà sempre proibitivo. Il costo dei display 4k dovrà calare sotto i mille euro, altrimenti il 4k non potrebbe diffondersi.
Commento # 5 di: Subzero pubblicato il 05 Dicembre 2012, 11:20
io starei molto cauto ad usare il termine mai in ambito tecnologico
per me tra una ventina d anni useremo tutt altro che i proiettori..

Originariamente inviato da: ellebiser;3717261
per quanto grande un TV non potrà mai sostiuire un VPR, non parlo di grandezza ma di qualità e coinvolgimento
Commento # 6 di: Domenik73 pubblicato il 05 Dicembre 2012, 11:21
@poz se ha consumi e costi allineati a quelli di un videoproiettore si, ma se devo fare un mutuo per comprarlo e un altro per la bolletta elettrica, direi di no
Commento # 7 di: davidthegray pubblicato il 05 Dicembre 2012, 11:52
Anche solo l'idea di maneggiare pannelli di queste dimensioni è un incubo.

Ma anch'io non direi mai. Quando i pannelli di cristalli liquidi non saranno più rigidi, ma morbidi fogli arrotolabili, credo che vedremo case con intere pareti fatte di lcd (o oled o che per essi). Allora sì che 4k e 8k cominceranno ad avere senso.
Commento # 8 di: bianconiglio pubblicato il 05 Dicembre 2012, 12:14
sparo un prezzo:
80000€.

secondo voi bastano?
Commento # 9 di: Plasm-on pubblicato il 05 Dicembre 2012, 12:59
Sai quanto clouding su un pannello lcd così grande?
Commento # 10 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 05 Dicembre 2012, 14:39
Originariamente inviato da: ellebiser;3717261
per quanto grande un TV non potrà mai sostiuire un VPR...
Sono d'accordo con Subzero: mai dire mai!

La diagonale media delle installazioni con videoproiettore negli ultimi anni sta crescendo ma gli schermi più venduti sono quelli con base di 2 metri (quindi circa 90 di diagonale). Il problema a questo punto è solo il prezzo e il rapporto qualità/prezzo.

Oggi un Sony VW1000ES costa 17.000 Euro (parlo dello street-price). Se aggiungiamo staffa, schermo, connessione e installazione, iniziamo a sfiorare i 20.000 Euro, ancora di più nel caso di schermi particolari, come il fono-trasparente della Screen Exellence visto da Audioquality a Bologna. E poi le lampade di ricambio. Un TV ha una durata della lampada con un numero di ore che come minimo di un ordine di grandezza superiore rispetto al proiettore. E' vero anche che con il Sony 1000 puoi proiettare anche su più di 4 metri di base.

Tornando ai display, questi ultimi hanno cinque vantaggi principali sul proiettore:

-1 con un display non serve uno schermo su cui proiettare

-2 non servono lunghi cavi di connessione: le sorgenti puoi metterle vicine al TV;

-3 non servono installatori qualificati: il display lo appoggi da qualche parte e funziona!

-4 un display ha un rapporto di contrasto decente anche con luce in ambiente.

ma soprattutto

-5 un display non ha problemi di messa a fuoco, convergenza o aberrazioni cromatiche!

Detto questo, c'è da verificare solo il prezzo. Ora un ottimo display full-HD con diagonale da 55-60 (top di gamma Panasonic plasma, Panasonic LCD e Sony LCD) ha un costo comparabile o leggermente inferiore a quello di un ottimo proiettore full-HD. Ma col proiettore fai un'immagine che è quattro (QUATTRO!) volte più grande.

Discorso diverso per un paio di display LCD Sharp:

Il modello con diagonale da 70 costa circa 2.500 Euro;
quello con diagonale da 80 costa quasi 5.000 Euro.
Ne ho visto uno recentemente e credo che un proiettore da 3.000 Euro abbia una qualità d'immagine generale nettamente superiore. Certo: rimangono quei 5 vantaggi principali. Anche per questi 5 motivi il mercato dei proiettori è una nicchia.

Un display di ottima qualità e con diagonali importanti (es plasma Panasonic da 85 e 103" costa molto più che un proiettore di pari risoluzione. Se con i display a risoluzione 4K questa relazione dovesse ribaltarsi, allora la musica cambierebbe.

Ma mi risulta difficile che questo possa accedere nel giro di pochi anni.

Detto questo, mai dire mai!

Emidio
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »