Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pioneer alla resa dei conti

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 07 Marzo 2008, all 09:45 nel canale DISPLAY

“Confermando le indiscrezioni dei giorni scorsi, Pioneer cesserà la produzione interna di pannelli al plasma, acquistando direttamente da Panasonic”

Tokyo, 7 Marzo 2008. A poche ore dalle ultime, clamorose indiscrezioni che abbiamo pubblicato nella giornata di mercoledì a questo indirizzo, Pioneer conferma tutto e si avvia alla cessazione della produzione interna di pannelli al plasma. In attesa della conferenza stampa ufficiale che ci sarà tra il pomeriggio di oggi e la giornata di domani, iniziano ad arrivare le prime notizie non ancora ufficiali.

Il problema principale sembra derivare dalla drammatica discesa dei prezzi della diretta concorrenza (plasma ed LCD), spostando di fatto il prodotto pioneer in una nicchia di mercato, insufficiente a giustificare i copiosi investimenti e scremando il numero di clienti disposti a pagare di più per questo livello di qualità, ancora inarrivato.

L'unica soluzione che è davanti a Pioneer è passare all'integrazione di nuovi TV al plasma con pannelli di produzione Panasonic e TV LCD con pannelli di produzione Sharp. Non si esclude che in futuro parte delle innovazioni tecnologiche di Pioneer vengano cedute a Panasonic, in modo da non far rimpiangere la qualità dei migliori KURO attualmente in circolazione.

Secondo le informazioni pubblicate pochi minuti fa dall'agenzia Reuters, A fronte di previsioni di un profitto di 6 miliardi di Yen (38 milioni di Euro), Pioneer perderà fino a 15 miliardi di Yen (94 milioni di Euro), con la chiusura di alcuni stabilimenti di produzione. Nelle prossime ore è attesa una conferenza stampa ufficiale dove saranno illustrate anche le strategie future della compagnia giapponese.

Fonte: Reuters, Insight Media, Nikkei Interactive



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: guest_005317 pubblicato il 07 Marzo 2008, 09:53
Brutta notizia da una parte bella dall'altra perchè cosi almeno i prezzi diventeranno piu umani,con questa significa che gli ultimi veri Pioneer saranno gli attuali Kuro..........ciaooooooooo
Commento # 2 di: naponappy pubblicato il 07 Marzo 2008, 09:53
Peccato, ma in effetti parlo parlo ma anch'io ho fatto parte della scrematura del numero di clienti disposti a pagare di più per questo livello di qualità, ancora inarrivato.
Il dato positivo di questa news è senz'altro che Non si esclude che in futuro parte delle innovazioni tecnologiche di Pioneer vengano cedute a Panasonic, in modo da non far rimpiangere la qualità dei migliori KURO attualmente in circolazione. Questo potrebbe voler dire che Pana potrebbe in effetti fare dei simil-Kuro a prezzi più popolari.
Commento # 3 di: poz pubblicato il 07 Marzo 2008, 09:54
Ma i plasma panasonic professionali sono già oggi meglio dei Kuro!
Commento # 4 di: fabris66 pubblicato il 07 Marzo 2008, 10:00
Hai detto bene: similar-Kuro.
Penso proprio che la miglior qualità vista con l'accoppiata pannello-elettronica degli attuali kuro non l'avremo più. Certo, ne guadagnerà il prezzo, ma non la qualità.
Quello che mi lascia perplesso sono i nuovi modelli presentati al CES: saranno messi in vendita o accantonati?
Per finire: qui si parla di modelli consumer e non professionali, ed in quel campo un Pana superiore ad un Kuro lo devo ancora vedere, anche se ammetto che in rapporto al prezzo sono ottimi prodotti.
Commento # 5 di: Tiziano pubblicato il 07 Marzo 2008, 10:05
Pessima notizia, imho ... come al solito tutto ruota troppo intorno alla quantità, a scapito della qualità.

Non potevano mantenere una loro produzione, seppur ridimensionata (destinata agli user che non vogliono compromessi), ed avviare un'integrazione di modelli più economici con i pannelli Panasonic per il resto dell'utenza ?
Commento # 6 di: naponappy pubblicato il 07 Marzo 2008, 10:19
Probabilmente non potevano farlo: mantenere aperta la produzione per pochi pannelli si rifletterebbe sul prezzo finale che, oggi, nessuno è più disposto a spendere. OT: Ma vi ricordate che 10 anni fa i plasma da 42 costavano 40 milioni!!! I tempi sono cambiati e nessuno spenderebbe quella cifra neanhe per essere il primo a prendere un OLED da 50.
Commento # 7 di: greensea pubblicato il 07 Marzo 2008, 10:56
Se le regole del mercato saranno le stesse, come purtroppo temo, gli OLED (alta qualità ma anche prezzo molto elevato) saranno schiacciati dall'avanzata degli LCD a prezzi sempre più bassi!
Commento # 8 di: blitzkrieg pubblicato il 07 Marzo 2008, 11:40
No potrebbero fare una joint venture con un altro brand?
Commento # 9 di: lupetto65 pubblicato il 07 Marzo 2008, 11:53
Quoto fabris66,
allora vorrebbe dire addio ai
Super Kuro con contrasto infinito
e la plasma da 50 di soli 9mm e 18kg di peso

Peccato veramente, io sono un degli ultimi possessori di un kuro Pioneer
Commento # 10 di: f.ree pubblicato il 07 Marzo 2008, 12:04
Quanto ho fatto bene ad acquistare la mitica serie 6 quando sul mercato c'era gia' la 7
Anche se sembra strano, dato che si tratta di televisori, è stato un vero investimento

Pero' veramente peccato, avrei acquistato volentieri un altro Pio, magari fra 5 anni. In ogni caso aspettiamo a giudicare, magari i nuovi [I]Pionic[/I] non saranno cosi' male.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »