Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LG investirà 7B US $ in nuovi impianti OLED

di Riccardo Riondino, pubblicata il 26 Luglio 2017, alle 11:24 nel canale DISPLAY

“Con entrate in aumento del 13% nella prima metà dell'anno, LG Display annuncia un nuovo piano di investimenti nella tecnologia OLED, che porterà alla costruzione di una linea TV Gen-10,5 e una di 6ª generazione per schermi flessibili a Paju, nonché l'installazione di una nuova fabbrica Gen-8,5 a Guangzhou, grazie a una joint-venture con una compagnia cinese”

Ricavi a 6.630 miliardi di won (circa 6 miliardi US $) per LG Display, che registra nel secondo trimestre 2017 un aumento del 13% rispetto al 2016, per un utile netto di 660 milioni di dollari. Le entrate sono merito per il 46% delle vendite di televisori e per il 22% degli smartphone, mentre il resto si suddivide tra monitor PC, tablet e display per notebook. Oltre ai risultati finanziari, LGD ha svelato anche i futuri investimenti nella tecnologia OLED, partendo dalla realizzazione di una linea Gen-10,5 (substrati da 2940x3370 mm) nella fabbrica P10 di Paju, operativa entro il primo semestre 2018.

Le dimensioni dei substrati sono 1,8 volte maggiori rispetto a quelle di 8ª generazione, da dove escono attualmente schermi fino a 77". Sarà quindi possibile ricavare pannelli OLED tra gli 80 e i 100 pollici e probabilmente in tagli anche superiori. È stata varata una cifra iniziale di circa 2,5B US $, destinata ad aumentare dopo che verranno stabiliti gli standard industriali per la produzione su larga scala.

Sempre all'interno dell'impianto di Paju, LGD installerà inoltre una linea di OLED flessibili di 6ª generazione, in grado di produrre 30.000 substrati al mese. LGD porterà di conseguenza il volume produttivo totale a 65.000 substrati/mensili, includendo le attuali linee E2/E5 di Gumi e la futura E6 di Paju. La capacità annuale complessiva viene stimata in 120 milioni di pannelli da 6".

Un ulteriore investimento è destinato infine ad una fabbrica Gen-8,5 (2200x2500 mm), che verrà costruita in Cina a Guangzhou, dove la compagnia coreana è già presente con un impianto LCD. Per la prima volta LG, così come l'industria coreana in generale, decide quindi di installare uno stabilimento OLED in territorio cinese. Con una somma di2,3B US $, l'impianto sarà al 70% finanziato da LGD e per il resto da un produttore locale, la cui identità non è stata rivelata. La decisione è motivata dalla volontà di assicurarsi una presenza diretta nel mercato cinese, il più importante a livello globale.

I nuovi finanziamenti negli OLED vanno sommati a quelli già stabiliti, portando LGD ad investire in totale una somma di quasi 13,5B US $ entro il 2020. Per quella data l'impianto di Paju dovrebbe diventare il principale stabilimento OLED mondiale.

Per ulteriori informazioni: www.lgdisplay.com

Fonte: OLED-Info, Flatpanels HD



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Tech72 pubblicato il 26 Luglio 2017, 13:58
LG ha fatto il suo migliore affare acquistando il brevetto Kodak degli Oled WRGB. Oramai è troppo avanti su questa tecnologia perché gli inseguitori possano raggiungerla, nel giro di 5 anni diventerà la monopolista come fornitore di pannelli Oled.