Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CEATEC: Videowall OLED Mitsubishi

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 12 Ottobre 2009, all 10:21 nel canale DISPLAY

“In occasione della mostra nipponica, Mitsubishi ha presentato il display OLED più grande al mondo, grazie alla sua diagonale di 155 pollici. Si tratta però di una soluzione modulare basata su display "organici" da 4 pollici ciascuno”

Chi l'ha detto che al momento non sono disponibili display OLED di grandi dimensioni? Al CEATEC di Tokyo Mitusbishi ha presentato un display OLED da ben 155 pollici. Ma c'è il trucco: si stratta di soluzione "videowall" modulare composta da tanti display OLED da 4 pollici ciascuno. Non sono state divulgate informazioni tecniche (vedi risoluzione complessiva, ad esempio), ma la soluzione è molto interessante visto che consente di realizzare teoricamente un display di qualsiasi tipo di dimensioni. Non vogliamo neanche immaginare il costo attuale di una soluzione di questo genere, però il suo effetto lo fa...eccome!


Il singolo modulo OLED da 4 pollici

Fonte: Akihabara News



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Picander pubblicato il 12 Ottobre 2009, 10:59
chissà se si nota lo spazio tra modulo e modulo, o se combaciano perfettamente
Commento # 2 di: Trikkeballakke pubblicato il 12 Ottobre 2009, 13:46
Con matrici accostate neanche te ne accorgi! I pixel sono attivi fino all'esatto bordo matrice.
Commento # 3 di: Vince 15 pubblicato il 12 Ottobre 2009, 15:24
Da vicino te ne accorgi, ma da una certa distanza, quella da cui dovresti guardare uno schermo da 155, non noti spazi.

CEATEC: Mitsubishi's OLED has unlimited size
Commento # 4 di: MRC pubblicato il 12 Ottobre 2009, 15:25
praticamente ogni modulo è un pixel
pilotandoli singolarmente sarebbe un degno sostituto dei SED
Commento # 5 di: arkanoid pubblicato il 12 Ottobre 2009, 19:44
sono approssimativamente 1283 subschermi.
Se avesse risoluzione HD, sarebbero minischermi da circa 40x40 pixel cadauno
Commento # 6 di: fabio2678 pubblicato il 12 Ottobre 2009, 19:54
Originariamente inviato da: Redazione
Non vogliamo neanche immaginare il costo attuale di una soluzione di questo genere


Beh..si può sempre procedere con un acquisto graduale, magari iniziando con 4 ed avere un 16 e man mano..
Commento # 7 di: zLaTaN_85 pubblicato il 12 Ottobre 2009, 20:58
in pratica un furbo espediente per ovviare all'impossibilità attuale di produrre schermi OLED di grandezza superiore ad una certa diagonale. Chissà se troverà applicazione su tagli più umani (40-60 pollici per intendersi)
Commento # 8 di: dino2008 pubblicato il 13 Ottobre 2009, 10:27
numeri

se i 4 si riferiscono come sempre alla diagonale di una qualsivoglia figura geometrica, con rapporto 4:3,16:9,21:1 riferito ai video, per fare la diagonale dichiarata di 155 ne occorrono 156/4 = 39 . Per cui lo schermo è costituito da 39 x 39 =1521 moduli.
la risoluzione addebitata al singolo modulo è la totale / 1521.
Commento # 9 di: arkanoid pubblicato il 13 Ottobre 2009, 22:39
no perchè i minischermi sono chiaramente quadrati