Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il prezzo dei lettori Blu-ray continua a salire

di sabatino pizzano, pubblicata il 03 Aprile 2008, all 10:16 nel canale HT

“TG Daily pubblica i dati aggiornati inerenti l'ennesima ricerca sull'andamento dei prezzi dei dispositivi Blu-ray Disc da quando la format war è finita”

Inizialmente PriceGrabber.com, il noto motore di ricerca dei prezzi in USA, aveva fatto notare come il prezzo medio di un dispositivo Blu-ray fosse aumentato di 100 dollari da quando la format war con HD DVD si era conclusa. Pochi giorni dopo, l'allarme è stato parzialmente ripreso da DisplaySearch, confermando, tra le altre cose, il risultato pubblicato da PriceGrabber.com.

Finora ci si era limitati solo alla pubblicazione di dati qualitativi. Dati quantitativi invece ci giungono dai colleghi di TG Daily, i quali hanno raccolto i valori forniti loro da PriceGrabber.com stesso, ed elaborati in grafici e tabelle, per ogni singolo lettore Blu-ray dei principali produttori mondiali.

I dati aggiornati al 2 aprile scorso (grafico in alto) mostrano come la tendenza verso il rialzo dei prezzi sia proseguita da quando PriceGrabber.com ha lanciato per la prima volta l'allarme. Guardando la tabella, infatti, notiamo come il prezzo dei lettori di Panasonic e Sony abbiano continuato la loro corsa verso l'alto, mentre il prezzo dei player di LG e Samsung si siano stabilizzati.

Andando a guardare la timeline da Gennaio fino ad oggi, si può notare come proprio ad inizio anno, quando la battaglia tra Blu-ray e HD DVD era nel vivo, il prezzo medio di un dispositivo Blu-ray è risultato il più basso di tutto il periodo analizzato. Da  Marzo, il prezzo medio di un dispositivo Blu-ray ha accelerato la sua ascesa, fino a +135 US$ per il Panasonic e +100 US$ per il Sony.

Il Italia il prezzo è ancora rimasto invariato. Per il Sony BDP-S300 ad esempio, il prezzo medio è compreso ancora oggi tra 360 Euro e 400 Euro, IVA compresa. Per la verità dobbiamo anche dire che in Italia non ci sono state le super-offerte che hanno investito gli Stati Uniti tra il Dicembre 2007 e il Gennaio 2008.

Fonte: TG Daily



Commenti (35)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:18
La concorrenza HD-DVD nuoceva alla diffusione dell'alta definizione,nevvero BR aficionados?
Commento # 2 di: spidertex pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:22
per favore non cominciamo con le polemiche, manteniamo la discussione entro certi binari
Grazie
Commento # 3 di: mauriziofa pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:22
Secondo me non si può dire che ora che non c'è più la format war è un danno perchè si alzano i prezzi dei blu-ray. La format war è un danno se stessa che disorienta il consumatore e fa vendere meno, questo è solo un aumento fisiologico ma poi se vorranno sostituire il dvd nel cuore della massa delle persone DEVONO abbassare i prezzi altrimenti non rientrano nei costi sostenuti in anni ed anni di ricerca e sviluppo del formato.
Il 2009 sarà l anno della consacrazione del blu ray, questo 2008 serve solo per far produrre alle aziende i lettori che usciranno a fine anno.
Commento # 4 di: GIANGI67 pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:25
Non entro in questioni di marketing,ma credo che in genere,di fisiologico,possano esserci prezzi alti agli esordi di un formato,che poi gradualmente scendono.Il formato ormai ha quasi due anni,come mai i prezzi lievitano proprio ora che BR ha campo libero?
Commento # 5 di: spidertex pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:30
bisogna vedere anche se sono aumentate le vendite dei lettori.
Una ipotesi potrebbe essere alla scarsa disponibilità dei lettori, non essendoci molti lettori in commercio, ora che la guerra è terminata, la domanda è aumentata e la poca disponibilità ha fatto salire il prezzo.
ciao
Commento # 6 di: Dave76 pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:39
Questo della disponibiltà è un discorso già stato fatto e speriamo che sia proprio a causa di questo inconveniente che i lettori aumentano di prezzo....personalmente credo che sia una scusa...cmq aspettiamo l'autunno quando arriveranno molti lettori definitivi e vediamo cosa succede sul versante prezzi...se anche allora saranno mantenuti alti avremo le risposte ai nostri dubbi (ovvero c'è o non c'è un effetto monopolio con tanto di cartello fra i produttori?)
Commento # 7 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:41
Non è che il prezzo sia salito in termini assoluti, ma semplicemente sono venuti a mancare i presupposti utili affinchè gli stessi prezzi venissero abbassati dalle promozioni. Tali presupposti possono essere molteplici, e spaziano dalla crescente domanda, unitamente al problema delle scorte, ed anche all'assenza della pressione concorrenziale da quando l'hd dvd è venuto a mancare.
Commento # 8 di: sevenday pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:43
Cmq sia la primavera non credo sia un periodo utile per trarre conclusioni. Ormai c'è il sole fuori!!! Io proietterei la visione al prossimo inverno...
Commento # 9 di: Kilo pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:45
Un rimbalzo dei prezzi penso sia normale dopo un periodo natalizio caratterizzato da sconti e promozioni.
Come sottolineato nell'articolo, da noi dove non ci sono state promozioni i prezzi sono rimasti sempre costanti.
Si spera che la battaglia sui prezzi adesso si possa ora giocare tra i produttori e non più tra i formati.... ho detto si spera!
Commento # 10 di: Picard pubblicato il 03 Aprile 2008, 10:55
Sinceramente come ho gia detto in precedenza, la format war mi avrebbe imposto l'acquisto di due lettori (od in alternativa di un combo), per poter avere un accesso completo a tutti i titoli HD, ora che è finita ed il formato è uno solo, mi è bastato acquistare la PS3 (che non è aumentata) ed alla fine ho speso di meno e non di più. Poi alla fine dell'articolo viene sottolineato come il prezzo italiano non si sia modificato di molto, in quanto le promozioni qui da noi (dove l'HD è poco diffuso) sono state ben poche ed il rialzo dei prezzi nel resto del mondo è dovuto in gran parte al venir meno di queste super offerte più che ad un ritocco verso l'alto dei listini.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »