Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Panasonic: nuovi occhialini 3D M-3DI in arrivo

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 02 Agosto 2011, all 09:51 nel canale ACCESSORI

“Il gruppo nipponico annuncia l'arrivo di una nuova gamma di occhialini 3D attivi. Gli EW3D3 saranno più leggeri e certificati M-3DI per assicurare la compatibilità con TV, monitor PC e proiettori 3D di altri marchi”

Panasonic annuncia in Giappone l'arrivo dei nuovi occhialini 3D attivi siglati EW3D3. Il design è stato leggermente rivisto e i nuovi occhiali sono più leggeri (26g contro i 38g della gamma attuale), ma soprattutto compatibili con lo standard del consorzio M-3DI (promosso dalla stessa Panasonic - vedi news) per assicurare il funzionamento con display o proiettori 3D di diversi marchi. Al momento sappiamo, ad esempio, che Epson presenterà i suoi proiettori 3D all'IFA di Berlino e che anch'essi utilizzeranno occhialini 3D certificati M-3DI.

Tornando agli occhialini di Panasonic, questi ultimi saranno disponibili in 3 tagli diversi (small, medium, large) e al momento non è ancora stato annunciata la disponibilità in Europa (arriveranno in Giappone a settembre).

Fonte: Panasonic Japan



Commenti (16)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Deimos7777 pubblicato il 02 Agosto 2011, 09:57
Una buona notizia :-)
Commento # 2 di: Neofita sat pubblicato il 02 Agosto 2011, 10:48
Si, però sarei curioso di sapere quanto costeranno, già quelli attuali sono parecchio cari (siamo intorno ai 120 € di listino).Panasonic dovrebbe cercare di ridurre un po' i prezzi.I dati dicono che il 3D ha subìto una frenata e questo è uno dei motivi.Io ho un Panasonic 46GT30 ma gli occhialini non erano inclusi;per il momento non li compro, sono troppo cari.Rimango in attesa di un modello economico, ma dubito che questo lo sarà...
Commento # 3 di: bebe76 pubblicato il 02 Agosto 2011, 11:30
anche io sono nella tua stessa situazione!! sto aspettando questo modello di 3 gen che dovrebbe arrivare anche da noi intorno a settembre,inoltre si parla di un prezzo più contenuto(intorno alle 70euro!incrociamo le dita!!)
Commento # 4 di: g_andrini pubblicato il 02 Agosto 2011, 12:12
[editato]
Commento # 5 di: P41N pubblicato il 02 Agosto 2011, 13:53
Credo che la questione nausea sia molto soggettiva, personalmente ho visto films e giocato sessioni di 4/5 ore senza il minimo problema.
Fai una prova al cinema e valuta, se provi fastidio o meno, a mio parere, ma anche di altri, il 3D casalingo é anche meno fastidioso di quello al cinema.
Commento # 6 di: Beralios pubblicato il 03 Agosto 2011, 00:12
Il 3D in casa non prenderà mai piede! Togliamocelo dalla testa! Esistono solo 100 titoli BD 3D a disposizione.... di cui il 99% non è nativo... è nulla! Vuol dire che non si ha intenzione di investire... Il 3D via satellite side-by-side? Una porcheria, risoluzione dimezzata e altri difetti.... per quello basterebbe un tranquillo 3D passivo...
Commento # 7 di: grng pubblicato il 04 Agosto 2011, 17:22
Non è solo un problema di quantità, ma di qualità.
Il miglior titolo 3d (film nativo) non entrerebbe nemmeno nella top1000 della storia del cinema di qualsiasi sano di mente
Commento # 8 di: g_andrini pubblicato il 05 Agosto 2011, 06:11
[editato]
Commento # 9 di: Leonid pubblicato il 05 Agosto 2011, 14:01
ragazzi ma se uno e' miope e porta degli occhiali che naturalmente non hanno una correzione perfetta ai lati e' impossibilitato a vedere bene il 3d. Puo' essere il mio caso?
Commento # 10 di: prompete pubblicato il 05 Agosto 2011, 15:55
Secondo me Avatar in 3D verrà ricordato come tra i film di rilievo sulla tecnologia 3D esattamente come lo è stato per Tron (non legacy) per la computer grafica e la realtà virtuale 30 anni fa...
Anche se gli scettici lo vedono male, come vedevano male i BD, i TV 16:9 etc., dal momento che (come è successo con VHS) il porno ha scelto il 3D (vedere 3D Sex and Zen) tra qualche hanno si dovranno piegare a questa nuova tendenza cinematografica ... come Natalino Balasso!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »