Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CMOS 16MP e 4K 60fps per smartphone

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Maggio 2012, alle 13:05 nel canale MOBILE

“OmniVvison annuncia lo sviluppo di due nuovi sensori fotografici per smartphone e tablet dotati di una risoluzione nativa di 16 Mega Pixel e in grado di acquisire riprese video in 4K fino a 60 fps, ma anche oltre fino a 4608 x 3456 punti a 30 fps”

Se le riprese a 1080p sono ormai una realtà su un gran numero di smartphone e tablet di ultima generazione, la possibilità di realizzare video in 4K rimane ancora una chimera e, fino ad oggi, solo Nokia si è sbilanciata annunciando che il suo sensore da 41 Mega Pixel utilizzato nel terminale PureView potrebbe in futuri modelli assicurare riprese a risoluzione 4K. La statunitense OmniVision ha però anticipato la concorrenza annunciando l'arrivo di due nuovi sensori CMOS "retro-illuminati" OV16820 e OV 16825 da 16 Mega Pixel in grado di acquisire foto in RAW con 12 bit di profondità. Ma l'altra peculiarità dei nuovi sensori riguarda la possibilità di acquisire video in 4K (3840 x 2160 punti) a 60 fotogrammi al secondo, ma anche a piena risoluzione 16 MP (4608 x 3456 punti) a 30 fotogrammi al secondo.

Al momento OmniVision non ha rilasciato informazioni in merito a partner che integreranno i nuovi sensori nei loro terminali, ma sappiamo che la produzione di massa è prevista per l'autunno e quindi è probabile che l'arrivo dei primi smartphone o tablet da 16MP e video 4K sia previsto per l'inizio del 2013.

Per maggiori informazioni: comunicato stampa (in inglese)

Fonte: OmniVision



Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: bianconiglio pubblicato il 24 Maggio 2012, 10:53
Bello, ottimi sensori. Ma a che pro mettere cotanti sensori con un'ottica infima come quella di smartphone e tablet? mi tengo la mia canon s95 da 10 mpixel e il telefono con 3,2 per quello che lo uso...

i 16 mpixel di quel sensore acquisiranno solo rumore con un'ottica scarsissima.
Commento # 2 di: SydneyBlue120d pubblicato il 25 Maggio 2012, 22:27
E' divertente leggere ad ogni step evolutivo sempre gli stessi commenti
Commento # 3 di: srnapoli pubblicato il 29 Maggio 2012, 09:52
è normale leggere questi commenti ad ogni step evolutivo...

la rincorsa ai pixel - ai megabyte - alle frequenze sempre piu alte dei processori - al numero dei core etc etc - è solo un modo per rendere obsoleta la produzione precedente ed invogliare a comprare il NUOVO prodotto di cui abbiamo tanto bisogno.... sic.

il consumismo sta consumando il nostro pianeta mentre noi allegramente giochiamo col ditino sul nostro meraviglioso touch. sic

follia collettiva.
Commento # 4 di: bianconiglio pubblicato il 29 Maggio 2012, 18:04
io sono favorevole al progresso tecnologico, anche spinto, altrimenti abiteremmo ancora nelle capanne di legno...
ma quando vedo mettere un sensore che andrebbe bene su una reflex su un'ottica da 2 euro non riesco a farmene una ragione. E' un fatto puramente commerciale e di moda! Quel sensore non migliorerà la qualità delle riprese o delle foto.
Commento # 5 di: srnapoli pubblicato il 29 Maggio 2012, 19:42
è ovvio.

Ma quello che invece mi piacerebbe è uno sviluppo mirato, uno sviluppo davvero utile alla collettività...dirò di piu: al genere umano.

si sprecano energie importantissime per sviluppare tecnologie utili al business - al profitto - alla convenienza di alcuni - ( tecnologie che poi trovano sicuramente applicazioni in altri campi piu o meno utili e diversi )

in un ventennio siamo passati dal telefono col filo agli smartphone - dal tv bianco nero ai led ultrapiatti - dal carbone al solare.... dalle pellicole ai cmos ... etc etc

il risultato dell'attività industriale però è agghiacciante:
miniere - industrie inquinanti - scarti industriali tossici - energia consumata - inquinamento - esaurimento risorse naturali.... insomma il pianeta è in agonia.

voglio dire che abbiamo scelto un modello di sviluppo socio economico basato sul consumismo.
il consumismo, si sa, è spreco; e noi stiamo spendendo tutto il nostro capitale TERRA per un'effimera esistenza consumistica... il pianeta non basta piu a soddisfare tutti i nostri sollazzi e di questo passo succederà che un po d'acqua potabile sarà il vero lusso del futuro.

l'alternativa logica sarebbe invece una società SI sviluppata ( non occorre tornare alle candele ) una società che non distrugge le risorse naturali e l'ambiente e che sia basata su una logica meno individualista e piu collettiva; sbaglio o siamo una collettività di diversi miliardi di persone che vivono in questo condominio terra ?