Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Yamaha: nuovi sinto-ampli RX-Vx77

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 25 Marzo 2014, alle 17:56 nel canale DIFFUSORI

“Il produttore giapponese completa la sua gamma di sinto-amplificatori home cinema, lanciando altri quattro modelli della serie RX-Vx77, tutti con passthrough dei segnali 4K/Ultra HD, DLNA, AirPlay e Spotify”

Dopo aver lanciato il sinto-amplificatore RX-V377 (vedi news), Yamaha completa la sua gamma di modelli home cinema presentando gli altri quattro prodotti che la compongono. Le novità sono RX-V477, RX-V577, RX-V677 e RX-V777. Le caratteristiche di base, comuni a tutti gli amplificatori, sono il passthrough dei segnali a risoluzione 4K/Ultra HD, il supporto a DLNA (1.5) ed AirPlay, la riproduzione di file FLAC e WAV a 192kHz/24 bit, Apple Lossless a 96kHz/24 bit, la presenza di una porta USB per la connessione (in digitale) di iPod e iPhone ed, infine, la possibilità di utilizzare Spotify Connect e HTC Connect. Vediamo più in dettaglio i singoli modelli.

RX-V477

V477 è un amplificatore a 5.1 canali, dotato di una potenza pari a 115W per canale (6 ohm, 1 kHz, 0.9 % THD, 1 c. pilotato), oppure 80W per canale (6 ohm, 20Hz-20kHz, 0.09 % THD, 2 c. pilotati). Oltre a tutte le funzioni elencate in apertura, dispone di riproduzione gapless dei brani in formato WAV, FLAC e ALAC, tramite USB, PC e NAS. Il DAC integrato, su tutti i canali, è un BurrBrown, mentre tra le modalità degne di menzione vi è sicuramente il Virtual CINEMA DSP, che riproduce un effetto surround virtuale a 5 canali con solo i due diffusori frontali. Al Virtual CINEMA FRONT, invece, spetta il compito di ricreare un diverso tipo di suono surround virtuale a 5 canali: in questo caso i diffusori sono 5, ma tutti posti sul fronte (anche i canali posteriori). Ad Extra Bass spetta il compito di rinforzare la risposta sulle basse frequenza, per cercare di ottenere bassi più ricchi. Completano la dotazione il sistema di auto-calibrazione YPAO (con microfono fornito a corredo), il controllo Subwoofer Trim, che migliora la riproduzione delle basse frequenze, evitando sovrapposizioni con i diffusori frontali, il Compressed Music Enhancer, che ristabilisce le frequenze perse sui file musicali compressi, elevandone la qualità, e l'apposita applicazione per controllare tutte le funzioni da dispositivi iOS e Android.

La dotazione di connessioni comprende sei ingressi ed un'uscita HDMI, due ingressi ed un'uscita component, quattro ingressi e due uscite composito, tre ingressi ed un'uscita analogica su RCA, due ingressi coassiali ed un analogico, una porta Ethernet e due porte USB.

RX-V577

Con V577 passiamo da 5.1 a 7.2 canali, con un'erogazione pari a 115W per canale (6 ohms, 1 kHz, 0.9 % THD, 1 c. pilotato), oppure 80W per canale (6 ohms, 20Hz-20kHz, 0.09 % THD, 2 c. pilotati). Oltre a tutte le funzioni già elencate per il modello precedente troviamo il Wi-Fi integrato, con Wi-Fi Direct, utile per collegarsi alle sorgenti senza passare attraverso un router. L'amplificatore può essere configurato sia per funzionare a 7.2 canali, sia in 5.1, dedicando i due canali liberi all'amplificazione di un ambiente secondario della propria abitazione.

La dotazione di connessioni è la medesima descritta per V477.

RX-V677

Sinto-amplificatore a 7.2 canali, con un'erogazione pari a 150 W per canale (4 ohms, 1 kHz, 0.9% THD, 1 c. pilotato), oppure 90 W per canale (8 ohms, 20 Hz-20 kHz, 0.09% THD, canali pilotati). Rispetto ai modelli di fascia superiore vengono aggiunte diverse funzioni: abbiamo, anzitutto, non più il mero passaggio dei segnali 4K/Ultra HD, ma anche un circuito di upscaling, apparentemente di produzione Yamaha. Le HDMI che equipaggiano il V677 sono in versione 2.0, capaci di supportare segnali 4K/Ultra HD fino a 50/60Hz. Nulla viene dichiarato sulla versione in uso, e non siamo quindi in grado di stabilire se si tratti di HDMI 2.0 “draft” o “full”. Anche il sistema di calibrazione cambia, passando al più evoluto YPAO-R.S.C. (Reflected Sound Control), con tecnologia DSP Effect Normalization, che varia i parametri del CINEMA DSP sulla base delle riflessioni sonore. Troviamo, inoltre, la funzione YPAO Volume, che utilizza un correzione loudness EQ per regolare automaticamente il livello delle alte e delle basse frequenze ai cambi di volume, migliorando l'ascolto in condizioni di basso volume. L'ultimo cambiamento riguarda la gestione di una seconda zona: la funzione Intelligent Amp Assign provvede ad assegnare automaticamente l'amplificazione dei diffusori, utilizzando fino a 7.2 canali quando solo la zona principale è in uso, e scendendo a 5.1 quando è in funzione, contemporaneamente, anche la zona secondaria.

La dotazione di connessioni comprende sei ingressi HDMI (uno sul frontale) ed un'uscita, due ingressi component ed un'uscita, quattro ingressi composito e due uscite, quattro ingressi RCA analogici e due uscite, due ingressi ottici, due coassiali, una porta Ethernet e due porte USB.

RX-V777

Anche V777 è un amplificatore a 7.2 canali, con un'erogazione pari a 160 W per canale (4 ohms, 1 kHz, 0.9% THD, 1 c pilotato), oppure 95 W per canale (8 ohms, 20 Hz-20 kHz, 0.09% THD, 2 c pilotati). Le funzioni sono le medesime già elencate per V677.

Le connessioni disponibili sono simili a quelle del V677, ma con una doppia uscita HDMI, un ingresso phono e le uscite pre-amplificate 7.2.

Tutti i modelli saranno disponibili da Aprile, nelle finiture nera e titanio.

Per maggiori informazioni: RX-Vx77

Fonte: Yamaha



Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Giovanni q pubblicato il 25 Marzo 2014, 18:33
HDMI 2.0, Yamaha finalmente!!!
Commento # 2 di: grendizer73 pubblicato il 25 Marzo 2014, 18:51
........E per il momento neanche Yamaha ha inserito una connessione HD BaseT ....Speriamo nella serie Aventage o in un fantomatico RX-V1077.
Commento # 3 di: HSH pubblicato il 25 Marzo 2014, 20:51
noooooooo ecco perchè i serie x75 sono in sconto un po dappertutto! mannaggia adesso l'indecisione su quale prendere aumenta
Commento # 4 di: Ale55andr0 pubblicato il 25 Marzo 2014, 21:10
un dubbio: ma chi si è appena accattato il pre top uscito pochi mesi fa deve ritrovarsi con un prodotto d'alta gamma obsoleto appena immesso sul mercato perchè non hanno avuto pazienza per lanciarli qualche mese dopo? lo dico perchè in passato i top yamaha sono rimasti a lungo a catalogo e senza essere aggiornati; ogni volta arrivava un modello totalmente nuovo ma dopo anni
Commento # 5 di: nikko pubblicato il 26 Marzo 2014, 11:36
Che ne pensate della funzione YPAO Volume?

A cosa serve? Quali benefici può apportare?
Commento # 6 di: Yam2013 pubblicato il 26 Marzo 2014, 13:05
@Ale55andr0 : La tecnologia cambia, le novità arrivano (o meglio, sono annunciate ) in continuazione. Se si dovesse attendere di essere al pari con le tecnologie annunciate (ma non disponibili, sempre che tu non abbia già qualche bel film in 4K..) non si lancerebbe mai un prodotto. Meglio ragionare quindi sulle reali disponibilità e necessità del mercato e degli utenti finali. Inoltre come sai esistono sempre gli aggiornamenti(2.0 draft). Nulla di annunciato, ma attendiamo fiduciosi..
L'obsolescenza è ben altra cosa.
Per quanto riguarda l'audio poi - visto che Yamaha è una sound-company e questo è il focus dei nostri prodotti - è un termine che non conosciamo.
Commento # 7 di: scanseby pubblicato il 26 Marzo 2014, 16:22
Una domanda sorge spontanea. In un sintoamplificatore di classe media come l'RX-V777 deputato all' home theatre, a cosa serve avere un ingresso phono?
In particolare, mi piacerebbe sapere se esiste qualcuno che collega il proprio buon giradischi ad un sintoampli di questa classe. Per me l'ingresso phono qui è del tutto inutile.
Commento # 8 di: Yam2013 pubblicato il 26 Marzo 2014, 17:05
@scanseby Non si fanno mai cose inutili. Si vede che non conosci particolarmente bene il mercato... Saresti sorpreso nel vedere quante richieste riceviamo proprio per l'ingresso Phono sui prodotti AV di fascia medio bassa (se fosse per gli utenti finali dovremmo inserire l'ingresso phono fin dal modello più economico)
Commento # 9 di: HSH pubblicato il 27 Marzo 2014, 09:31
si sa la data esatta di uscita e i presunti prezzi di listino?
Commento # 10 di: John B pubblicato il 27 Marzo 2014, 09:56
Con questi sintoamplificatori Yamaha 2014 si può fare un 5.1 anche senza mettere i diffusori lateralmente ?
Visto che sono ancora molto indeciso perché non potrei andare oltre al 3.1 . La disposizione del soggiorno non mi permette di mettere laterali e posteriori , poi ci sono i figli e il cane (border collie ) . Secondo voi prendendo il 477 posso creare un 5.1 mettendo tutto frontalmente ? Da quello che c'è scritto sembra che ci riesce anche così
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »