Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il mondo dei replicanti in due clip video

di Alessio Tambone, pubblicata il 11 Gennaio 2010, all 00:20 nel canale CINEMA

“Dopo il trailer pubblichiamo due nuove clip de Il mondo dei replicanti che, attraverso interviste ai maggiori responsabili del film, illustrano la trama del thriller e l'importante presenza dei cosiddetti "surrogati"”

Il mondo dei replicanti è l'ultimo thriller interpretato da quel mattacchione di Bruce Willis, al momento in programmazione nelle sale italiane su distribuzione Walt Disney Studios Motion Picture. Abbiamo già parlato del film nelle scorse settimane, anticipandone la trama ripresa dalla graphic novel The Surrogates di Robert Venditti e Brett Weldele. Oggi torniamo sull'argomento per presentare due clip video che aiutano a farsi un'idea sul film.

Nel primo filmato a parlare sono il regista Jonathan Mostow, l’autore Robert Venditti e i protagonisti del film che illustrano l’utilizzo dei surrogati all’interno della storia. Nel secondo link invece ancora il regista e i protagonisti promuovono Il mondo dei replicanti illustrando complessivamente la sceneggiatura. Buona visione.

Link ai video:



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Glass141 pubblicato il 11 Gennaio 2010, 09:07
Non sarebbe affatto male avere un surrogato che vada al lavoro al posto mio
Commento # 2 di: guest_005317 pubblicato il 11 Gennaio 2010, 13:17
Visto sabato sera,il film mi ha deluso parecchio,lento con un Bruce Willis sottotono.Gli effetti speciali (risicati) erano piuttosto scarsi e mal fatti...Sconsigliato
Commento # 3 di: maxximo69 pubblicato il 11 Gennaio 2010, 19:51
Quoto anche a me non è piaciuto, scontato e poco avvincente.
Commento # 4 di: sasadf pubblicato il 11 Gennaio 2010, 23:26
Faccio fatica a credere che sia costato 100 milioni di $

Non ho visto tutti questi botti boati o altre cose simili...

Detto questo, anche il film in se conteneva alcune aporie e forzature, nonchè dei colpi di scena quasi improvvisati, ed un finale scialbo e scontato.

Però qualcosa da salvare c'è, e poi Bruce Willis è sempre Bruce Willis.
E quando c'ha la faccia scassata

walk on
sasadf