Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cambridge Audio serie CX

di Riccardo Riondino, pubblicata il 29 Maggio 2015, all 10:28 nel canale AUDIO

“Il produttore inglese presenta una nuova gamma di elettroniche, composta da un player di rete, due amplficatori integrati, una meccanica CD e una coppia di sintoamplificatori HT, caratterizzata dalla costruzione audiophile, funzionalità di rete avanzate con streaming hi-res, controlli con display a colori o app per iOS/Android, e dal telaio "floating design" a bassa risonanza ”

La nuova serie CX Cambridge Audio offre una combinazione di qualità sonora, funzionalità di rete avanzate, controlli che includono un grande display a colori e una grande qualità costruttiva, con un originale telaio a bassa risonanza "floating design" dalla base smussata. La gamma è composta da sei componenti: il player di rete CXN, gli amplficatori integrati CXA60 e CXA80, la meccanica CD dedicata CXC e i sintoamplificatori HT CXR120 e CXR200.

Utilizzando la plupremiata tecnologia StreamMagic, il CXN (1.149,00 Euro) è in grado di riprodurre virtualmente ogni file dal proprio archivio o mediante lo streaming di servizi online, con qualità fino a 24 bit/192 kHz, controllati dall'interfaccia semplificata del monitor a colori da 4,3", oppure mediante l'app Connect per device iOS e Android. Per lo streaming il CXN può connettersi a reti cablate o wireless con protocollo UPnP, oppure utilizzando la porta USB asincrona per il collegamento PC/Mac diretto. Sono incluse anche due USB per periferiche esterne con supporto file DSD, oltre a ingressi digitali coassiali e ottici Toslink. Il CXN supporta anche la connettività  Airplay, mentre l'adattatore opzionale BT100 aggiunge anche quella Bluetooth aptX. Le uscite analogiche vengono fornite su terminali RCA e XLR bilanciati, mentre per quelle digitali sono previste le tipologie ottiche e coassiali elettriche, che permettono anche di interfacciarsi con gli integrati CXA60 e CXA80 della serie.

I formati riproducibili includono i file lossless 24 bit/192kHz FLAC, ALAC, WAV e AIFF, così come i formati compressi WMA, MP3, AAC HE AAC, AAC+ e Ogg Vorbis. Per lo streaming online sono disponibili le Internet Radio e i servizi Spotify Connect, Pandora, Rhapsody e BBC iPlayer Radio. Il CXN impiega il filtro di sovracampionaento ATF2 (Adaptive Time Filtering di seconda generazione) che opera l'upsampling a 24 bit/384kHz di ogni sorgente connessa, riducendo drasticamente il jitter. Il processo di conversione è affidato a una coppia di DAC Wolfson WM8740, mentre un DSP 32 bit Blackfin si occupa del controllo di volume.

I due amplficatori integrati CXA offrono componentistica high grade e versatile connettività, che include una completa sezione digitale. Il CXA80 (1.149,00 Euro) impiega un trasformatore toroidale sovradimensionato con avvolgimenti secondari separati per i due canali, e circuiti simmetrici dual mono in classe A/B, in grado di fornire 80W di potenza su 8 ohm, che salgono a 120W su un carico di 4 ohm. L'apparecchio è dotato di porta USB asincrona per lo streaming 24 bit/192 kHz da PC/Mac, ingressi ottici e coassiali, ai quali può essere aggiunto il modulo Bluetooth aptX opzionale. Anche in questo caso viene implementato un DAC Wolfson WM8740, mentre gli ingressi analogici includono una coppia di terminali bilanciati XLR.

Il CXA60 (949,00 Euro) impiega la stessa tipologia simmetrica in classe A/B del modello superiore, abbinata a un trasfomatore toroidale a singolo avvolgimento, per una potenza di 60/90 W su 8/4 ohm. Connettività e stadio di conversione D/A replicano quelle del modello superiore, a meno della porta USB e dell'ingresso analogico XLR.

La meccanica CD CXC (559,00 Euro), progettata espressamente per la nuova gamma CX, è basata sul circuito di servocontrollo S3, che regola dinamicamente focalizzazione, tracciamento e livello di uscita dell'ottica laser. I dati dei Compact Disc vengono estratti con la massima precisione da un circuito di correzione degli errori allo stato dell'arte, per essere poi affidati ai DAC Wolfson degli altri apparecchi della serie.

I ricevitori A/V CXR120 e CXR200 utilizzano un design in classe A/B di elevata efficienza, abbinato a uno stadio di alimentazione con trasformatore toroidale sovradimensionato, per offrire elevate prestazioni sia in modalità stereo che 7.2 canali. I due apparecchi includono connessioni HDMI 2.0 con HDCP 2.2 per il video 4K/60p, e un processore con upscaling 4K dei segnali 1080p. Per l'audio streaming viene integrato lo stesso modulo StreamMagic su cui è basato il player di rete CXN, di cui replicano quindi le possibilità operative, inclusa la presenza della USB asincrona. In aggiunta è prevista la compatibilità MHL per dispositivi mobile, mentre la connettività Bluetooth è anche in questo caso opzionale. Il sistema di autocalibrazione e il display semplificano il set-up, per i quali possono essere utilizzati anche device Apple e Anroid, mediante l'app Cambridge Connect.

Il sintoamplificatore CXR120 offre 120W per canale e dispone di sette ingressi e due uscite HDMI 2.0. Nel modello CXR200 la potenza di uscita sale a 200W, con funzionalità multiroom che comprende le sorgenti video, per le quali sono previste otto ingressi e due uscite HDMI 2.0.

Per ulteriori informazioni: www.hifiunited.it
 
Fonte: Hi-Fi United


Commenti