Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Oppo: novità all'orizzonte

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 23 Aprile 2018, alle 11:14 nel canale 4K

“Una collaborazione tra i principali distributori europei del glorioso marchio garantirà la produzione, con qualche sorpresa per quanto riguarda l'allineamento dei prezzi e nuovi modelli per il 2020”


- click per ingrandire -

L'annuncio di qualche settimana fa dell'abbandono da parte di Oppo del settore audiovideo, ha lasciato nello sconforto parecchi appassionati e anche alcuni operatori del settore. Fortunatamente, i principali distributori si sono messi d'accordo con la fabbrica per continuare la produzione che permetterà di far ripartire la distribuzione anche in Italia a partire dalla seconda metà del mese di giugno.

Luigi Dell'Antonia, CEO di Labtek e attuale distributore per il mercato italiano, ci ha assicurato che la distribuzione riprenderà senza più intoppi e anche nel 2019. Purtroppo, nonostante la fuoriuscita di Oppo dalla catena, i prezzi sembra siano destinati a salire. Già negli Stati Uniti il prezzo di un 205 è salito dai 1.200 US$ a più di 1700 US$ (tasse escluse) e non mancano casi simili anche sul territorio europeo con identiche proporzioni.

Il distributore italiano sta ricevendo prenotazioni per il prossimo carico che sarà in distribuzione dalla seconda metà di giugno, garantendo di fatto il prezzo di listino attuale e mettendo al riparo i consumatori da aumenti ingiustificati. Sembra però che sia la fabbrica ad aver aumentato i prezzi. Quindi è probabile che nei prossimi mesi tutti i distributori dovranno adeguarsi. 

Alcune voci non confermate parlano anche di nuovi prodotti già in fase avanzata di progettazione con lancio sul mercato nel 2020. Se l'accordo tra i distrubutori reggerà è altamente probabile che i lettori Oppo possano avere ancora un radioso futuro davanti. Da questo punto di vista però è necessario attendere un comunicato ufficiale da parte di questa nuova "cordata" che dovrebbe arrivare entro il prossimo mese di giugno.

Per maggiori informazioni sui prodotti Oppo: www.labtek.it

 



Commenti (8)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: adslinkato pubblicato il 23 Aprile 2018, 12:32
Finalmente una schiarita, in una vicenda che ha davvero del paradossale!
Commento # 2 di: grunf pubblicato il 23 Aprile 2018, 12:59
Una schiarita parziale perché la zona d'ombra di questa vicenda è ancora molto ampia. Ci sono molti aspetti da chiarire e molto probabilmente non sapremo mai cosa realmente c'è dietro all'annuncio della chiusura. Ora si viene a sapere che nei laboratori sarebbe quasi pronto il successore del/degli attuali 20#. Un possibile cambio di proprietà? A quali condizioni e costi per i clienti?
Commento # 3 di: adslinkato pubblicato il 23 Aprile 2018, 14:29
Dai, la serie 2 è strana. Oppo diventa famosa per le sue articolazioni multimediali e che ti fa? Elimina tutte le app, che era stata una delle prima ad introdurre... Mah!
Commento # 4 di: thegladiator pubblicato il 23 Aprile 2018, 14:40
Invece la trovo una scelta in linea con quanto stava per accadere. Mantenere tutte le app per lo streaming avrebbe significato anche supportarne lo sviluppo, attività questa che avrebbe comportato un ulteriore impegno per un'azienda che evidentemente vedeva già qualche nube all'orizzonte. Inoltre, per un produttore di Blu-ray player, per quanto possa sembrare paradossale, supportare ciò che di fatto ti sta sterminando, ossia i servizi di streaming, è di fatto un gran bel controsenso. Noi videofili consideriamo al momento lo streaming un ''di più'' che mai sostituirebbe la qualità del nostro bel disco fisico, ma ormai troppa gente fruisce dei contenuti su micro-schermi accontentandosi anche di una qualità video non propriamente eccelsa.
Commento # 5 di: Nordata pubblicato il 23 Aprile 2018, 19:04
Poichè esiste già da un po' la discussione dedicata alla cessazione dell'attività di Oppo, di cui questa notizia attuale rappresenta uno sviluppo, ritengo che non sarebbe il caso di fare le stesse domande in questa e in quella, con il risultato di sdoppiare il tutto e, magari, incrociando le risposte.

La stessa domanda posta qui sopra è stata posta anche nell'altra, mi sembra ridondante.

Credo sarebbe opportuno che tutto quanto, comprese le considerazioni relative a questa notizia continuasse nell'altra:

http://www.avmagazine.it/forum/60-n...670#post4843670

Oppure anche in questa, però dovreste decidere tutti quanti dove continuare, ricordatevi anche che il cross posting è vietato.
Commento # 6 di: thegladiator pubblicato il 23 Aprile 2018, 21:01
Hai ragione, continuiamo nell’altra. Post editato.
Commento # 7 di: Doc_zero pubblicato il 07 Giugno 2018, 12:05
il vero paradosso è che in USA il 205 costa(va) 1200 dollari e noi ce lo siamo beccato da subito a 1800 euro
Commento # 8 di: Nordata pubblicato il 08 Giugno 2018, 00:53
@ Doc_zero

A parte che il tuo intervento mi sembra un po' OT, ma c'è qualche parte dei due post precedenti il tuo che non to è chiara? Tutto sommato il concetto mi sembra abbastanza semplice, ovvero:

Continuate nell'altra discussione

Infatti avrai, forse, notato che questa era ferma da quasi un mese e mezzo.