Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Dallas Buyers Club
Dallas Buyers Club
In alta definizione la vera storia di Ron Woodroof e della sua lotta all'AIDS, film vincitore di tre premi Oscar. Distribuzione del Blu-ray curata da Koch Media
Mary Poppins
Mary Poppins
La magica tata nata dalla fantasia e dalle esperienze di vita della romanziera P.L. Travers nella prima edizione in HD. Distribuzione Walt Disney Studios HE
Nebraska
Nebraska
Prosegue la dura riflessione su famiglia e divario generazionale dallo stesso regista di “Paradiso amaro”. Distribuzione CG Home Video per Lucky Red
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: michele HT

  1. #1
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    michele HT


    Vi presento il mio impianto HT – salotto – sala giochi bambini.

    Vi anticipo che la sala è un po’ disgraziata, mansarda a forma di L, due grossi abbaini, vano scala … per cui … siate clementi

    Ecco le immagini









    diffusori Amphion Prio



    Retro con VPR Panasonic 4000
















    per commenti e suggerimenti http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=204979
    Ultima modifica di michelemezza; 06-12-2011 alle 10:47

  2. #2
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    michele HT

    Dettaglio delle elettroniche

    Dune HD Max - MVision HD300 combo – HTPC (da rinnovare)




    Lettore CD CEC TL-51 + Pre HT Anthem AVM20




    Convertitore PS Audio SL Three + finale AM Audio A20




    Finale AM Audio A50




    Finale AM Audio A20










    per commenti e suggerimenti http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=204979
    Ultima modifica di michelemezza; 24-02-2012 alle 11:13

  3. #3
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    michele

    Diffusore Surround Solid Rock




    subwoofer REL T5








    lato opposto elettroniche




    vista da fuori






    va be’ … fin’ora ho barato. Vi ricordate la prima foto con VPR e diffusori frontali?
    Rieccola con lo zoom allargato ARRGGHHH!!!

    Sulla destra il parapetto in vetro della scala, sulla destra la casetta per giocare



    un dettaglio della casetta autocostruita
    per chi fosse interessato posso fornire dettagli su come è stata fatta

  4. #4
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    michele HT

    Una serie di immagini del divano in alcune delle sue innumerevoli configurazioni

    salotto




    svacco




    svacco multriplo




    versione visione TV

  5. #5
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    michele HT

    Per chi avesse tempo e voglia di leggere due parole sull’ambiente e sull’impianto.


    Come avete visto, l’ambiente è il recupero di un sottotetto, che è diventato il salotto principale di casa, a forma di “L” con vano scala e due grossi abbaini. Dimensioni circa 7m lunghezza x 5 metri larghezza lato corto x 8 metri lato lungo, altezza media 2,40 metri.

    Il tetto è interamente in legno con assito, travetti e quattro grosse travi portanti in legno lamellare che poggiano su una putrella di acciaio. La struttura e la forma del tetto è stata determinata da vincoli urbanistici.

    Il vano scala lì era e, purtroppo, lì è rimasto perché non si poteva spostare.
    La parete di fondo (il fronte) è di mattoni forati e mattoni pieni. Su una delle parete laterali pannelli di legno, il resto tutto finestre.

    Nella ristrutturazione ho/abbiamo preferito (io e mia moglie) fare delle scelte che hanno privilegiato la vivibilità dell’ambiente piuttosto che le esigenze di un impianto HT, come ad esempio le grandi finestre e il parapetto della scala in cristallo, che danno molta luminosità e spaziosità all’ambiente, ma, come tutti noi sappiamo, sono anche grandi nemiche di un impianto audio video.

    Per ora, alle pareti nessun trattamento acustico se non delle tende per chiudere parzialmente il lato corto della “L” e per coprire la grande finestra scorrevole.
    Ho scritto chiudere parzialmente il lato corto perché ho provato ad aprire completamente la tenda ma il risultato è stato che il suono era sbilanciato tutto da un lato. Con la tenda raccolta, così come la vedete in foto, l’immagine sonora dei frontali è ben centrata. La prova provata è mia figlia che, all’età di 2 anni e mezzo, durante l’ascolto stereofonico correva verso il canale centrale pensando che il suono provenisse da lì e poi mi diceva “papà questa non suona …”



    PRE
    La mia avventura nel mondo HT è iniziata 15 anni fa in Russia con un LD ( CLD-925) e un DVD Toshiba, con un pre Pioneer veramente eccezionale (convertitori Burr Brown della serie Premium su tutti e sei i canali, a 18 bit e con un dettaglio sonoro che molti nuovi prodotti si sognano) collegati in S-Video ad un VPR Sanyo con duplicatore di linee incorporato (un clone del Vidikrone 1 o 2). Rispetto all’alta definizione di oggi era tutt’altra cosa, però ricordo grandi serate in compagnia a vedere film, concerti, mondiali di calcio con immenso godimento di tutti.

    Oggi il pre è un Anthem AVM20 senza le nuove codifiche HD ma con ingressi 7.1. In previsione upgrade a Marantz AV7005 o Rotel RSP1572 o Audiolab 8200AP.
    NB: tra il Pioneer e l’Anthem si sono succeduti i pre Proton, Sony 9000ES, Rotel RSP-966, un integrato Denon (3803), pre McLaren AVR32.
    Nella mia personalissima graduatoria al primo posto metto Mc Laren e Pioneer e un gradino più sotto Anthem AVM 20.


    Finali
    Se nel corso degli anni ho cambiato diversi pre, per quanto riguarda l’amplificazione, AM Audio rappresenta un punto fermo.
    Il finale A50 (50+50 W in classe A su 8 ohm), acquistato nel ’93 per l’impianto stereo, oggi è ancora lì (sgrat, sgrat). Durante il mio soggiorno di lavoro in Russia ho avuto 3 finali Cyrus Power, non generosi in potenza, ma dalle caratteristiche sonore precisissime, e un finale 5 canali B&K.
    Tornato in Italia ho integrato con altri finali della casa di Vigevano (A20 100+100 W su otto ohm).


    Sorgenti AV
    Solo recentemente sono passato al Blu Ray con l’acquisto del Dune HD Max. Ho atteso tanto tempo prima di passare al blu ray perché mi rifiutavo di dover cambiare la mia numericamente consistente collezione di DVD e anche perché negli anni il tempo che potevo dedicare all’impianto era davvero poco.
    Il sintonizzatore sat+DTT è Mvision combo HD300, con la possibilità di registratore su hard disk. Un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo e molto semplice da utilizzare. Le registrazioni di tanto in tanto le “travaso” sull’hard disk del Dune in modo da avere tutto in un posto unico.

    Sorgente Audio
    L’accoppiata CEC TL51 + PS Audio SL Three la trovo splendida. Anche in questo caso, il DAC PS Audio è vecchio di qualche anno ma suona alla grande con due convertitori Burr-Brown Premium PCM63 a 20-bit e filtro digitale HDCD Pacific Microsonic e UltraAnalog AES 21 digital input receiver.
    La meccanica CEC TL51 è dotata di sistema di trazione a cinghia che riduce notevolmente vibrazioni e risonanze; il disco è immobilizzato usando uno stabilizzatore e grazie alla cinghia è completamente isolato dal motore e dallo chassis.
    Collegati in digitale AES/EBU rendono un’immagine sonora molto dettagliata e precisa.


    DIFFUSORI
    Naturalmente avrei preferito mettere delle torri, ma l’arredamento della mansarda e la presenza della prole ha suggerito diffusori bookshelf. Per cui, dopo più di 15 anni di onorato sevizio, ho pensionato le splendide Mission 753.

    I diffusori sono Amphion Prio 510 e 520C. Questi piccoli diffusori finlandesi, oltre ad essere molto belli e ben costruiti, non sono affatto male. Devo dire che mi aspettavo un passo indietro rispetto alle Mission, invece, con mia felice sorpresa, risultano più dettagliati delle Mission, offrono un ampio “soundstage” (riescono a coprire lo schermo largo 2,5 metri) e gli strumenti sono perfettamente distinguibili uno dall’altro.
    Naturalmente i dettagli e le sfumature che sento con i CD li sento anche durante la visione di BR/DVD.
    Le Amphion 510 non sono facili da pilotare: hanno impedenza di 4 ohm e sensibilità di 86-88 db, ma con l’amplificazione di AM Audio riesco ad ascoltare bene anche a basso volume.
    Va da sé che il centrale è un Amphion 520C, che ha sostituito il Mission 75C.

    Surround
    In attesa di capire se, in un futuro più o meno lontano, riuscirò a mettere le torri Prio 620 al posto delle 510 e “retrocedere” queste ultime come surround, per ora tengo i monitor Solid Rock Monitor by B&W (made in Japan), acquistati anni fa e capaci di restituire un bel suono.
    Ad oggi le pretendenti più accreditate come eventuali nuovi diffusori surround sono le Amphion Ion oppure Anthopny Gallo DivaT con diffusore in titanio come le Amphion, oppure Dali Fazon Sat. Ci voglio pensare bene perché andranno appese al muro e, da un lato, mi toccherà forare il legno.


    SUBWOOFER
    Volevo un sub compatto e ben suonante, il mio sub precedente era Mission 75AS, veramente ottimo ma ingombrante, 60 cm di lato ...
    La scelta di questo sub entry level T5 di REL Acoustics è stata fatta secondo la teoria, più o meno condivisibile, che un componente che suona bene con la musica suona bene anche con i film.
    In programma l’acquisto di un secondo sub per "riempire" un po' di più la stanza + Antimode perchè sulle basse frequenze c'è qualcosa che non va.


    VPR e SCHERMO
    IL VPR è un Panasonic PTAE-4000 che proietta sul muro dipinto di grigio.
    Sul proiettore nulla da dire. Immagine compatta e cromaticamente equilibrata. Ancora un centinaio di ore e provvederò a farlo calibrare.
    Lo schermo per ora è il muro dipinto di grigio. Devo decidere se portare qui lo schermo Meler che è ancora a casa dei miei, oppure sto pensando ad uno schermo a fisso a scomparsa con automatismo manuale.

    Altro
    Cavi: Cardas, AM Audio, Cablesson, Goldkabel, Audioquest, QED
    Cross switch HDMI 4x2 Octava
    Telecomando Logitech 885 rotto da mia figlia … in attesa di essere sostituito.


    per commenti e suggerimenti http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=204979
    Ultima modifica di michelemezza; 23-04-2013 alle 13:12

  6. #6
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    michele HT - i lavori

    alcune immagini del sottotetto prima, durante e dopo i lavori che avrebbero dovuto durare 4-5 mesi, invece sono durati più di un anno. Ha fatto più in fretta a nascere mia figlia …


    prima


    dopo






    il tetto

  7. #7
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834
    il lato posteriore prima


    … durante


    … e dopo


    fronte sinistro








  8. #8
    Data registrazione
    Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    834

    vista dall’attuale terrazzo. prima


    dopo


    vista dall’alto durante i lavori
    il quadratino bianco è la copertura provvisoria montata al posto del tetto che è stato letteralmente sventrato per qualche mese.



    per commenti e suggerimenti http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=204979
    Ultima modifica di michelemezza; 24-02-2012 alle 11:14

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •