AV Magazine - Logo
Stampa
Roadshow BenQ V7000i: Garman Roma
Roadshow BenQ V7000i: Garman Roma
Fabio Angeloni - 17 Novembre 2021
“Dopo le prime due tappe a Milano e a Bologna dello scorso ottobre, sta proseguendo il Roadshow che porta il nuovo proiettore Laser TV BenQ 4K V7000i in dimostrazione presso i punti vendita pił importanti nel nostro Paese: stavolta siamo nella Capitale, presso Gruppo Garman”
Pagina 1 -


- click per ingrandire -

Nell'articolato roadshow di presentazione dei nuovi Laser TV BenQ V7000i e V7050i, dopo l'avvio a Milano, la tappa di Bologna e la presenza al Milano Hi-Fidelity, è finalmente arrivato il turno di Roma, nel punto vendita di Gruppo Garman, sito nella centralissima Via Boezio del quartiere romano di Prati. L'evento mi ha dato la possibilità di vedere all'opera non soltanto un esemplare del nuovissimo Laser TV BenQ V7000i (con livrea bianca) ma anche dell'ottimo BenQ W5700: un proiettore tradizionale con ottica a tiro lungo che conosciamo molto bene già da un paio di anni ma che, per vari motivi, è ancora sulla cresta dell'onda.

Ricordiamo brevemente che i nuovi Laser TV di BenQ sono il V7000i (bianco) e V7050i (grigiu scuro) sono proiettori UST (a tiro cortissimo) con tecnologia DLP, risoluzione nativa Full HD e risoluzione effettiva 4K, grazie alla soluzione XPR di cui abbiamo già parlato tante volte. I due nuovi prodotti costituiscono la naturale evoluzione dei modelli V6000 e V6050 dello scorso anno con tre novità imprtanti: una ruota colore a 6 segmenti, con sequenza RGBRGB (invece che 4 con sequenza RGBY), un dongle Google TV QS01 già in dotazione e un firmware aggiornato, con l'affinamento della qualità video generale e l'arrivo della modalità Filmmaker Mode.


- click per ingrandire -

A Roma è stato utilizzato il modello V7000i, con livrea chiara, esteticamente molto elegante e rifinito, dall'apparenza solida e consistente, in piena tradizione BenQ. Il pannello frontale appare come inguainato da una tela fonotrasparente che copre due speaker a due vie, ma che al contempo gli dona anche l'aspetto di una elegante soundbar lievemente più profonda del solito. Questa nuova serie, con il passaggio alla ruota colore a 6 segmenti, oltre ad una forte riduzione dell'effetto arcobaleno, è in grado di raggiungere  già l'82% dello spazio colore DCI-P3. Con filtro colore attivato, invece, si raggiunge il 98% dello spazio DCI-P3 ma con una sensibile rinuncia del flusso luminoso.


- click per ingrandire -

Va osservato, infine, che è attualmente compreso nel bundle lo schermo ad alto contrasto da 100" modello ALR 501, che consente piacevoli visioni, con rapporto di contrasto molto elevato, anche in assenza di oscurità totale, come avvenuto da Garman. Inoltre, il sistema audio TreVolo con diffusori a due vie (due unità medioalte e due woofer) ha mostrato una naturalezza timbrica insospettabile . Oltre alla compatibilità con segnali HDR10 e HLG, il proiettore può riprodurre segnali video stereo 3D (in FHD) ed è dotato anche di una modalità video silenziosa che sopprime del tutto il già poco percettibile rumore di funzionamento dell'attuatore della tecnologia XPR per la vobulazione.


- click per ingrandire -

Prima delle sessioni dimostrative, tutti gli avventori sono stati 'edotti' e 'preparati' dalle spiegazioni di Davide De Letteris, Product and Distributor Manager di BenQ Italy, e della competente, gentile e puntuale Valentina Sierri, Digital Marketing Specialist di BenQ Italy, che oltre a fornirci di depliant che contenevano caratteristiche tecniche e informazioni d'uso sui laser TV BenQ, ci ha dotato di utili quaderni e penne per poter appuntare prezzi, sensazioni di visione, peculiarità saltate all'occhio, come è più che mai appropriato dire in questi casi.


- click per ingrandire -

Nel corso della dimostrazione è stato mostrato anche l'uso pratico delle principali app fornite con l'Android TV integrata nel dongle QS01 (purtroppo con frequenza di scansione fissa a 60 Hertz), molto veloce e reattivo, con l'app di Netflix che arriverà entro la prima metà del prossimo anno. Come detto, è presente la modalità 'filmmaker mode', un preset ottimizzato per il rispetto degli standard colorimetrici e senza dispositivi di interpolazione di fotogrammi o riduzione del rumore, in modo da rispettare anche il volere dei registi e dei direttori della fotografia. 


- click per ingrandire -

Durante le sessioni dimostrative, dopo l'analisi delle caratteristiche e delle differenze con i modelli V6000/V6050, è stato usato il famigerato timelapse di AV Magazine che ritrae la ormai famosa edicola di Teramo, per verificare se e come si leggesse con sufficiente dettaglio la scritta "lanciarazzi" sulla rivista di Scooby-doo. Differenza notevolissima che ci ha convinto (se ce ne fosse stato bisogno) dell'estrema efficacia del sistema XPR nella capacità di visualizzare correttamente contenuti in 4K/UHD. Con la clip di 'Si vive una volta sola' di Carlo Verdone, abbiamo apprezzato invece l'ottima riproduzione dei colori, anche quelli più saturi; anche qui è possibile inserire il filtro colore, a tutto vantaggio della capacità di riprodurre una maggiore porzione dello spazio colore DCI, con la conseguente riduzione della luminosità che in effetti viene recepita in misura minore di quanto una bruta percentuale farebbe supporre, in quanto segue l'andamento del gamma.


- click per ingrandire -

Siamo poi passati allo streaming ad iniziare da Disney+, con la prima stagione della serie "Only murders in the building", con gamma dinamica standard, utile per la verifica degli incarnati, del contrasto e delle informazioni sulle basse luci. Ha fatto seguito la visione di "Black Widow" un film Marvel Studios da non molto visualizzabile con l'abbonamento di base proposto con risoluzione UHD/4K in Dolby Atmos e video in HDR10 o Dolby Vision. La visione appare dettagliata e particolarmente soddisfacente. La vobulazione, anche in questo caso, conferisce all'immagine un maggiore senso di compattezza del quadro, oltre ad un deciso aumento della risoluzione percepita.


- click per ingrandire -

Passati su Netflix, la dimostrazione è terminata con la visione del sudcoreano Space Sweepers, a risoluzione Full HD ma in HDR/Dolby Vision e con Dolby Atmos, purtroppo con un bitrate di soli 5,5 Megabit per secondo. Ça va sans dire, risultano confermate le impressioni di Emidio riportate nella recensione "una fotografia esaltante, con dinamica eccezionale e anche molto ben colorata, con varie occasioni in sembra 'sfondare' anche lo spazio colore DCI-P3. L'audio è molto divertente e la cura nel montaggio e nella disposizione delle sorgenti sonore è quasi maniacale e il risultato è esaltante". A queste impressioni il BenQ rende onore nel miglior modo possibile.


- click per ingrandire -

Secondo il vecchio adagio del non c'è due senza tre, ci siamo spostati nella terza area di proiezione, dove era in funzione un altro Laser TV a risoluzione UDH/4K (con certificazione HDR10+) e ottica a tiro ultracorto, il famoso Samsung LSP9T della linea Premier. Dico famoso, in quanto questo modello, al costo di 6.500€ utilizza un DMD da 0,66", un triplo laser puro RGB  per un flusso luminoso da 2.800 lumen, capace di riempire schermi fino a 130", purtroppo senza offrire la possibilità di modulare il flusso luminoso. Il 'grande' DMD vobulante garantisce immagini dettagliate, ma il suo form factor incide anche sul rapporto di tiro, che consente sì di avvicinare il proiettore allo schermo (11 centimetri) ma sfruttando un guadagno dello schermo ancora inferiore: più si avvicina il proiettore, più la luce arriverà 'radente' sulla superficie dello schermo, amplificando le imperfezioni della geometria e con meno efficienza luminosa.


- click per ingrandire -

Considerata l'eccezionalità della tecnologia adottata, avmagazine ha dedicato al prodotto prima una news, poi una anteprima, infine un test particolarmente esteso e approfondito. Non mi profonderò ulteriormente in particolari che potrete senz'altro utilmente approfondire con la lettura dei tre pezzi linkati, e passerò quindi alle impressioni tratte da una rapidissima visione. Il VPJ proiettava su uno schermo ALR Vividstorm S Pro UST da 100".  L'emissione a tre laser permette di fare a meno di una ruota colore ed è caratterizzata dalla quasi totale assenza di effetto rainbow. Purtroppo lo schermo ALR finisce per amplificare un po' di effetto 'speckling', un pattern specifico delle sorgenti luminose laser purissime che, a distanza ragionevole, è sicuramente meno percepibile. L'uniformità di quadro, problema tipico di questo tipo di installazioni, appare forse non ottimale, a causa della mancata progettazione di un'ottica adeguata alla matrice specifica.


- click per ingrandire -

Abbiamo quindi nuovamente visualizzato su Disney+ il già citato "Only murders in the building", in cui si notavano lievi sbordamenti dei colori sempre probabilmente a causa di un'ottica non all'altezza del compito improvvidamente assegnatole. Su quell'Amazon Prime Video che contiene contenuti in HDR10+ (con metadati dinamici) che il proiettore è in grado di decodificare abbiamo quindi visualizzato "Dinner Club" con lo chef stellato Carlo Cracco, girato in HDR4K, tranne poche telecamere non HDR. Le immagini apparivano generalmente luminosissime, con colori forse un po' troppo saturi.


- click per ingrandire -

Conclusioni

Per me è facile vincere facile in situazioni come questa dove tutto va miracolosamente come dovrebbe. Intanto va ringraziata BenQ per aver incluso Roma come tappa del suo roadshow. Poi va dato atto al Gruppo Garman e per esso al suo titolare, Fulvio Cecconi, per aver adeguatamente attrezzato le varie sale per svolgere le visioni e messo a disposizione materiale visualizzabile un po' dappertutto per operare i quanto mai opportuni confronti. Al prezzo di 3.799€ (schermo compreso), viene offerto un insieme macchina/schermo con prestazioni molto elevate. Infine, last but not least, il set possiede un WAF favorevole, anche quando la W non dovesse essere quella di wife, ma magari solo di una compagna o di un'amica pragmatica dotata di un senso estetico con tendenza minimalista e che non vuole oggetti brutti e ingombranti in giro per casa.

Per maggiori informazioni: benq.eu/it-it/projector/laser-tv.html - videoproiettoriroma.com