Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Proiettori Cineversum BlackWing Two e Three

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 17 Febbraio 2010, all 08:38 nel canale PROIETTORI

“Audiogamma annuncia l'arrivo di due nuovi videoproiettori LCoS 1080p della francese Cineversum. I BlackWing Two e Three utilizzano gli stessi châssis, matrici, ottiche e si distinguono per rapporto di contrasto ed elettronica di bordo”

Ad affiancare l’entry-level Cineversum BlackWing One che ha visto il suo debutto esattamente un anno fa, arrivano ora i nuovi BlackWing Two e BlackWing Three due macchine top di gamma con matrici LCoS 1080p D-ILA da 0,7 pollici. Nuovo in queste due realizzazioni prima di tutto il design, che seppure simile nei canoni, assume un tono più compatto e filante, anche grazie ai bordi completamente arrotondati. La finitura dello châssis in ABS-PC è nera metallizzata e frontalmente troneggia la grossa lente di proiezione "Pro Grade" completamente motorizzata (zoom, shift e fuoco) con rapporto di tiro 1,4-2,8:1 e quindi compatibile con qualsiasi tipo di installazione. Grande attenzione è stata rivolta alla rumorosità di esercizio, contenuta in appena 19dB per entrambi i modelli. 

Entrambi i modelli raggiungono una luminosità massima di 1000 ANSI Lumen, mentre il contrasto dinamico è di 32.000:1 per il BW 2 e di 50.000:1 per il più sofisticato BW 3. In comune alle due macchine, troviamo anche il circuito di elaborazione delle immagini Silicon Optix HQV per l'upscaling delle immagini fino a 1080p, il circuito di frame interpolation "Crystal Motion", una durata della lampada fino a 3.000 ore e connessioni HDMI 1.3 (x2), component, videocomposito, S-Video, RS-232 e trigger IN. Secondo quanto dichiarato dal costruttore, ogni macchina viene calibrata singolarmente per ottenere il massimo delle prestazioni video e se il BW 2 offre 8 preset di calibrazione delle immagini, il BW 3 ne offre 9 - incluso il "TH Pro Mode" specificamente studiato per sale Home Cinema "dark room". A distinguere ulteriormente il BlackWing Three è poi l'iris ancora più evoluto e regolabile su 16 posizioni (contro le 3 del fratello minore) e un avanzato menu di calibrazione completo di CMS.

Il BlackWing Two è disponibile al prezzo di listino di 6.120 Euro, mentre il BlackWing Three viene venduto al prezzo di listino 8.520 Euro.

Per maggiori informazioni: caratteristiche principali BlackWing 3

Fonte: Audiogamma



Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: manuel74 pubblicato il 17 Febbraio 2010, 09:43
a leggere le specifiche mi sembrano molto simili ai JVC HD550 e HD950...

bye
Manuel
Commento # 2 di: naponappy pubblicato il 17 Febbraio 2010, 09:52
Bene o male da quelli derivano..
Esteticamente era, imho, più bello il primo. Si differenziava dagli altri in commercio.
Commento # 3 di: RickDeckard pubblicato il 17 Febbraio 2010, 10:24
I modelli precedenti non erano simili, erano i jvc con sopra un altro guscio.
Non credo che la situazione sarà cambiata, ma chiaramente potrei sbagliarmi.
Commento # 4 di: Highlander pubblicato il 17 Febbraio 2010, 22:06
E come diceva George Lucas...
L'ATTACCO DEI CLONI !!

Cmq ... almeno fino ad ora JVC si è riservata il Top di Gamma e non ha licenziato ancora a nessuno il 70.000:1
Commento # 5 di: Glass141 pubblicato il 17 Febbraio 2010, 22:20
Se è quello della foto,non mi sembra che sia venuto tanto bene il guscio...
Commento # 6 di: Rosario pubblicato il 17 Febbraio 2010, 23:24
Di Barco ormai non c'è nemmeno il nome...
Commento # 7 di: Highlander pubblicato il 18 Febbraio 2010, 08:42
Io penso che oramai, con l'informazione almost Real-Time, la rete i Forum etc... Brand noti, famosi e storici, farebbero più bella figura a ripensare ed, imho, eliminare politiche di marketing di puro RE-Casing .....

Mi viene in mente la paradossale uscita del clone Lexicon del Player BDP-83 dell'Oppo rivenduto a 7 volte il prezzo del prodotto originale ..

Qui il margine è inferiore ... ma anche in questo caso o casi analoghi, imho, da consumatore, un Brand famoso NON ci fa una bella figura ...

Mi sa di pigrizia, crisi di idee, aggirare i costi di progettazione e sviluppo e comunque NON andare avanti mostrando un'identità propria praticamente NULLA ...