Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Axiom: videocamera 4K "open source"

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 16 Luglio 2012, alle 11:39 nel canale 4K

“Apertus annuncia l'avvio di un'interessante iniziativa che ha per obiettivo lo sviluppo di una videocamera 4K cinematografica basata su hardware e software liberi. Il tutto per assicurare il massimo della flessibilità e un prezzo contenuto”

Dopo aver dato l'avvio al primo progetto nel "lontano" 2006, Apertus torna a parlare di una videocamera "open source", questa volta 4K e dotata di un sensore in formato "Super 35mm". L'obiettivo è molto chiaro: realizzare un corpo macchina svincolato da hardware proprietario e relativi standard, nonché basato su software di funzionamento libero. Il tutto per assicurare al contempo flessibilità di lavoro e un prezzo molto più contenuto rispetto alle attuali proposte di RED, Sony o Canon.

Flessibilità che potrà contare su riprese a risoluzione 4096 x 2160 punti in formato RAW Cinema DNG (a 8 o 12 bit di profondità colore), frame-rate fino a 150fps in 4K, almeno 15 stop di gamma dinamica e ampia libertà di scelta per le ottiche grazie all'integrazione di un attacco "universale" compatibile con tutti gli adattatori-obiettivi di maggior pregio in ambito cinema e foto. Per quanto riguarda la gestione software, Apertus sta sviluppando, parallelamente all'hardware Axiom, il programma "Open Cine", che avrà funzionalità simili a quelle offerte da REDCine-X. Il tutto verrà offerto a un prezzo annunciato inferiore ai 10.000 dollari (si parla di un obiettivo finale intorno ai 5.000-8.000 dollari). Per dare corpo al progetto, Apertus avrà bisogno di fondi e in autunno sarà lanciata una pagina di sottoscrizioni su Kickstarter.

Per maggiori informazioni sul progetto: Apertus Axiom Open Source Cinema

Fonte: Nofilmschool



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 16 Luglio 2012, 11:47
A mio parere, anche un semiprofessionista preferisce RED.
Commento # 2 di: wercide pubblicato il 16 Luglio 2012, 14:43
Come fai a giudicare una cinepresa che è ancora in sviluppo?

Un po come quando dicevano che il digitale non avrebbe preso piede.
Commento # 3 di: tino84 pubblicato il 16 Luglio 2012, 17:26
Scusate ma sarà open source o libero il software/hardware? Che tra titolo e notizia li citate entrambi