Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

TV Philips passano ai cinesi: i dettagli

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 18 Novembre 2011, alle 12:21 nel canale DISPLAY

“Ad inizio mese vi avevamo riportato l'indiscrezione secondo cui la vendita delle divisione TV di Philips ai cinesi di TPV Technology era giunta a conclusione. Ora arriva la nota ufficiale e qualche dettagli in più sull'operazione”

Philips ha completato la vendita della propria divisione TV a TPV Technology, che ora detiene il 70% delle azioni della divisione. Come già vi avevamo preannunciato ad inizio mese (vedi news), il passaggio della divisione TV è avvenuta costituendo una nuova società in joint-venture che vede ancora Philips detentrice del 30% delle azioni. TPV Technology avrà da ora in poi il completo controllo della produzione, design e tecnologie dei TV a marchio Philips. Il gruppo cinese sarà anche responsabile dell'amministrazione e acquisisce tutte le proprietà intellettuali sui TV (ricerca e sviluppo, brevetti), nonché tutti i dipendenti della divisione. In cambio, Philips riceverà delle royalties per ogni televisore venduto (il 2,2% dei ricavi delle vendite annuali con un minimo di 50 milioni di Euro/anno) .

L'accordo prevede che la nuova società possa lavorare fin d'ora alla nuova gamma 2012 di TV, sfruttando tutto il lavoro di ricerca e sviluppo operato da Philips in questo anno e Philips contribuirà a supportare il "suo" brand investendo 185 milioni di Euro in pubblicità e comunicazione per i primi 2 anni. Tutti i televisori Philips del 2011 rimangono al 100% sviluppati e prodotti dalla multinazionale olandese. Philips focalizzerà da oggi in poi tutta la propria attenzione esclusivamente nei prodotti "Healthcare, Consumer Lifestyle e Illuminazione".

Fonte: Royal Philips



Commenti (24)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: sheva pubblicato il 18 Novembre 2011, 12:32
E così anche l'ultimo grande marchio europeo getta la spugna.
che tristezza.
Commento # 2 di: Alberto Pilot pubblicato il 18 Novembre 2011, 13:52
beh, già quando aveva fatto la joint-venture con la LG un pochino l'aveva gettata .....

e poi ricordo che sono stati i Sigg. della Philips a dare a noi poveri europei del terzo mondo tecnologico la vera e propria chicca dei 100 Hz , quando tutto il mondo era già in Progressive Scan, compresi i prodotti della Philips stessa venduti ad esempio in USA.
E si parla ancora dei CRT, non dell'altro ieri.

Quindi hanno succhiato la tetta fino a che potevano, ed adesso si sono venduti agli unici che hanno davvero i soldi pesanti (e veri" per investire in tecnologia, o comunque in acquisizioni di Brand e Know-How.

Se proprio devo essere onesto, non mi dispiace per nulla. Anzi.

Fossero stati più intellettualmente onesti, anche si magari ....
Commento # 3 di: Fabioloneilboia pubblicato il 18 Novembre 2011, 15:41
Peccato per l'Europa, grande perdita.
Commento # 4 di: ar973 pubblicato il 18 Novembre 2011, 21:07
Alberto, sono comunque posti di lavoro europei che pian piano andranno a finire in Cina... esserne contenti mi sembra fuori luogo (a meno che tu non sia cinese).
Commento # 5 di: thekingofbronx pubblicato il 19 Novembre 2011, 08:21
Ar tanto tra un po' succederà l'opposto:

i cinesi manderanno le fabbriche in europa perchè saremo noi il terzo mondo e noi costeremo di meno

ci colonizzeranno come noi abbiamo fatto con loro
Commento # 6 di: jedi pubblicato il 19 Novembre 2011, 12:20
Per adesso (visto che mi occupo di produzione in una media/grande azienda di elettrodomestici),l'unico modo di sopravvivere e' fare a rotazione cassa,ma quando sei sul luogo di lavoro,devi rendere il doppio.
Essere contenti che chiude un brand europeo in favore di un marchio cinese e' puro masochismo.
E' meglio meditare molto in proposito
Commento # 7 di: rossoner4ever pubblicato il 19 Novembre 2011, 13:13
Brutta notizia.
Commento # 8 di: alert pubblicato il 19 Novembre 2011, 17:45
il bello è che da qualche anno a questa parte philips produce tv di fascia alta che puntualmente vengono premiati come miglior prodotto europeo!
che tristezza...
Commento # 9 di: rossoner4ever pubblicato il 20 Novembre 2011, 11:30
Si è vero... ma il premio EISA non è la bibbia. Sono sicuramente ottimi prodotti...ma spera che non si rompano perchè l'assistenza philips è orrenda a dir poco... ho avuto brutte esperienze...e lette molte altre qui sul forum.
Commento # 10 di: koss pubblicato il 20 Novembre 2011, 12:28
be leggo in giro che ci stanno divisioni TV di multinazionali che hanno chiuso o sono in procinto di chiudere, meglio ai cinesi almeno i signori philips incassano e investono in altro, magari chiedono garanzie sull'occupazione della loro mano d'opera etc...


nessuno è contento che vada tutto in cina, ma almeno non chiudono e basta, ma vendono, quasi.... (visto che il 30% resta a loro).
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »