Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung conferma lo sviluppo di QD-OLED

di Riccardo Riondino, pubblicata il 19 Aprile 2018, alle 12:49 nel canale DISPLAY

“Il presidente di Samsung Visual Display Business conferma l'esistenza del team R&D dedicato ai display OLED con celle Quantum Dots, il cui futuro commerciale sarebbe tuttavia ancora incerto a causa della strategia incentrata sugli LCD QLED e i MicroLED, i quali a loro volta potrebbero beneficiare dell'abbinamento con i Quantum Dots”


- click per ingrandire -

Le prime voci sul progetto di TV ibridi Samsung OLED-Quantum Dots risalgono al febbraio scorso. Varie fonti hanno segnalato la formazione di un team R&D per lo sviluppo di QD-OLED, in cui OLED blu sono abbinati a mini celle Quantum Dots per i subpixel verdi/rossi, come proposto da Nanosys nel 2017. Secondo un rapporto ET News, durante l'ultima edizione del CES sarebbe stata effettuata una dimostrazione privata di due prototipi da 55"/65". In quell'occasione la tecnologia QD-OLED si sarebbe comunque dimostrata ancora immatura, a causa della difficoltà di far assorbire quasi integralmente ai "QD Color Filter" la luce blu prodotta dagli OLED.


- click per ingrandire -

La notizia è stata seguita quasi immediatamente dalla smentita ad opera di Han Jong-hee, presidente di Samsung Visual Display Business. Le dichiarazioni ribadivano come la compagnia fosse concentrata sugli LCD QLED e i MicroLED. Ora tuttavia lo stesso dirigente coreano ha ammesso l'esistenza del progetto QD-OLED, anche se non sarebbero ancora state prese decisioni riguardo il suo futuro commerciale. Han Jong-hee ha svelato inoltre che Samsung sta cercando di applicare il trattamento Quantum Dots ai MicroLED, semplificandone in questo modo la produzione.

Fonte: OLED-Info, AV Cesar



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: pippolo66 pubblicato il 19 Aprile 2018, 13:30
Ho capito male io o in sintesi é un pannello con uno strato emissivo oled blu e due filtri rossi e verdi ?
Quindi non é completamente auto emissivo come gli oled LG ?
E' uno strano ibrido in cui ad uno schermo LCD hanno sostituito lo strato emissivo LED bianco con uno strato emissivo Oled blu.
E poi cmq ci sono le maschere che lasciano filtrare la luce. Con i soliti problemi di contrasto dei LED/LCD immagino.
Sbaglio ?!?
Commento # 2 di: marcolinik pubblicato il 19 Aprile 2018, 13:53
No, secondo me hai capito male.

Al posto di avere OLED bianchi con filtri colore davanti per creare la triade rgb (LG ne usa anche 1 bianco), usa degli OLED blu e strati QLEd che eccitati dalla luce blu generano luce rossa e verde. Sembra che il problema però sia che lo strato QLED non riesca a assorbire tutta la luce blu, che quindi inquina la luce verde e rossa
Commento # 3 di: Riccardo Riondino pubblicato il 19 Aprile 2018, 15:52
Originariamente inviato da: marcolinik;4848622
No, secondo me hai capito male.

Al posto di avere OLED bianchi con filtri colore davanti per creare la triade rgb (LG ne usa anche 1 bianco), usa degli OLED blu e strati QLEd che eccitati dalla luce blu generano luce rossa e verde. Sembra che il problema però sia che lo strato QLED non riesca a assorbire tutta la luce blu, che quindi inqui..........[CUT]


Esatto, i filtri passivi sono sostituiti dai QD, il che dovrebbe incrementare il picco luminoso e la gamma cromatica (almeno sulla carta).

Il problema di filtraggio non riguarda la schermatura della luce (del resto non c'è mica la modulazione dei cristalli liquidi...), ma di non alterare la purezza delle sottocomponenti rossa/verde con la luce blu residua
Commento # 4 di: pippolo66 pubblicato il 19 Aprile 2018, 19:50
allora il discorso si fa davvero interessante. dovrebbe giocarsela alla pari con gli oled lg risolti i problemi.
restando in attesa degli oled rgb puri. se mai usciranno.