Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Loewe cambia assetto societario

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 20 Gennaio 2014, all 17:07 nel canale DISPLAY

“Si risolvono le vicissitudini finanziarie del produttore teutonico, che cesserà di esistere come Loewe AG, rinascendo col nome di Loewe GmbH, grazie ad un gruppo di investitori guidati da un ex dirigente di Apple e Bang&Olufsen”

Le problematiche finanziarie di Loewe sono ormai note da tempo: qualche mese fa le difficoltà si erano palesate apertamente, per via del ricorso alla procedura di protezione dai creditori, un metodo utilizzato per guadagnare tempo, in cerca di nuovi capitali. Più recentemente erano circolate notizie ufficiali su nuovi investitori, che però erano rimasti, fino ad oggi, senza nome. Il sipario si è finalmente alzato nelle ultime ore, svelando il piano che porterà al nuovo assetto della compagnia. Loewe AG cesserà di esistere (apparentemente si farà ricorso alla procedura per la bancarotta) e, dalla sue ceneri, sorgerà Loewe GmbH. La proprietà sarà detenuta da un gruppo di investitori, guidati dal danese Jan Gesmar-Larsen, già responsabile delle operazioni per Apple EMEA e presente nel consiglio di Amministrazione di Bang&Olufsen, dal 1996 al 2003. Altri attori di primo piano sono gli imprenditori German Constantin Sepmeier e Stefan Kalmund, insieme ad alcune figure chiave che hanno operato in Apple, B&O e nella stessa Loewe AG.

Loewe GmbH conserverà circa l'80% dell'attuale forza lavoro, costituita da 550 dipendenti. Le attività produttive saranno stabilite a Kronach e Hannover, mentre la sede amministrativa sarà dislocata a Monaco di Baviera. Gli obiettivi del nuovo corso di Loewe resteranno sostanzialmente gli stessi e sarà, inoltre, rafforzata la collaborazione con Hisense, posta in essere recentemente e finalizzata essenzialmente per la fornitura di una migliore catena distributiva per i due marchi (vedi news). Loewe sfrutterà quindi Hisense per aprirsi al mercato cinese e, viceversa, fungerà da base di appoggio, in Europa, per il produttore cinese. Il passaggio degli asset, oltre al trasferimento delle operazioni, avrà luogo il 31 gennaio.

Fonte: Loewe



Commenti