Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

La Cina insidia il primato coreano negli LCD

di Riccardo Riondino, pubblicata il 06 Ottobre 2017, alle 16:39 nel canale DISPLAY

“Nei mesi di luglio e agosto 2017, BOE Display ha conquistato il primo posto nelle spedizioni di schermi a cristalli liquidi sopra i 9", sostituendosi a LG Display, grazie all'avvio della produzione su larga scala di una nuova fabbrica Gen-8,5. Da questo mese BOE avvierà inoltre la produzione di schermi OLED di piccole dimensioni, che potrebbero attrarre l'attenzione di Apple, alla ricerca di ulteriori fornitori per iPhone”


- click per ingrandire -

Secondo IHS Markit, la crescita dei costruttori cinesi nel settore LCD è aumentata a tal punto da mettere in discussione il primato sudcoreano. Dai dati della ricerca resi pubblici il 1° ottobre, risulta infatti che ad agosto BOE Display ha conquistato il primato per i tagli sopra i 9", distribuendo 13,32 milioni di unità. A seguire LG Display con un totale di 11.91 milioni, le taiwanesi Innolux e AUO, con 10,22 e 10,03 milioni e SDC (Samsung Display) con 5,46 milioni. Il totale è stato di 62,3 milioni, con una crescita del 6,6% rispetto al mese di luglio.

Dopo la leadership conservata da febbraio a giugno, LGD ha quindi perso il primo posto per due mesi consecutivi (luglio-agosto). Il risultato di BOE è in parte merito dell'avvio della produzione su larga scala di una fabbrica Gen-8,5. Per la prima volta inoltre la Cina ha superato Taiwan nel numero di spedizioni di pannelli LCD di grosso taglio. Le quote di mercato dei produttori cinesi dipendono ancora in larga parte dagli LCD, nonostante stiano cercando di accelerare il passaggio alla tecnologia OLED, come i rivali coreani.

BOE ha in programma questo mese l'avvio delle spedizioni di OLED flessibili, prodotti dallo stabilimento cinese di Chengdu. Si tratta anche in questo caso della prima volta che una compagnia cinese produce in serie schermi OLED per il mobile. In questo settore il predominio di Samsung è quasi assoluto, visto che la compagnia coreana detiene una percentuale del 95%. Un aspetto sfavorevole per Samsung è la volontà di Apple di ridurre la propria dipendenza dai suoi display AMOLED, utilizzati per la prima volta in iPhone X, che potrebbe spingerla a cercare accordi con BOE, dopo aver già stretto partnership con LGD e Japan Display.

Fonte: Business Korea



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 06 Ottobre 2017, 20:03
LCD, per formati medi è ancora una scelta intelligente. I woled devono 'maturare' negli oled-rgb per diffondersi ampiamente.