Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CEATEC: ibrido LCD-retroproiettore Hitachi

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 03 Ottobre 2007, all 11:07 nel canale DISPLAY

“Hitachi presenta un display LCD che utilizza un retroproiettore come unità di retroilluminazione, in modo da garantire superiori prestazioni rispetto alla tecnologia LED ad un prezzo inferiore”


Immagine del nuovo prototipo Hitachi
- click per ingrandire -

Tokyo, Ottobre 2007. L'idea che è alla base di un prototipo presentato al CEATEC da Hitachi è tanto semplice quanto geniale e prende spunto dalla stessa filosofia che è alla base della tecnologia "local dimming LED", in cui gli elementi LED utilizzati nel pannello di retroilluminazione dei display LCD vengono illuminati proporzionalmente in base al contenuto delle immagini.

Invece che utilizzare pannelli con LED, ancora piuttosto costosi, Hitachi ha pensato bene di impiegare un più economico retroproiettore, utilizzato solo come sorgente di illuminazione. La risoluzione del pannello del retroproiettore è di 1280x720 punti, pari quindi a un milione di pixel, nettamente superiori rispetto alle poche decine di punti LED a disposizione sui primi display LED-LCD disponibili da poco sul mercato.

La risoluzione del display invece è di 1920x1080 punti ed ha una diagonale di 47". Bisogna inoltre dire che la profondità dell'ibrido retro-LCD di Hitachi è contenuta in soli 30 cm grazie a nuove soluzioni per ridurre il tiro del proiettore e deve essere considerata molto ridotta ma comunque decisamente superiore rispetto ad un classico display LCD. Utilizzando questa soluzione, è possibile raggiungere un rapporto di contrasto pari a 8.000.000:1 (ottomilioni!).

Non si conoscono al momento prezzi e disponibilità sul mercato. Per maggiori informazioni:

www.hitachi.co.jp   -   www.ceatec.com



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Brigno pubblicato il 03 Ottobre 2007, 11:36
Gran bella idea !!
Durata della lampada ??
Commento # 2 di: NickOne pubblicato il 03 Ottobre 2007, 20:16
Mika stupidi questi!

...una soluzione così elegante...

La lampada sostituibile è a tutti gli effetti un vantaggio.
Le polemiche sulla durata, prima dei tubi catodici, poi sui plasma e ai neon degli LCD,
sui VPR e i retroproiezione non sussistono, visto che è proprio la fonte luminosa a degradarsi, con la sostituzione della fatidica lampada li riporti a nuovo.

I miei più sentiti complimenti ai tecnici Hitachi

Commento # 3 di: miomao pubblicato il 04 Ottobre 2007, 12:32
Il piccolo problema è che chi lo ha visto dice che l'immagine è sgranata e per nulla invidiabile.

Il trofeo per la migliore qualità di immagine probabilmente se lo porta a casa Sony con la sua OLED-TV.