Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Le vendite di Blu-ray Disc caleranno?

di sabatino pizzano, pubblicata il 21 Ottobre 2008, all 12:05 nel canale DIFFUSORI

“Roger Kay, presidente di Endpoint Technologies Associates, prevede una forte crisi per il Blu-ray Disc a partire dai prossimi mesi sia a causa della crisi economica che della TV on demand”

Anche se alla fine dovesse rivelarsi un grande flop, il Blu-ray Disc molto probabilmente passerà lo stesso alla storia come il formato per la distribuzione di materiale cinematografico più "chiacchierato". Da un lato stiamo assistendo - come è normale che sia - ai proclami di futura "vittoria" da parte di tutte quelle aziende che di fatto hanno investito nel formato di Sony, mentre dall'altro troviamo gli analisti che, facendo per grandi linee i conti nelle tasche dei consumatori, stanno paventando da anzitempo un clamoroso insuccesso.

L'ultima puntata di questa "telenovela" ci giunge ancora dagli Stati Uniti, stavolta attraverso le pagine del The San Francisco Chronicle. Roger Kay, analista e presidente di Endpoint Technologies Associates, prevede una forte riduzione delle vendite dei titoli su Blu-ray Disc a partire già da quest'ultimo trimestre del 2008. Due saranno essenzialmente le spinte negative per il formato "blu": la già discussa crisi economica che si ritiene possa protrarsi anche nel 2009 e la crescente adozione della TV HD via cavo, satellite ed internet tale da chiudere la "finestra delle opporturnità" per il Blu-ray. "Se tu puoi acquistare un film attraverso la tv via cavo on demand ed hai un'intera libreria a tua disposizione sullo schermo come Netflix, è così che ti conviene fare", ha dichiarato Kay.

Non la pensa così Andy Parson, presidente della Blu-ray Disc Association (BDA), che sostiene (ovviamente, n.d.r.) che la finestra delle opportunità per il proprio formato sarà aperta per molti anni. Al tempo stesso, però, Parson continua ad auspicare la creazione di una maggiore consapevolezza da parte dei produttori al fine di incrementare i volumi di vendita. Lo stesso Parson infine fa notare - ancora una volta - come in realtà il Blu-ray Disc sia divenuto il formato che abbia fatto registrare il tasso di crescita più elevato nei suoi primi anni di vita di tutta la storia del mercato dell'elettronica di consumo.

Per ulteriori informazioni: www.sfgate.com

 



Commenti (78)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: GIANGI67 pubblicato il 21 Ottobre 2008, 12:06
Ma come,fino a ieri proclami da spaccare il mondo e adesso?...Comunque questa mi pare piu' verosimile.
Commento # 2 di: guest_005317 pubblicato il 21 Ottobre 2008, 12:12
Per fortuna che ci sono questi cervelloni che ci mettono a conoscenza di queste cose,ci voleva la laurea per capire che questo mercato sta conoscendo un periodo di crisi nera?.......bah
Commento # 3 di: Dave76 pubblicato il 21 Ottobre 2008, 12:18
Meglio....così magari iniziano a calare i prezzi di hardware e software...
Commento # 4 di: godzilla666 pubblicato il 21 Ottobre 2008, 12:30
Certo, uno muore di fame e invece del BR si compra il film sulla TV on demand, che notoriamente è gratuita... senza contare i costi dei servizi di connessione, che mica l'ADSL te la regalano...
Lo stesso discorso può essere applicato a tutto ciò che è superfluo, di certo se una famiglia non riesce a pagare le rate del mutuo il suo problema principale non è certo se comprare un BR o il film su Internet...
Commento # 5 di: StarKnight pubblicato il 21 Ottobre 2008, 12:45
Io suggerirei a questi cervelloni anziché di sparare previsioni di vendite (o non vendite) future di andare un attimo nei negozi e nelle catene commerciali.

Blockbuster ha messo in vendita Ironman a 23 Euro contro i 28/29 Euro di tutti gli altri negozi e centri commerciali. Risultato: Nei Blockbuster dopo neanche un giorno non c'erano più copie a disposizione mentre altrove gli scaffali erano e sono tuttora pieni.

Mediaworld ha messo in vendita La Bella Addormentata a 20 Euro contro le 30 Euro degli altri negozi e centri commerciali. Risultato: Nei Mediaworld non ci sono più copie a disposizione mentre altrove gli scaffali sono praticamente pieni.

Se ancora non capiscono questo semplice concetto di economia domestica ne avranno ben poche di statistiche da fare in futuro sui Blu-Ray
Commento # 6 di: ARROVVE pubblicato il 21 Ottobre 2008, 12:50
quello che ha detto starknight non fa una piega.......
Commento # 7 di: MastaHaze pubblicato il 21 Ottobre 2008, 13:07
se vanno avanti di sto passo, comportandosi da esclusivisti e come tali imponendo prezzi assurdi, non è che le vendita caleranno. non partiranno nemmeno.
ora mi sto chiedendo quanto sia conveniente buttarmi su BD e fare incetta di film se i prezzi son questi, e alla luce di tutte queste news, dove prima se ne decantano le lodi e subito dopo si negano le lodi tanto decantate...
Gentile BDA, potreste per cortesia, una volta, nella vita di una azienda, mettervi nei nostri panni?
Commento # 8 di: gigiluigipigi pubblicato il 21 Ottobre 2008, 13:10
Se non si vuole un calo delle vendite,l'unica cosa da fare in un periodo di crisi è abbassare i prezzi.
Lo capiranno?

Ciao,
Gianluigi
Commento # 9 di: Girmi pubblicato il 21 Ottobre 2008, 13:31
Certo che una notizia del genere data da un sito che si chiama sfgate
Non è che sono loro che la stanno tirando?
Commento # 10 di: alpy pubblicato il 21 Ottobre 2008, 13:40
IMHO, sono tutte stupidaggini speculative. Che la crisi economica sicuramente sarà di ostacolo, nessuno lo mette in dubbio.
Cmq ho notato che ogni volta che aspetto a comprare un BD e torno qualche giorno dopo, quello che cerco non c’è mai.
Alla FNAC come da MW hanno aumentato lo spazio degli espositori e piano piano i prezzi stanno calando.
Inoltre:
la TV on demand non è gratis.
Il BD non è solo un semplice supporto A/V.
Ci sono sempre i collezionisti feticisti esigenti, uno zoccolo duro che non è indifferente per tenere su il mercato, nonostante “la massa pecorona”

Con questo non voglio dire che la vittoria dei BD sia assicurata anzi. Ma fare previsioni di questo tipo è comunque azzardato in ogni caso.

By
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »