Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

IPTV in forte crescita

di sabatino pizzano, pubblicata il 26 Settembre 2008, all 15:03 nel canale CINEMA

“Da uno studio condotto da Gartner emerge che il numero di consumatori a livello mondiale iscritti alla TV via internet nel 2008 è previsto aumentare del 64% rispetto all'anno precedente, per un totale di 19,6 milioni di utenti a livello mondiale ed un fatturato di 4.5 miliardi di dollari”

Sebbene regni ancora un certo scetticismo da parte dei consumatori più o meno informati circa le reali potenzialità di diffusione della TV via internet (IPTV) - nonché del digital download -, i principali produttori e distributori mondiali di contenuti cinematografici sembrano certi su quella che sarà la strada da seguire: la trasmissione in banda larga.

A sostegno degli ingenti investimenti effettuati in quest'ultimo periodo, ci giungono i dati di una ricerca condotta da Gartner relativa proprio alla sottoscrizione a livello mondiale di contenuti IP: entro la fine del 2008 sono previsti circa 19,6 milioni di abbonati contro i 12 milioni del 2007, con un tasso di crescita annuo di circa il 64%. Quasi raddoppiato anche il fatturato, con circa 4,5 miliardi di dollari previsti contro i 2,3 del 2007.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare in un primo momento, il record di abbonati è detenuto dall'Europa, con circa 8,2 milioni di iscritti previsti entro la fine dell'anno. Entro il 2012, inoltre, si prevede un balzo in avanti fino a 18,8 milioni. Il record del fatturato invece è detenuto dagli Stati Uniti, con circa 2 miliardi di dollari ; cifra destinata a salire fino 8 miliardi nel 2012. Ragionando infine in termini percentuali, nel 2008 l'1,1% delle famiglie utilizzerà la TV via internet per salire fino a 2,8% nel 2012. Noi ci permettiamo di aggiungere che con il prossimo arrivo dei televisori già predisposti per il collegamento diretto a Internet (leggi Panasonic, Sony, Samsung, LG, Philips, Pioneer), questo dato subirà a nostro avviso un trend di crescita ancora più sostenuto. 

Fonte: Ce Pro



Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Paps pubblicato il 26 Settembre 2008, 16:03
Posso confermare che con Fastweb il servizio è molto buono e, a contario dei broadcaster non IP (premetto che non sò come funzioni Alice ma credo sia la stessa cosa) hai il gran vantaggio di poter far cominciare le trasmissioni esattamente nel momento che vuoi senza dover aspettare orari prestabili con la semplice pressione del tasto PLAY.
Commento # 2 di: sasadf pubblicato il 26 Settembre 2008, 22:38
Io resto un pò scettico. La vedo difficile convincere mia madre a navigare su internet....

L'ultima volta che glielo ho proposto, mi ha detto che soffriva il mal di mare...

E' una battuta ma serve anche a spiegare che in un paese PIENO di anziani come è il nostro, questo servizio non decollerà facilmente.

Eppoi ci sono gli scettici come il sottoscritto..
Commento # 3 di: bonzuccio pubblicato il 27 Settembre 2008, 01:12
Originariamente inviato da: Paps
Posso confermare che con Fastweb il servizio è molto buono ..


Quoto, io reputo anche ottima la qualità delle immagini del decoder unico
Commento # 4 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 27 Settembre 2008, 01:24
Originariamente inviato da: sasadf
Io resto un pò scettico. La vedo difficile convincere mia madre a navigare su internet....

tua madre non dovrebbe fare altro che selezionare con il telecomando quello che intende guardare dall'elenco del materiale fornito dal provider. Non ci vedo nulla di complicato, tutt'altro...
Commento # 5 di: Mrc81 pubblicato il 27 Settembre 2008, 01:36
quoto sasadf, i miei non essendo ancora anziani hanno difficoltà a inserire un dvd nel lettore dvd...figuriamoci se gli cambio il modo di vedere la tv!
Quando portai a casa la tv lcd gli dissi guardate, i canali normali guardateli col digitale terrestre, si vedono meglio! dovete premere questo tasto qui!
La mattina dopo erano già sull'analogico nebbioso...il problema non è insegnare meccanicamente a fare le cose, premi qua e fai così, la soluzione sarebbe fargli capire perchè devono fare quelle cose, magari ci arrivano da soli!magari...
avete presente i simboli del play, del rewind del forward etc etc? si usano da decenni su ogni apparecchio....ebbene, loro non sanno cosa vogliono dire!Ogni volta mi chiamano per dire devo premere quììììì?? e a pari condizioni c'è anche mia sorella che non c'ha neanche 30 anni...la tecnologioa va bene per noi, per tutti gli altri 14 della mivar!che è già tanto
Commento # 6 di: StarKnight pubblicato il 27 Settembre 2008, 07:09
E' una sorta di predisposizione mentale.
Vi sono persone che sono pronte per recepire i cambiamenti tecnologici, a qualunque età, ed altre che non lo saranno mai.

Come la sorella trentenne di Mrc81 (ma anche molte persone giovani che conosco) dimostrano potresti mettere loro davanti il decoder o la TV più semplice del mondo da usare ma se il funzionamento si scosta anche un poco da quello tradizionale a cui fin da piccolissimi sono abituati li troverai in difficoltà.

Al contrario vi sono persone come mio padre, quasi settantenne, che sa usare benissimo Internet, il telefono VOIP, guardare le trasmissioni video IPTV di FastWeb, il cellulare anche come modem dati e ogni aggeggio elettronico recente.

Fintanto però che le persone con il blocco mentale verso la tecnologia saranno la maggioranza parole come IPTV o anche solo VOIP andranno bene solo per questi sondaggi buoni solo per fare marketing ma all'atto pratico, guardiamoci intorno, vediamo quasi solo TV analogiche e videoregistratori a cassetta.