Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

TV Color Thomson 29DM182T

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 28 Settembre 2009 nel canale DISPLAY

“Non si tratta di retro-review e neanche di una nuova linea editoriale "vintage". La decisione di recensire quello che con tutta probabilità è uno degli ultimi TV Color a tubo catodico "entry-level" ad essere stato prodotto, ha uno scopo ben preciso, tutto da scoprire”

Misure: livelli, rapporto di contrasto, uniformità

Il livello di luminanza di questo TV Color Thomson è piuttosto elevato ma per essere valutato correttamente serve una premessa. La luminanza dei CRT (e dei plasma) viene misurata con due tipi di segnali test. Un primo valore (quello più basso) si riferisce alla luminanza con tutta l'area dello schermo riempita di "bianco" al 100%. Il secondo valore (generalmente più elevato) si riferisce solo ad una piccola porzione centrale dello schermo riempita dal "bianco", con tutto il resto che rimane al livello del nero. Con il contrasto settato al massimo, il Thomson è capace di un picco di luminanza superiore alle 400 cd/mq. In queste condizioni, e con area pari all'1%, il picco del bianco supera le 800 cd/mq. Tornando con i piedi per terra e con parametri di contrasto e luminosità più conservativi e con schermo riempito totalmente, registriamo ben 155 cd/mq. Con gli stessi parametri e con area al 10%, il valore di luminanza sale fino a 249 cd/mq.

Il livello del nero assoluto è talmente contenuto che il Minolta LS100 è al limite delle sue possibilità e riduce in "briciole" il primato del Pioneer Kuro (testato in questo articolo). Il livello del nero di un'area centrale (area pari al 10%) circondata da "bianco" al 50% sale sensibilmente. In altre parole, strumentalmente il rapporto di contrasto full on - full off è straordinariamente elevato (probabilmente è dell'ordine del 1.000.000:1). Quello intra-frame è molto più contenuto non arriva a 250:1. Si tratta comunque di un ottimo risultato. Parleremo in maniera più approfondita della misura del rapporto di contrasto in un'altra occasione. 

L'uniformità invece è a dir poco disastrosa. La rilevazione si riferisce a 15 punti di misura (indicati in questo articolo) e in formato 16:9. Il test con 15 punti di misura è un buon compromesso tra numero di punti di acquisizione e dettaglio della rilevazione. Il centro dell'immagine è il punto n. 8 mentre i quattro angoli sono rispettivamente i nn. 1, 5, 11 e 15. Il punto n. 5 (angolo superiore destro) ha una luminanza che è quasi 1/3 rispetto a quella del punto centrale. Inoltre lo schermo presenta delle macchie colorate evidenti sia a sinistra che a destra, più o meno a due terzi tra il centro dello schermo e la cornice.