Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Opera e Unison da HiFi Di Prinzio

di Gian Piero Matarazzo , pubblicato il 19 Dicembre 2016 nel canale AUDIO

“Da Opera Loudspeakers e Unison Research arriva una serie di nuovi prodotti, tra elettroniche e diffusori acustici che sono stati mostrati presso il punto vendita HiFi Di Prinzio a Chieti Scalo: dalle Opera Diva alle nuove Max 2 ad alta efficienza, dalle nuove sorgenti digitali Unico CD Uno e Due ai nuovi ampli Unison Unico Dual Mono”

Introduzione


- click per ingrandire -

Bella giornata - anche se fredda nella mia città - e previsione di una bella giornata anche a Chieti, ove mi sto recando per andare a trovare Mino Di Prinzio e lo staff Unison Research ed Opera Loudspeakers per una serie di presentazioni e di dimostrazioni di impianti completi di questi due marchi. Viaggio tranquillo, col limiter sulla velocità imposto dalla consorte, che in questo campo è più precisa di un computer di bordo. Ammetto candidamente di non essere mai stato nel negozio di Di Prinzio, motivo per il quale lasciatemi lo stupore della grandezza, del numero di salette e della competenza dei collaboratori del boss.

Saluto tutti e me ne vado in giro per le salette a dare una occhiata preventiva. Ovunque diffusori, elettroniche e sistemi completi che suonano. Pian piano vengono fuori tutti i “soliti noti”, da Gianni Nasta, patron Opera ed Unison, a Mario Bon, progettista dei diffusori. Da Alessio Fusaro, responsabile tecnico delle elettroniche, al figlio di Nasta, Riccardo, che cura con una non comune sensibilità musicale l’ottimizzazione dei prodotti.

Cinque sono gli impianti in dimostrazione, con ben cinque diffusori , quattro elettroniche di potenza e due lettori. Le elettroniche di segnale e quelle di potenza sono variamente assemblate in base alle esigenze ed alle qualità dei diffusori. Insomma abbiamo, come al solito, molta carne al fuoco. Alla fine del giro delle salette, abbastanza affollate in verità, il Mino nazionale mi guida nel laboratorio, nel deposito vintage ed in quello del materiale nuovo.

 
- click per ingrandire -

Accidenti! Mi perdo tra bancali di altoparlanti di “qualche” anno fa, con driver a compressione, midrange e woofer ordinatamente sistemati sugli scaffali e che fanno bella mostra di sé. Dovunque io guardi vedo valvole NOS, lunghissime trombe per la gamma mediobassa e driver quasi sconosciuti, di quelli che non ho mai avuto sotto le mani e sotto…i ferri.  Ma le sessioni di ascolto mi aspettano ed io, in vero, non vedo l’ora di incominciare.