Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Test TCL U55C7006 TV LCD 4K HDR

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 03 Ottobre 2017 nel canale 4K

“IláC70, dotato di pannello con tecnologia VA e diagonale da 55", monta il sistema operativo Android 6, ha una sottile soundbar integrata, prodotta in collaborazione con Harman-JBL, Ŕ compatibile con video HDR e ha sfornato prestazioni impensabili per i 799 Euro richiesti”

Misure e calibrazione in Rec BT.709

- click per ingrandire -

Devo confessare che non mi aspettavo moltissimo da questo C70. Saltando a piè pari le impostazioni "dinamiche", in cui effettivamente si arriva a 400 NIT (vi lascio immaginare a quale "prezzo"), ho concentrato l'attenzione prima di tutto sulla modalità "naturale", abbastanza distante dal riferimento, non soltanto per bilanciamento del bianco e gamma (troppo basso) ma anche per la riproduzione dei colori, soprattutto a causa di un bilanciamento del bianco troppo "freddo".

- click per ingrandire -

La misura delle impostazioni predefinite "cinema" invece è a dir poco esaltante, quasi a sospettare che il TV sia stato preparato per l'occasione, obbligandomi quindi a fare un hard reset della macchina, senza alcun cambiamento: il C70 in modalità cinema è quasi una "spada", non solo per la coerenza del bilanciamento del bianco ma anche per la riproduzione dei colori, sostanzialmente corretti sia per tinta che per saturazione e luminanza, tanto che il Delta E uv "peggiore" è pari a "4". Solo il gamma appare un po' troppo elevato, come la luminanza generale (il "bianco" vale più di 200 NIT), con tendenza ad affogare qualcosina sui primissimi gradini; solo "tendenza" però, senza che succeda mai davvero.

  
I valori base del menu per una corretta visione dei contenuti HD
- click per ingrandire -

Per la calibrazione, in questo caso il consiglio è di abbassare il livello di retroilluminazione a 30 per ottenere 120 NIT, con livello del nero a circa 0,022 NIT e rapporto di contrasto nativo pari a 5.340:1. In più consiglio di aumentare il "gamma" di una unità e diminuire la saturazione a 45, limitare il contrasto a 90, disattivando anche qualsiasi tipo di controllo dinamico sulle immagini, spegnendo tutti i vari controlli sulla retroilluminazione, sul contrasto dinamico e così via. In queste condizioni la qualità d'immagine - lo ripeto - è comparabile a quella che si ottiene su un TV premium anche dopo una calibrazione.

    
    
Tutti i valori del bilanciamento RGB a 10 punti
- click per ingrandire -

Gli strumenti per la calibrazione avanzata sono ottimi: c'è il controllo a 2 punti e quello a 10 punti, con cui ovviamente è possibile modulare indirettamente anche i valori del gamma sui vari punti di intervento; basta scegliere se "aggiungere" oppure "togliere" le componenti relative. Benché debba sottolineare che un copia-e-incolla dei valori non sia consigliabile a causa della variabilità delle condizioni di calibrazione e delle versioni del firmware, dopo le pressanti richieste, ho deciso di pubblicare tutti i valori della calibrazione a 10 punti.

  
  
Tutti i valori del CMS per colori primari e secondari
- click per ingrandire -

Non manca neanche il CMS con cui tarare luminanza, tinta e saturazione dei colori primari e secondari, il tutto con risultati eccellenti. Sempre con la stessa premessa sull'utilità del copia e incolla, qui in alto troverete le varie impostazioni anche del CMS. In questo caso ho cercato più di riequilibrare i rapporti di luminanza che raggiungere la perfezione di tinta e saturazione poiché, in condizioni di default, il blu e il magenta hanno la tendenza ad essere un po' più scuri.

- click per ingrandire -

Ed ecco il risultato: roba quasi da sogno anche per un TV dal prezzo più che doppio. Certo, si potrebbe fare qualcosa di più sulle saturazioni del verde e del blu e per quest'ultimo la luminanza al 100% di saturazione è un po' bassina (circa il 12% in meno). Del resto il Delta E uv "peggiore" è inferiore a 3. Appunto: di cosa stiamo parlando? Il TV va straordinariamente bene, come del resto andava già molto bene in condizioni di default.