Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CEDIA: SIM2 HDR dual modulation

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 18 Ottobre 2015, alle 22:18 nel canale PROIETTORI

“La soluzione con doppio proiettore di SIM2, da 8.000 lumen, compatibile HDR e con rapporto di contrasto straordinario, Ŕ la novitÓ pi¨ esaltante del CEDIA Expo 2015”


- click per ingrandire -

Dallas, 17 ottobre 2015. Per visitare lo stand di SIM2 ho scelto l'ultimo giorno poiché, in assenza di annunci da parte dell'azienda di Pordenone, il mio obiettivo era  più che altro per salutare alcuni degli amici italiani. Visto che alcuni erano impegnati in altre conversazioni, sono entrato subito nella saletta e mi sono subito mangiato i gomiti per non esserci entrato il primissimo giorno. Su uno schermo da tre metri e mezzo di base c'erano più o meno 350 candele su metro quadrato (quasi 100 Foot-lambert!), praticamente dieci volte tanto quello che una persona normale si aspetterebbe.


- click per ingrandire -

Benché fosse una esagerazione, non è difficile raggiungere questi valori: basta disporre di un'adeguata potenza luminosa, ovvero circa 8.000 lumen se consideriamo le dimensioni dello schermo e una superficie con gain unitario. La cosa che invece mi ha lasciato sconcertato è il livello del nero e il rapporto di contrasto nativo. Ho subito pensato ad un "tradimento" da parte di SIM2 di Texas Instruments e della tecnologia DLP. Poi però mi sono girato verso il proiettore: ce n'erano due in stacking.

Domenico Toffoli, Direttore del dipartimento ricerca e sviluppo dell'azienda di Pordenone, ha aggiunto alcune informazioni tecniche e ha spiegato l'arcano: Il segnale video proveniente dalla sorgente viene splittato in due ed elaborato opportunamente, in modo da aumentare la gamma dinamica, sfruttando la doppia modulazione di due proiettori. Si tratta di una soluzione che fino ad ora è stata utilizzata - che io sappia - soltanto nelle sale Dolby Cinema, con doppio proiettore laser Christie e tecnologia Dolby Vision.


- click per ingrandire -

La soluzione mostrata qui a Dallas si basa su un doppio proiettore Superlumis Pro, con tre chip DMD DarkChip 4, risoluzione full HD (10920x1080) e 3.800 ANSI lumen, che possono diventare anche 5.000 con lenti high brightness. I due proiettori sono sistemati su un RIG che permette uno stacking con convergenza manuale. Il risultato è eccellente, anche per risoluzione e dettaglio, merito probabilmente anche della qualità degli obiettivi, oltre che del RIG e del "manico" di chi ha installato i due proiettori.

Non c'è dubbio che si tratti di una esagerazione: 350 NIT non sono un problema se arrivano da un televisore con diagonale modesta. Quando invece arrivano da quasi 7 metri quadrati di superficie, il discorso cambia ed sarebbe più o meno come guardare un TV con diagonale da 65" che genera 2.100 NIT. Una visione più confortevole si otterrebbe dimezzando il flusso luminoso, aumentando le dimensioni dello schermo fino ad almeno 6 metri di base, oppure, per schermi fino a 4 metri di base, riducendo la potenza delle lampade in maniera considerevole.


- click per ingrandire -

A questo punto, resta soltanto da capire se e come sarà possibile riprodurre contenuti nativi in HDR che arriveranno a risoluzione 4K via streaming e via Blu-ray Disc 4K, atteso per il primo trimestre 2016. Al di là delle questioni tecniche, della compatibilità con i contenuti 4K e del prezzo di una soluzione del genere - sicuramente per pochi - c'è un fatto incontestabile: l'emozione che ho provato davanti ad un'immagine così piena di dinamica non ha eguali e il fatto che sia "soltanto" full HD, passa sicuramente in secondo piano.

Alla fine ripartirò da Dalla con una certezza: la riproduzione HDR è possibile anche per la videoproiezione e soprattutto in quella casalinga piuttosto che al cinema. Nelle sale cinema infatti il rapporto di contrasto dell'intero sistema è limitato dalle luci di sicurezza e da alcuni compromessi dettati dall'accessibilità e dala "grandezza" delle sale. Tra le mura di casa invece il buio assoluto è possibile e con una soluzione HDR come quella di SIM2, il divertimento è assicurato.

Per maggiori informazioni: www.sim2.it

 

 



Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Alberto Pilot pubblicato il 18 Ottobre 2015, 22:25
Qui deve essere successo qualcosa di epocale ....

Un sistema DLP con rapporto di contrasto straordinario scritto dal Direttore è qualcosa che non si legge spesso, anzi mai: di solito non mancano le frecciatine a questa caratteristica dei micro specchi quando si parla di altre tecnologie.

Evidentemente i proiettori veri per Home Cinema hanno ancora un loro perché.
Anche se sono solo DLP e solo FullHD

Contento di leggerlo.
Commento # 2 di: pela73 pubblicato il 18 Ottobre 2015, 23:19
Idem.

Però ho letto che c'era anche un prototipo della Texas con una matrice 4K farlocca

Emidio l'hai vista?
Commento # 3 di: Alberto Pilot pubblicato il 18 Ottobre 2015, 23:27
Il fatto che la falsa matrice 4K l'abbia presentata la TI stessa e nessun partner (ritenuta da tutti .... Ehm ... Dimenticabile) ti deve solo far capire Mirko quanto indispensabile sia ....

Spero che la TI faccia tesoro di questo e finalmente rilasci la matrice vera a risoluzione nativa UHD piuttosto.
Sempre se arrivano i contenuti in quantità (e qualità.
Commento # 4 di: pela73 pubblicato il 18 Ottobre 2015, 23:41
Penso che avrebbe avuto senso l'avessero messa in commercio da un paio d'anni almeno per stare a pari con jvc con l'eshift,
Ora potrebbe servire solo per i vpr di fascia bassa in sostituzione delle matrici da 0,65 mentre per i modelli più performanti gli conviene andare sulle matrici a risoluzione piena dando per scontato che i concorrenti l'anno prossimo andranno tutti in quella direzione.
Commento # 5 di: Alberto Pilot pubblicato il 19 Ottobre 2015, 00:08
In effetti non avevo pensato agli entry level (deformazione professionale, sorry)

Quando però leggo che anche Vivitek fa uscire uno 0,95 a LED RGB da 1000 ANSI lumen dichiarati, ma poi lo piazza a 10K USD (http://altadefinizione.hdblog.it/20...LP-LED-Full-HD/) penso che ci sia fondamentalmente qualcosa di perverso nel mercato della proiezione domestica DLP.
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 19 Ottobre 2015, 06:30
I proiettori DLP UHD 4K consumer a singolo chip arriveranno il prossimo anno. Con tutta probabilità saranno annunciati entro il primo trimestre del 2016 e non c'è dubbio che qualche prototipo sarà mostrato al CES 2016. Per la commercializzazione dovremo attendere ancora qualche mese. C'è chi dice giugno; chi invece dice Aprile. Prima sarà quasi impossibile.

A chi chiede che tipo di soluzione (E-Shift, Vibulation, nativa), sarà con tutta probabilità nativa. Ma una risposta definitiva non è ancora disponibile. Non si sbottona nessuno. Neanche a proposito del tilt dei microspecchi.

Emidio
Commento # 7 di: pela73 pubblicato il 19 Ottobre 2015, 07:04
Neanche a proposito del tilt dei microspecchi.


Quella del prototipo avevo letto che è un paio di gradi in più dei modelli precedenti,
Infatti dicevano che il contrasto è decisamente migliorato.
Commento # 8 di: Alberto Pilot pubblicato il 19 Ottobre 2015, 07:50
Che sia il tanto acclamato DC5 ?

La roadmap TI è stata già sconvolta in effetti ... Ma spero che rinuncino alla presentazione della sola matrice con il trucco del vibulation e contestualmente rilascino anche la UHD nativa.

Come detto da te potrebbe essere anche per un doppio accesso al mercato, sebbene un singolo chip UHD 4K, LED RGB o Pure Laser RGB da almeno 3/4000 ANSI lumen costerà come una Serie5 accessoriata.

Più che altro voglio vedere se adottano un loro algoritmo proprietario di scaling e processing, o se si affidano a terze parti con chipset già collaudati, anche se al momento di processori esterni stand alone 4K veri per il mercato consumer non ce ne sono.

Abbiamo aspettato una vita, aspetteremo ancora qualcosina di più.
Così intanto esce anche qualcosa da vedere va ....
Commento # 9 di: stazzatleta pubblicato il 19 Ottobre 2015, 08:39
Monomatrice 4K, LED RGB, DC5, mi sembra di essere tornato ai tempi dei fratelli Grimm
Molto curioso...
Commento # 10 di: adslinkato pubblicato il 19 Ottobre 2015, 09:42
+1. Fosse la volta buona... Ma quando... Ormai parlate di 2016 inoltrato...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »