Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Accordo tra DivX e Blu-ray

di sabatino pizzano, pubblicata il 17 Marzo 2008, all 11:25 nel canale HT

“La casa che gestisce le licenze per i DivX annuncia un accordo con tre produttori di lettori Blu-ray finalizzato all'implementazione della compatibilità dei player con il proprio formato video compresso”

Il diavolo e l'acqua santa: film in DivX e film Blu-ray, allo stato attuale delle cose, si trovano ai due estremi per quanto riguarda l'home video. I primi, molto diffusi tra la massa per via della loro facile reperibilità (illegale) sul web, ma spesso con qualità di visione altalenante (per non dire imbarazzante); i secondi, ancora poco presenti nelle case degli appassionati per via dei prezzi elevati, ma con qualità al top. Letto in questi termini, i due standard sembrerebbero avere poco in comune con target difficilmente conciliabili.

Nonostante ciò, lo standard DivX si sta ritagliando uno spazio importante anche all'interno dei lettori Blu-ray di nuova generazione. Secondo DivX Inc, infatti, tre produttori di hardware Blu-ray hanno firmato un accordo finalizzato all'inserimento alla compatibilità dei lettori Blu-ray con il codec DivX, per la fruizione di film compressi nel suddetto formato. I produttori in questione sono Panasonic, Philips e Denon. Tra l'altro non possiamo dimenticare che le due console di ultima generazione - Xbox360 di Microsoft e PS3 di Sony (quest'ultima oltretutto il lettore Blu-ray più diffuso sul mercato)- sono già certificate DivX.

Il CEO di DivX, Kevin Hell, ha dichiarato "La tecnologia Blu-ray rappresenta chiaramente un elemento importante per lo standard futuro dei supporti digitali, e siamo lieti che i nostri partner continuino a riconoscere il DivX come un elemento importante nella prossima generazione di dispositivi".

Fonte: AV Zombie



Commenti (19)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 17 Marzo 2008, 11:47
be', io registro da sky e dal digitale terrestre e comprimo in divx (quindi si tratta di una pratica perfettamente legale).
Questa compatibilità è sicuramente una buona notizia! Anche perchè in un unico supporto possono stare intere serie di telefilm, o film di uno stesso genere, anzichè fare gli scomodi (ma comunque affascinanti! ) box!
Commento # 2 di: Moralizzatore pubblicato il 17 Marzo 2008, 11:53
mah, imbarazzante, secondo me voi il codec divx applicato come si deve non l'avete mai nemmeno adocchiato (senza contare x264-h264 che staccano il divx in maniera netta)
Commento # 3 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:03
infatti la qualità dei film a volte è stata ritenuta imbarazzante, non il codec in se
Commento # 4 di: Brigno pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:09
Non vedo l'ora di farmi un BR divx contenete le serie di cartoni animati di mio figlio e vederle con la PS3.

Vuoi mettere la comodità di avere un solo BR al posto di 24 DVD... in più tolgo la sigla e tutte le menate che mettono sugli originali (verrei precisare ORIGINALI !!).

Se penso che ad ogni sigla di Spongebob mi chiama per farlo andare avanti...

Commento # 5 di: Gian Luca Di Felice pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:09
Scusate ragazzi (Paganetor e Moralizzatore), ma perché non leggete attentamente quello che scriviamo prima di intervenire inutilmente?

I primi, molto diffusi tra la massa per via della loro facile reperibilità (illegale) sul web, ma spesso con qualità di visione altalenante (per non dire imbarazzante)

Il riferimento è ovviamente al P2P e alle schifezze che vi girano! Nessuno se l'è presa con il codec in sé! Ovvio che registrare i canali Sky e DTT sia perfettamente legale, ma cosa c'entra con il web?

A volte vi capisco veramente poco...

Gianluca
Commento # 6 di: Moralizzatore pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:15
Originariamente inviato da: Sabatino Pizzano
infatti la qualità dei film a volte è stata ritenuta imbarazzante, non il codec in se

Beh se uno arriva a scaricarsi i film ripresi dal cinema lo possono anche mettere su un blu ray e codificato in h.264 ma farà sempre schifo (ed è questo il caso principale per cui definirei la qualità imbarazzante, ma imho non dipende di certo dal codec) , poichè se la sorgente è buona il codec divx con un setting buono (oramai abb. automatizzato) da ottimi risultati soprattutto se non si pretendono dimensioni ridicole, sicuramente a parità di qualità di mpeg2 si può cmq risparmiare molto spazio imho

Cmq il futuro è x264-h264 veramente spettacolare...
Commento # 7 di: Moralizzatore pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:18
Gian Luca Di Felice volevo solo dire che imho, tranne i film ripresi dal cinema è abb. difficile al giorno d'oggi trovare divx dalla qualità imbarazzante, poi ognuno capisca quel che vuol capire, ciao
Commento # 8 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:20
anche i dvdrip, con basso bitrate, non sono esattamente il massimo della visione su un videoproiettore. Ripeto, dipende dall'utilizzo che uno ne fa, e, a parte i divx fatti da se, tutti quelli che vengono utilizzati/scaricati quotidianamente dalla massa sono di qualità discutibile, non esattamente top. Solo a questo ci riferiamo. Ho visto divx 720p, occupare metà dello spazio di un dvd sd, con una qualità migliore rispetto al dvd. Ma questo è un altro discorso.
Commento # 9 di: bradipolpo pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:23
Originariamente inviato da: Paganetor
be', io registro da sky e dal digitale terrestre e comprimo in divx (quindi si tratta di una pratica perfettamente legale).

non è la registrazione in sé ad essere illegale, è quello che si fa con quella registrazione, cioè la condivisione (o la vendita), ad esserlo
Commento # 10 di: Moralizzatore pubblicato il 17 Marzo 2008, 12:27
@Sabatino Pizzano
messa cosi è un'opinione condivisibile
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »