Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Gibson acquisirà TEAC

di Nicola Zucchini Buriani, pubblicata il 02 Aprile 2013, all 15:20 nel canale DIFFUSORI

“Il gruppo Gibson Guitar, già proprietario dei marchi Cerwin Vega e Stanton, si appresta ad aggiungere anche il produttore giapponese al suo palmares”

L'acquisizione di Tokyo Electro Acoustic Company, marchio giapponese molto noto per i suoi prodotti “esoterici”, avverrà a seguito della cessione a Gibson del pacchetto azionario posseduto da Phoenix Capital, che detiene il 54.5%. Secondo la normativa giapponese l'operazione deve avvenire tramite offerta pubblica, con l'inizio fissato per la giornata di ieri (Lunedì 1 Aprile), e con una durata di 21 giorni. Gibson e Phoenix Capital hanno comunque concordato un prezzo di 31 Yen per ciascuna delle 157.447.000 azioni, con un investimento che ammonterà a 4.9 miliardi di Yen in totale. Si tratta del secondo investimento di Gibson in una compagnia audio giapponese, dopo quello operato all'inizio dello scorso anno, che portò a rilevare il 13% delle azioni di Onkyo, facendo del marchio di Nashville il secondo più grande azionista. Da notare che i rapporti da Gibson e Onkyo vigono in termini di reciprocità, in quanto Onkyo stessa detiene il 10% delle azioni di Gibson.

L'acquisizione allevierà le difficoltà di TEAC, che nell'ultimo periodo ha registrato profitti per soli 89 milioni di Yen. Henry E. Juszkiewicz, CEO di Gibson, ha dichiarato: ”Siamo orgogliosi di poter accogliere TEAC ed i suoi talentuosi dipendenti nella famiglia Gibson. Entrambe le compagnie si conoscono da anni e condividono la stessa visione del futuro. Gibson crede fortemente nell'immagine cool dei prodotti giapponesi, ed insieme a TEAC vogliamo non solo contribuire al promuovere questo tipo di immagine, ma anche affermare l'eccellenza dell'innovazione portata dai prodotti giapponesi”. Yuji Hanabusa, Presidente di TEAC, ha aggiunto: ”Siamo molto entusiasti di poter unire le forze con una delle leggende mondiali del mercato musicale. Questa combinazione unisce due società con tecnologie allo stato dell'arte nel campo della musica, e ci permette di perseguire una missione condivisa: sviluppare prodotti innovativi che possano migliorare ulteriormente l'esperienza dei consumatori”.

Fonte: What Hi-Fi.



Commenti