Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony nella Netflix Post Technology Alliance

di Franco Baiocchi, pubblicata il 26 Novembre 2018, alle 11:43 nel canale CINEMA

“Sony ha annunciato che sette sue telecamere di punta sono entrate a far parte della Netflix Post Technology Alliance, un programma nato per assicurare ai filmmaker che le apparecchiature soddisfino i requisiti tecnici e di workflow di Netflix”

 
Sette telecamere di punta di Sony sono entrate a far parte di Netflix Post Technology Alliance, un programma nato per assicurare ai filmmaker che le apparecchiature soddisfino i requisiti tecnici e di workflow di Netflix, offrendo al contempo il più alto livello d’innovazione, supporto tecnico e assistenza clienti.
 
Quattro telecamere cinematografiche digitali della gamma CineAlta di Sony parteciperanno al programma, tra cui il sistema di telecamere full frame di nuova generazione VENICE, attualmente utilizzato da James Cameron per girare i sequel di Avatar.  Le altre telecamere CineAlta ad accedere alla Netflix Post-Technology Alliance sono la compatta F55, l'F65 con il sensore CMOS 8K Super 35 mm e funzionalità 8K e la flessibile telecamera 4K PMW-F5.
 
Aderiscono al programma anche il camcorder professionale Super 35 mm FS7 II di Sony, la system camera 4K/HD HDC-4300 per la produzione live di ultima generazione e la prima telecamera 4K HDR a spalla al mondo, la PXW-Z450, con il suo sensore CMOS 4K HDR da 2/3".
 
"La missione di Sony è fornire ai filmmaker la tecnologia di cui hanno bisogno per creare il domani - Go Make Tomorrow - e stupire il pubblico di tutto il mondo", ha commentato Sebastian Leske, Product Manager di Sony Professional Solutions Europe. "Tutte le nostre telecamere sono state progettate pensando alle esigenze dei filmmaker di oggi, e siamo entusiasti del fatto che sette delle nostre telecamere più popolari e innovative facciano parte della Netflix Post-Technology Alliance."
 
Per maggiori info: pta.netflixstudios.com/sony
 
fonte: Heritage House 


Commenti