Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Classici Disney tornano al cinema in 3D!

di Michele Addante, pubblicata il 06 Ottobre 2011, all 17:45 nel canale CINEMA

“I più grandi successi Disney e Disney-Pixar verranno riproposti sul grande schermo in 3D a partire da gennaio 2012. Da La Sirenetta a Monsters & Co. ecco il programma delle proiezioni.”

Dopo il successo americano de Il re leone 3D (con oltre 80 milioni di dollari di incasso), che dall’11 novembre rivedremo anche in Italia, The Walt Disney Studios ha annunciato l’impegno a riportare al cinema quattro grandi classici per la prima volta in 3D. All’emozione di godersi sul grande schermo i capolavori che hanno accompagnato l’infanzia di molti, si aggiungerà l’allettante novità della terza dimensione.

Di seguito proponiamo il calendario dei film che Walt Disney e Pixar Animation Studios porteranno nelle sale americane nel 2012 e nel 2013:

  • La bella e la bestia - 13 gennaio 2012;
  • Alla ricerca di Nemo - 14 settembre 2012 (in Italia previsto per il 2013, ndr);
  • Monsters & Co. - 18 gennaio 2013 (nello stesso anno arriverà nelle sale anche il prequel Monsters University, in Disney Digital 3D);
  • La sirenetta - 13 settembre 2013.

Appena verranno ufficializzate le date italiane provvederemo con un aggiornamento.



Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: StarKnight pubblicato il 06 Ottobre 2011, 18:50
Ho visto 5 minuti del Re Leone in versione 3D stereoscopico e per quanto io non sia un amante delle conversioni da 2D in 3D il lavoro sembra fatto discretamente... certo rimane un cartone animato quindi i protagonisti e gli elementi della natura non hanno un volume, sono piatti, tuttavia a ciascuno è stato assegnato un corretto livello di profondità e l'effetto complessivo non è malvagio.
Commento # 2 di: fabry20023 pubblicato il 06 Ottobre 2011, 19:13
Per quanto riguarda i lungometraggi Pixar è una cosa fattibile tecnicamente :basta ri-renderizzare il medesimo progetto con una camera virtualeaffiancata(lo dico per semplificare).
Ipotizzo che anche tutti i lungometraggi Disney dopo la Sirenetta, perchè siamo nell'ambito anche qui tutto digitale e non ci sono più i classici fogli di acetato (CEL).
Quelli che mi preoccupano sono appunto quelli classici,difficile ricavare un'informazione che non c'è e crearne una artificiale....ma...
Sull'aspetto artistico: anche qui qualche perplessità,dato che non si aggiunge nulla al racconto se non la terza dimensione....
Commento # 3 di: StarKnight pubblicato il 07 Ottobre 2011, 10:17
Non è così semplice neppure per la Pixar e la Dreamworks.
Della maggior parte dei propri lungometraggi non dispongono più di tutto il materiale originario (models, assets, textures, scenes ecc...) in quanto si tratta di tera e tera di dati... hanno mantenuto solo le cose più importanti (i model dei protagonisti o di qualche scena per eventuali sequel) ma se devi renderizzare da zero il film devi possedere tutto il materiale. Pertanto anche quelli vengono convertiti da 2D a 3D esattamente come per i cartoni animati.
Commento # 4 di: Baphomet pubblicato il 07 Ottobre 2011, 13:28
Tra l'altro se pure la Pixar avesse ancora tutti gli elementi,al posto loro ci penserei più volte prima di reimpiegare RenderMan su tutto il film. Non parlo della notevolissima quantità di lavoro dei processori, ma di una sorta di dilemma morale (a voler essere un po' esagerati ) che a mio parere sorgerebbe: riaprire i progetti e le composizioni per duplicare la camera vuol dire potenzialmente poter modificare le animazioni ed i modelli a proprio piacimento... Un po' come Lucas che aggiorna i D.I. dei suoi film ad ogni riuscita.
Insomma, non so, paradossalmente troverei preferibile che facessero delle conversioni lavorando in semplice rotoscoping sul materiale finale come si fa per i cartoon classici in cel - anche se ciò potrebbe voler dire ottenere una vesione 3D di minor qualità - piuttosto che andare a modificare i file originali.
Ma forse è solo un ragionamento estremizzato ...
Commento # 5 di: veeto pubblicato il 07 Ottobre 2011, 18:22
E' Aladdin?
Queesto film tra le scene di fuga ad Agrabah, i vari voli sul tappeto e le magie del Genio sarebbe parecchio interessante in 3D.
Commento # 6 di: mariettiello pubblicato il 07 Ottobre 2011, 19:30
ho avuto modo di visionare alcune scene in 3D del Re Leone e La Bella e la Bestia e nonostante le forti perplessità iniziali devo dire che, in pieno stile Disney, hanno fatto centro al 100%.

Anche le recensioni online promuovono l'iniziativa con voti altissimi, i film sembrano fatti per essere rappresentati in 3D e la profondità amalgama meglio i personaggi e gli sfondi in molte situazioni (rispetto al 2d, mentre era facile pensare al contrario!).
D'altronde la bellezza dei libri pop-up con disegni e cartoon è sempre stata apprezzata da tutti, il 3D di questi due capolavori Disney convince davvero tutti e migliora o cmq offre una versione altrettanto piacevole rispetto all'originale.

Da vedere e provare per credere!
Commento # 7 di: fabry20023 pubblicato il 07 Ottobre 2011, 21:57
Originariamente inviato da: StarKnight
Non è così semplice neppure per la Pixar e la Dreamworks...


Forse bisognerebbe valutare caso per caso,più ci avviciniamo ai giorni nostri renderizzare nuovamente i progetti può essere fattibile e dubito che abbiano cancellato i dati principali,tenerne solo una parte non significa nulla.
Personalmente ho ancora tutti i progetti che ho fatto con 3dstudio4(l'antesignano di 3dmax) e rispettive texture dalla fine anni novanta,certo io non ho le memorie di massa della Pixar e nemmeno una mole di dati come la loro...
Scusate il paragone assurdo...Mi è scappato...
Commento # 8 di: mariettiello pubblicato il 08 Ottobre 2011, 17:00
ho rivisto alcuni spezzoni da La Bella e la Bestia e posso tranquillamente affermare che si tratta del più bel 3D mai visto in vita mia!

Si mangia Avatar e tutti i film in CGI in circolazione, sarà davvero questa la prima vera evoluzione figlia del 3D...i cartoni animati disegnati, dove non era mai esistita una tridimensionalità (seppure esistesse nella mente di chi li disegnava) acquistano un nuovo senso, diverso e ancora migliore del precedente...

complimenti alla Disney ancora una volta...e vedendo come creavano e realizzavano all'epoca alcune scene della Bella Addormentata nel Bosco (dagli extra del blu-ray) si capisce che è da una vita che aspettavano di poterli far vedere così i loro lungometraggi.
Commento # 9 di: Picander pubblicato il 10 Ottobre 2011, 11:00
mi sembra strano che la Pixar non abbia tenuto o materiali originali.

Rifare il rendering in 3d dovrebbe essere uno scherzo
Commento # 10 di: alfredomrpiacentini pubblicato il 12 Novembre 2011, 15:13
Qualcuno sa niente del futuro un pò più remoto???

Ma dei classici classici tipo ... peter pan, la spada nella roccia, gli aristogatti, robin hood, ... è prevista qualche versione per riproporli al cinema???
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »