AV Magazine - Logo
Stampa
 
CES: LG mostra il TV trasparente OLED T
Nicola Zucchini Buriani - 06/01/2023, 14:54
“Il prodotto parte della gamma Objet e si presenta con un design caratterizzato da un mobile in legno con supporto da pavimento”


- click per ingrandire -

Tra le novità che LG ha portato al CES 2023 non ci sono solo i nuovi TV QNED, NanoCell, e la gamma OLED, compresa la serie M3 con connettività wireless. Durante la conferenza stampa è stato mostrato anche LG OLED T, un TV trasparente caratterizzato da un design curato per favorire l'integrazione con qualsiasi tipo di ambiente. OLED TV è parte della gamma Objet, attualmente composta dalle serie Easel (65Art90) e Posé (LX1), entrambe proposte come soluzioni molto attente al design.

Lo schermo trasparente di OLED T è integrato in un mobile in legno con supporto da pavimento, al cui interno presumiamo si celi anche la sezione audio. Il prodotto è al momento un "concept", cioè un prototipo che non sembra destinato a giungere immediatamente sul mercato. Questo spiegherebbe (in parte) anche la poca attenzione che LG gli ha dedicato sia durante la conferenza sia nel materiale inviato alla stampa, dove di fatto non compare.


- click per ingrandire -

L'idea alla base del progetto è quella di proporre un televisore capace di scomparire: lo schermo può regolare la trasmittanza per far passare la luce, risultando trasparente, oppure per bloccarla quando si visionano contenuti come sui TV convenzionali. In modalità trasparente quello che resta è una sorta di cornice che permette di vedere ciò che è posto dietro al TV, sovrapponendo magari delle immagini per creare effetti di realtà aumentata.

Questo concetto, già proposto da LG per utilizzi commerciali (gli OLED trasparenti sono da tempo in commercio), non sembra però così funzionale in ambiente domestico: non è un caso che le indiscrezioni precedenti al CES parlassero di un progetto rinviato a data da destinarsi. Per un display professionale trasparente non è difficile immaginare applicazioni utili: un negozio lo può impiegare per sovrapporre immagini ed effetti ad un prodotto posto dietro lo schermo, mentre un museo può fornire informazioni su manufatti od opere d'arte.


- click per ingrandire -

In un normale salotto riesce però difficile trovare il valore aggiunto e anzi, le qualità di uno schermo OLED vengono sicuramente sacrificate sull'altare della trasparenza, dato che questa comporta inevitabilmente un compromesso tutt'altro che trascurabile per via del suo impatto negativo sul rapporto di contrasto, vero cavallo di battaglia di tutti i TV basati sugli emettitori organici. Forse è anche per questo che LG si è limitata a presentare fugacemente OLED T durante la conferenza, senza mostrare nessuna applicazioni reale che potesse generare un effetto "wow" e accendere l'interesse del pubblico generalista.

Al momento non sono state fornite informazioni su una possibile finestra di lancio o sul possibile prezzo di listino.

Fonte: LG