Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

PS3: addio definitivo a Linux

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 29 Marzo 2010, all 11:06 nel canale HT

“Sul proprio Blog, Sony Computer Entertainment annuncia l'arrivo del nuovo firmware 3.21 dedicato alla PS3. Questo aggiornamento disabiliterà la possibilità di installare altri sistemi operativi anche per le versioni "fat" della console”

Con il passare degli anni, la console PS3 di Sony si è arricchita di funzionalità (vedi il bistream audio HD via HDMI della "slim" o il BD-Live e tra poco la compatibilità 3D) ma ne ha anche perse (vedi due porte USB, il lettore di schede di memoria, la lettura dei SACD e la possibilità di caricare sistemi operativi alternativi sulla "slim"). Ora, sul proprio blog, Sony Computer Entertainment annuncia che a partire dal 1 aprile verrà rilasciato il nuovo firmware 3.21 e che con questo aggiornamento l'impossibilità di caricare un altro sistema operativo (leggi le varie distribuzioni di Linux) verrà estesa a tutte le versioni della console (quindi anche tutte le "fat"). La scelta è secondo Sony legata a motivi di sicurezza.

Nel menu delle PS3 sparirà quindi la voce "Installa un altro Sistema Operativo" e Sony spiega che gli utenti che fanno uso di questa funzionalità potranno decidere di non installare il nuovo firmware, ma che subiranno una serie di limitazioni nelle funzionalità della console (molto restrittive e che obbligano di fatto all'aggiornamento):

- Impossibilità di connettersi a Playstation Network e usare funzionalità di rete che richiedono il collegamento a PSN, come le funzionalità online dei giochi e la chat
- Impossibilità di usare giochi PS3 o Blu-Ray Disc che richiedono il firmware 3.21 o successivo
- Impossibilità di riprodurre video protetti da copyright che sono archiviati in un media server (quando DTCP-IP è stato attivato nelle Impostazioni)
- Impossibilità di usare nuove funzionalità e miglioramenti disponibili nel firmware 3.21 o successivo

Inoltre, tutti coloro che hanno un sistema operativo alternativo installato dovranno effettuare il back-up di tutti i dati caricati nella partizione dell'hard-disk "alternativa" prima di effettuare l'aggiornamento al firmware 3.21, in quanto ad aggiornamento effettuato i dati diventeranno inaccessibili.

Per maggiori informazioni: blog Playstation

Fonte: SCEA



Commenti (77)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Picander pubblicato il 29 Marzo 2010, 11:23
peccato. Comunque le funzionalità della playstation sotto linux erano così limitate da renderne inutile l'installazione.
Commento # 2 di: guest_005317 pubblicato il 29 Marzo 2010, 11:46
Mai installato Linux,quindi a personalmente non cambia nulla.
Dispiace per chi lo usa con regolarità.....ciaoooo
Commento # 3 di: bubibui pubblicato il 29 Marzo 2010, 11:50
si però quando uno si è comprato una 60gb come me, pagando anche quella feature, adesso se la vede negata, secondo me non è giusto..

dite che si possono chiedere i danni?? (cosi mi posso prendere qualche giochino recente o qualche bluray!!)
Commento # 4 di: bottacina pubblicato il 29 Marzo 2010, 11:52
Speriamo che sia un PESCE
Commento # 5 di: gioo pubblicato il 29 Marzo 2010, 12:03
già, 1 Aprile il rilascio. Potrebbe essere un pesce d'aprile o no, magari si avessero maggiori dettagli che un generico La scelta è secondo Sony legata a motivi di sicurezza.. Sicurezza di chi verso che cosa????
Commento # 6 di: Ronzino pubblicato il 29 Marzo 2010, 12:31
beh linux su ps3 è sempre stato una minaccia. E' l'unico modo per fare le ISO dei giochi.
E da quanto ho letto in rete, sembra che sia stato trovato un bug in un gioco (non ricordo quale) che permette di avviare i backup a patto di avere installato linux.

quindi...

inoltre la possibilità di installare altro S.O. era imputabile con buone probabilità ad un accordo con i 3 produttori di CELL, in modo che cosi il loro processore fosse facilmente accessibile anche per altri scopi.
Ma dato che la maggiore delle 3 sorella, ovvero IBM, sta cambiando abbastanza l'atteggiamento nei confronti di CELL, probabile che sony non avendo più le mani legate, abbia deciso di disattivare una feature che diciamocelo è scomoda e rischiossima
Commento # 7 di: gioo pubblicato il 29 Marzo 2010, 12:44
adesso è molto più chiaro, grazie mille per la spiegazione. Sarebbe a questo punto altresì inutile tenersi il vecchio firmware per compatibilità con i backup ISO visto le limitazioni... metodo intelligente per contrastare la pirateria, però un peccato non poter riuscire più a sfruttare l'immensa potenza di calcolo (se non con i giochi ) messa a disposizione pensando al rapporto prestazioni/costo...
Commento # 8 di: sedorf pubblicato il 29 Marzo 2010, 12:45
Per Ronzino.
Il problema di sicurezza sotto Linux, lo si deve ad un certo GeoHot (l'haker che ha violato il sistema di sicurezza dell'Iphone se non erro), il quale sotto l'inux e smontando la PS3, è riuscito ad arrivare alla memoria chiamata L0 (zero). Una volta arrivato qui, l'haker aveva il controllo totale dell'Hypervisor (il sistema di sicurezza della PS3), il quale controllandolo, non solo si potevano far partire le ISO, ma si poteva addirittura riprogrammare da zero la PS3 stessa.
L'unico blocco che ancora protegge la PS3 risiede nelle chiavi di decrittazione le quali risidono nella L2 non ancora ragiunta dall'haker in questione
GeoHot è comunque riuscito a creare una lista di tuttele chiamate di funzione della PS3 con le relative spiegazioni a dimostrazione di quanto era riuscito a trovare (ci ha messo circa 7 giorni per arrivare dove è arrivato).
Come detto prima ha sfruttato Linux per ottenere questo risultato.

PS: Non voglio fare discorsi di Haking in quanto non i interessa, la mia era solo una semplice spiegazione di quanto ho letto su altri forum.
Commento # 9 di: godzilla666 pubblicato il 29 Marzo 2010, 12:55
Cmq di Iso Loader non ne esistono, sia chiaro, è tutta teoria. All'atto pratico l'hacking di PS3 è una roba complessa e non certo alla portata di tutti, insomma il famoso hello world non si è mai visto... Sony ha semplicemente deciso di prevenire invece che curare, togliendo anche la seppur minima possibilità di lanciare software irregolare sulle proprie console.
Commento # 10 di: tribalsaund pubblicato il 29 Marzo 2010, 13:05
Io so che GeoHot ha firmato un contratto con Sony, ora lavora con loro...
Mica scemi!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »