Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Samsung: OLED flessibili = display YOUM

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 10 Aprile 2012, alle 08:45 nel canale Ampli e Diffusori

“La multinazionale coreana ha recentemente registrato il marchio YOUM, il quale sarebbe destinato a identificare la sigla dei suoi prossimi OLED flessibili. I display YOUM dovrebbero entrare in produzione entro fine anno e arrivare su futuri smartphone a inizio 2013”

A marzo, Samsung ha registrato diversi nuovi marchi, tra cui WAMOLED, FAMOLED, PAMOLED, TAMOLED e l'originale YOUM. Quest'ultimo sarebbe stato scelto per contraddistinguere i futuri display OLED flessibili della multinazionale coreana. I display YOUM sono descritti dalla stessa Samsung come display "più sottili", "più leggeri" e "indistruttibili", grazie all'integrazione di un substrato in plastica.

La produzione di massa dei nuovi display è prevista entro la fine dell'anno (come per LG - vedi news) e le prime applicazioni concrete dovrebbero arrivare sul mercato entro la prima metà del 2013 (con presentazione a inizio del nuovo anno). Si vocifera già di uno sviluppo di nuovi smartphone dotati di display YOUM, per poi vedere arrivare anche tablet e in futuro TV (una volta i costi di produzione scesi).

Di seguito un filmato di presentazione di prototipi OLED flessibili di Samsung:



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: g_andrini pubblicato il 10 Aprile 2012, 19:30
La tecnologia è interessante e molto promettente. Il problema è che l'elettronica di controllo deve essere anch'essa 'minuscola', altrimenti si deve rimanere collegati a qualche cavo. Comunque un dispositivo con un simile schermo attira anche me, che non amo gli smartphone, eccetto nella 'variante' e-ink.
Commento # 2 di: giovideo pubblicato il 12 Aprile 2012, 18:39
youm youm.... gnam gnam.... bello
Commento # 3 di: grezzo72 pubblicato il 13 Aprile 2012, 09:25
davvero interessante!
se si riesce a progettare bene e miniaturizzare i circuiti di controllo, abbinando un buon guscio di gomma/plastica o altro materiale deformabile, si potrebbe realizzare il primo smartphone davvero industruttibile!
...se si pensa poi a possibili sviluppi futuri su schermi TV di generose dimensioni, il progetto diventa davvero interessantissimo...ovviamente quando ci saranno le economie di scala, altrimenti qs TV costerebbero una fucilata.
Commento # 4 di: Nazzy pubblicato il 13 Aprile 2012, 20:04
Bello...

Possiamo arrotolare la tv e portala sotto braccio....