Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Serie 600: l'ultima rivoluzione di B&W

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 21 Febbraio 2014 nel canale DIFFUSORI

“Quando Bowers & Wilkins annuncia una nuova serie di diffusori è sempre un avvenimento. La quinta evoluzione della serie 600 è in arrivo, con nuovi trasduttori, nuove soluzioni costruttive e miglioramenti in ogni campo, per prodotti con rapporto Q/P ancora più elevato”

La nuova serie 600

Quando Bowers & Wilkins, uno dei produttori più importanti del panorama dell'alta fedeltà, annuncia una nuova serie di diffusori, con fascia di prezzo che catalizza l'attenzione della maggior parte dei consumatori, è sempre un avvenimento. La Serie 600 ha avuto tanto successo di pubblico e di critica sin dall'inizio dei quasi 20 anni storia. In questo lungo periodo abbiamo ascoltato quattro evoluzioni. L'ultima, che probabilmente è anche la più longeva con 7 anni di onorato servizio, fu presentata nel settembre del 2006 e conteneva alcuni elementi che ritroviamo anche in questa ultima evoluzione: la presenza di caratteristiche dei modelli di fascia superiore, come il disegno del tweeter, midrange con fibre di kevlar e anche alcuni particolari del filtro crossover.

Dalla fine di febbraio arriverà la quinta evoluzione della gamma con ulteriori innovazioni. Tutti i modelli utilizzeranno un nuovo tweeter da 25mm a doppia cupola, utilizzato fino ad ora soltanto nel modello CM10 e con disaccoppiamento dal pannello anteriore. Ci sarà anche un nuovo midrange (solo nei due modelli di punta a 3 vie: 683 S2 e HTM61) con sospensione FST (Fixed Suspension Transducer) simili a quelli adottati nei modelli top. Ci saranno anche nuovi woofer/mid con cupole parapolvere antirisonanti derivate dai trasduttori del modello PM1. Per il nuovi woofer c'è l’aggiunta di un anello di irrigidimento in alluminio che contribuisce ad elevare la frequenza di break up, il punto oltre il quale il cono inizia a deformarsi sotto la spinta della bobina.

Per quanto riguarda il numero dei modelli e il prezzo, la nuova gamma è del tutto sovrapponibile alla vecchia 600, con due diffusori da pavimento (683 S2 e 684 S2), due modelli da stand o da libreria (685 S2 e 686 S2) e due canali centrali (HTM61 S2 e HTM62 S2). Rimangono a listino i tre subwoofer, ASW608, ASW610 e ASW610XP, con amplificatori ad alta efficienza in Classe D di caratteristiche audiophile, ora sono tutti proposti nelle finiture nero soft touch e bianco. A catalogo c'è anche il diffusore a dipolo, il modello DS3, un 2 vie bass-reflex con possibilità di dipolo/normale attraverso commutatore, con 1 tweeter a cupola da 2,5 cm, 2 mid-alti da 8cm e 1 woofer da 13 cm in Kevlar, disponibile solo in nero.

I prezzi sono più o meno gli stessi della serie precedente e sono riportati nel dettaglio nell'ultima pagina, in fondo alle caratteristiche tecniche di ogni modello. Si parte dai 250 Euro IVA inclusa per un singolo elemento del due vie 686 S2, per arrivare fino ai 750 Euro IVA inclusa per il modello top di gamma 683 S2 a tre vie; il prezzo si riferisce al singolo diffusore. Per le configurazioni home theater, si parte da 1.450 Euro IVA inclusa per un sistema 5.0 (sub-wooofer escluso) con quattro 686 S2 e un HTM62 S2. Nel breve video qui in basso c'è la presentazione della nuova gamma.