Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony Android TV 4K HDR 2016

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 29 Marzo 2016 nel canale 4K

“Proprio in questi giorni sta arrivando sul mercato la nuova gamma di TV Sony con tecnologia LCD, risoluzione full HD e risoluzione 4K e anche con compatibilità HDR e spazio colore REC.2020, sempre con sistema operativo Android TV e una serie di interessanti innovazioni tecniche ad iniziare dalla nuova unità di retroilluminazione EDGE”

Introduzione: 4K HDR contro UHD Premium

Con i campionati Europei di calcio in partenza il prossimo giugno, con 8 partite trasmesse a risoluzione 4K anche in Italia, via satellite, attraverso la piattaforma TivuSat, e a segure le Olimpiadi estive ad agosto, in questi giorni c'è una favorevole congiuntura tecnologica e temporale che sta spingendo le principali aziende del settore video ad anticipare l'arrivo sul mercato dei TV annunciati a Las Vegas lo scorso gennaio. Tra i prodotti più interessanti, i nuovi TV di Sony mi hanno subito incuriosito per una un paio di particolari che mi sono subito sembrati molto più vicini all'innovazione che al solito affinamento tecnologico offerto ad ogni stagione.

Nel "briefing" che si è tenuto a Febbraio nella sede italiana di Sony, Gavin McCarron, Technical Marketing & Product Planning Manager at Sony Europe, ha illustrato in profondità la nuova gamma 2016 e le innovazioni tecnologiche più interessanti. Prima di tutto, le irrinunciabili slide sul trend del mercato, in cui tutti si aspettano un 50% di crescita per schermi da 55" ed oltre, con focus sulla risoouzione 4K e sulla compatibilità HDR. Subito dopo c'è l'anticipazione della nuova gamma, suddivisa in tre macro-aree, con i prodotti full HD relegati alla fascia entry-level o quasi, quelli a risoluzione 4K nell'area centrale e i prodotti di fascia più alta dotati di compatibilità HDR.

Un aspetto interessante è la scelta di Sony di non utilizzare il logo UHD Premium come ha invece fatto Panasonic per il modello DX900; una scelta che in parte condivido, soprattutto per la chiarezza del logo scelto da Sony, con 4K e HDR in evidenza in luogo dei più anonimi UHD e Premium scelti dalla UHD Alliance, poiché scommetto che ad oggi saranno sicuramente più i consumatori che riconosceranno il significato del logo "4K HDR" di Sony invece che quello UHD Premium della UHD Alliance. Il prossimo anno si vedrà. Al di là del logo, Sony dichiara che i TV 4K HDR nella gamma "Premium" supererebbero senza problemi la "rigida" certificazione UHD Premium e non ho dubbi che sarà davvero così.