Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

McIntosh MCD500 e sistema Hi-Fi compatto

di sabatino pizzano, pubblicata il 27 Ottobre 2008, all 15:22 nel canale DIFFUSORI

“In occasione del suo sessantesimo anniversario, McIntosh presenta il suo nuovo lettore MCD500 di fascia alta ed un prototipo di sistema "compatto", formato da un amplificatore integrato a valvole, una dock per iPod e due diffusori dalle ridotte dimensioni”

Per celebrare i suoi primi 60 anni di storia, il noto produttore McIntosh ha presentato due nuovi prodotti che si annunciano - come buona parte di tutta la produzione McIntosh - molto interessanti. Stiamo parlando del lettore McIntosh MCD500 e di un prototipo di sistema audio compatto a due canali.

Cominciamo proprio da quest'ultimo. Trattasi di un sistema Hi-Fi di fascia alta il cui cuore pulsante è composto da un amplificatore integrato a valvole in grado di erogare 75 Watt per canale grazie alla presenza di potenti trasformatori d'uscita. Prevista anche una dock per iPod e due diffusori dalle ridotte dimensioni (delle quali però attualmente ignoriamo le specifiche tecniche).

Il MCD500 è invece il nuovo lettore CD/SACD top di McIntosh, contraddistinto dalla presenza di ben 4 convertitori per canale e dalle uscite stereo di tipo XLR (bilanciate). Attualmente non sono state rilasciate molte informazioni da parte del produttore su questo prodotto. Infatti non siamo in grado di dire se lo stesso disporrà anche di uno stadio di uscita a valvole o a transistor. Quello che invece è stato sin da subito comunicato è che il prezzo di listino dovrebbe aggirarsi attorno agli 8.500 Euro.

In Italia i prodotti McIntosh sono distribuiti da MPI Electronic: www.mpielectronic.com

Fonte: Cinenow



Commenti (9)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: kaljeppo pubblicato il 27 Ottobre 2008, 17:39
Onestamente mi è venuto quel sano attimo di depressione sentendo accostare mcintosh a vocaboli tipo ipod e similari.
Qui ci sta tutto lo zampino giapponese....

che volete, sono un nostalgico.....
Commento # 2 di: antani pubblicato il 27 Ottobre 2008, 17:46
Brava Mcintosh, un ottimo modo per festeggiare il 60° anniversario.

E' con questi prototipi che si dimostra l'innovazione e l'eccellenza aziendale. Non vedo l'ora di vederlo nelle offerte volantino del Mercatone Z. Forse ci arrivo anche con i punti dell'Esselunga.
Commento # 3 di: MastaHaze pubblicato il 27 Ottobre 2008, 18:20
nemmeno loro possono essere immuni al fatto che vendono (ahime) vagonate di ipod...
Poi bisogna vedere se rimane quel gran pezzo di audio a cui McIntosh ci ha abituati (io parlo per presa visione perchè un coso del genere non potrò mai e poi mai permettermelo)
Commento # 4 di: kaljeppo pubblicato il 27 Ottobre 2008, 18:34
Mcintosh appartiene comunque ad una azienda plurimarche e fossi stato in loro avrei cercato di tenere il marchio al di fuori di certi discorsi di massa.

Denon butta fuori di tutto ormai, così come marantz, perchè non riservare ancora una piccola nicchia d'elite ad un marchio storico?
Commento # 5 di: rider4ever pubblicato il 28 Ottobre 2008, 09:31
Non capisco cosa ci sia di male ad usare un Ipod come trasporto, visto che rispetto ad un lettore cd ci sono molti meno problemi di jitter. Ovviamente la conversione verrà effettuata dalla dock-station, saltando in blocco lo stadio d'uscita analogico dell'ipod, altrimenti non vedo come si possa ottenere un suono di qualità in linea con gli standard McIntosh.

Ormai quasi tutti i produttori audio hanno in listino soluzioni di questo genere, prima o poi era scontato che proponessero anche loro qualcosa di simile.

Impressionanti invece le specifiche del MCD500, così come il prezzo
Commento # 6 di: sollui pubblicato il 28 Ottobre 2008, 15:58
Alzi la mano chi di voi ha in casa un Mc intosh. Nessuno,vero? E allora, ha senso voler mantenere a tutti i costi un posto nell'empireo, quando se poi non si fanno i numeri di vendita si chiude?
Commento # 7 di: antani pubblicato il 28 Ottobre 2008, 17:00
Originariamente inviato da: rider4ever
...la conversione verrà effettuata dalla dock-station, saltando in blocco lo stadio d'uscita analogico dell'ipod...Ormai quasi tutti i produttori audio hanno in listino soluzioni di questo genere...

Peccato che non sia così. Esiste solo 1 docking station che consente di estrarre il flusso digitale (Wadia Digital). Tutte le altre hanno un collegamento analogico.
Commento # 8 di: antani pubblicato il 28 Ottobre 2008, 17:02
Originariamente inviato da: sollui
Alzi la mano chi di voi ha in casa un Mc intosh...

Io ! In realtà la Mcintosh fortunatamente per lei vende ancora abbastanza, soprattutto negli US dove i prezzi sono nettamente più abbordabili che da noi.
Commento # 9 di: rider4ever pubblicato il 28 Ottobre 2008, 21:05
Originariamente inviato da: antani
Peccato che non sia così. Esiste solo 1 docking station che consente di estrarre il flusso digitale (Wadia Digital). Tutte le altre hanno un collegamento analogico.

Hai qualche elemento per concludere che al 100% anche questa docking station sarà così? Aspettiamo almeno di sentire come suona prima di decretare che è una schifezza immane.
Originariamente inviato da: sollui
Alzi la mano chi di voi ha in casa un Mc intosh. Nessuno,vero? E allora, ha senso voler mantenere a tutti i costi un posto nell'empireo, quando se poi non si fanno i numeri di vendita si chiude?

Ovvio che non si vendono come i sinto av Yamaha, ma qualche pazzo che li compra c'è ancora, altrimenti avrebbero chiuso baracca e burattini da tempo.

[IMG]http://img150.imageshack.us/img150/8457/img41671ek8.th.jpg[/IMG][IMG]http://img150.imageshack.us/images/thpix.gif[/IMG]