AV Magazine - Logo
Stampa
 
Sony VPL-VW290ES e VW890ES 4K
Emidio Frattaroli - 16/04/2021, 11:00
“Sony annuncia l'arrivo di due nuovi videoproiettori a risoluzione nativa 4K che sostituiscono di fatto due modelli giÓ presenti in catalogo con un aggiornamento dell'elettronica”


- click per ingrandire -

Milano, aprile 2021. Sony ha appena annunciato due nuovi videoproiettori a risoluzione nativa 4K che sostituiscono rispettivamente il modello 'entry-level' VPL-VW270ES e il modello di fascia alta VPL-VW870ES, aggiornando l'attuale gamma con nuove funzioni già introdotte nel VPL-VW790ES presentato lo scorso anno (ne abbiamo parlato in questo articolo). Con l'arrivo del VPL-VW270ES e del VPL-VW890ES, la gamma Sony si compone di cinque modelli aggiornatissimi e due modelli che ormai hanno già qualche annetto sulle spalle, ovvero il VPL-VZ1000ES a tiro cortissimo e il VPL-VW5000ES laser-fosfori da 5.000 lumen.

Il modello VPL-VW290ES viene sostanzialmente aggiornato soltanto nell'elettronica, quindi con l'aggiunta del DSP Video 'X1 for projectors' e la disponibilità di banchi di memoria separati per segnali video HDR ed SDR, che rendono il passaggio tra contenuti BT.709 e HDR10/HLG finalmente senza pensieri. Rimane una macchina con flusso luminoso limitato (1.500 lumen dichiarati e circa 1.250 lumen D65), senza diaframma (né automatico, né manuale) e senza memorie di formato per l'obiettivo. 


- click per ingrandire -

In più, al contrario del modello VPL-VW790ES che ha subito una riduzione del prezzo del 20% (da 15.000 Euro del VW760ES a 11.999 Euro del VW790ES), il nuovo VPL-VW290ES ha subito un aumento del 10% (da 4.999 Euro del VW270ES a 5.499 Euro del VW290ES), rendendolo ancora meno appetibile, soprattutto in relazione al modello VPL-VW590ES che è più luminoso, con diaframma e con memorie per la posizione dell'obiettivo.

Anche l'aggiornamento del VPL-VW890ES è limitato solo ed esclusivamente all'elettronica, mentre tutto il resto rimane identico. O quasi. Non si è capito se l'obiettivo con tecnologia ARC-F, con design interamente di vetro composto da 18 elementi, di cui 6 elementi Extra Low Dispersion, abbia portato a miglioramenti nella riduzione delle aberrazioni cromatiche tanto da eliminare il ricorso al ricampionamento delle componenti RGB utilizzato nel modello VPL-VW870ES. Al momento sembra che soltanto il GTZ380 sia esente da ricampionamento, con un innegabile vantaggio per risoluzione e dettaglio rispetto a tutto il resto della gamma.


- click per ingrandire -

Il VPL-VW890ES rimane comunque un proiettore poco interessante poiché offre davvero pochissimo in più rispetto al già notevole VPL-VW790ES che costa quasi la metà; rispetto a quest'ultimo, il nuovo VW890ES offre - sulla carta - solo il 10% del flusso luminoso in più e un'ottica più grande e con risoluzione più elevata. Durante la conferenza stampa ho chiesto espressamente se ci fossero stati miglioramenti sul famigerato 'Dynamic HDR Optimizer' ma sembra che non ce ne siano. Quindi ancora niente dynamic tone mapping per i proiettori Sony. Maggiori informazioni in questo articolo.

I nuovi proiettori Sony VPL-VW290ES e VLP-VW890ES possono essere orginati già da oggi, ad un prezzo suggerito al pubblico che è rispettivamente di 5.499 Euro IVA inclusa e 24.999 Euro IVa inclusa. Per maggiori informazioni sulla gamma di proiettori 4K Sony: https://pro.sony/