Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Snapdragon 810: SoC 8 core e 64 bit?

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 23 Gennaio 2014, all 10:51 nel canale MOBILE

“Secondo indiscrezioni, Qualcomm starebbe preparando diversi SoC ARM a 64 bit. Oltre allo Snapdragon 410 - un quad-core Cortex A53 con GPU Adreno 306 destinato a terminali di fascia medio-bassa - ormai prossimo alla produzione di massa, potrebbe arrivare entro fine anno anche lo Snapdragon 810, un vero 8 core da 2,5GHz con GPU Adreno 430 e processo produttivo a 20nm”

Non si ferma la corsa a SoC mobile sempre più potenti e performanti e, dopo l'introduzione del SoC A7 da parte di Apple, la nuova frontiera sembra ormai un po' per tutti lo sviluppo di architetture a 64 bit. Qualcomm sembra tra i produttori più attivi, forte del successo dei suoi SoC Snapdragon 600 e 800, integrati da gran parte dei protagonisti del settore mobile per i propri smartphone e tablet Android. Dopo l'ufficializzazione del SoC Snapdragon 410, primo SoC ARM a 64 bit dell'azienda statunitense, destinato a terminali di fascia medio-bassa (un SoC quad-core da 1,2 a 1,4 GHz basato su architettura Cortex A53), ormai vicinissimo alla produzione di massa, ecco che secondo indiscrezioni di stampa, Qualcomm potrebbe presto annunciare il nuovo Snapdragon 810.

Il nuovo SoC sarebbe un 64 bit da ben 8 core "veri" (quindi non in configurazione big.LITTLE 4+4) in grado di lavorare a frequenze di 2,5GHz e completo di 4MB di cache L2, fino a 4GB di RAM LPDD3 (1600 MHz), nonché di una GPU Adreno 430 con frequenza di clock di 500 MHz e completa di supporto OPenGL ES3.0, DirectX 11.1 e OpenCL1.2. Il nuovo SoC sarà naturalmente completo anche di connettività LTE e, per contenerne i consumi e assicurarne l'efficienza, Qualcomm starebbe optando per un processo produttivo a 20nm. L'arrivo sul mercato sembrerebbe previsto per la seconda metà del 2014, con i primi terminali dotati del nuovo SoC presumibilmente nei negozi entro fine anno. La partita dei SoC a 64 bit si fa quindi sempre più interessante, dopo gli annunci di Nvidia con il suo Tegra K1 e l'atteso nuovo Exynos 64 bit di Samsung.

Fonte: Thedroidguy



Commenti (15)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Kralin pubblicato il 23 Gennaio 2014, 11:18
8 core per farci cosa?
64 bit su android per farci cosa?
ah gia'... marketing...
Commento # 2 di: graphixillusion pubblicato il 23 Gennaio 2014, 12:20
8 core = marketing

64 bit = marketing + necessità di gestire 4GB di ram sui dispositivi.

Simple
Commento # 3 di: alystra pubblicato il 23 Gennaio 2014, 12:32
Beh come bene sai Kralin a volte il progresso (ultimamente soprattutto nel ambito mobile) core piu veloce del previsto a discapito aggiungerei di altri settori soprattutto Spaziale (giusto per nominare uno) che e ancora fermo ai anni di pionerato appunto 50 - 60.
Cosa serve un processore a 64-bit ? Al momento a nulla, ma a parte il fattore marketing, (vedasi pionere Apple) credo che quest'anno i vari produttori software saranno in grado di realizzare applicazioni specifiche per poter sfruttare la potenza dei prossimi ottacore Qualcomm 810 e Samsung (Exynos 6).
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 23 Gennaio 2014, 12:35
In alcuni prodotti è possibile già da tempo editare il materiale girato in full HD, renderizzarlo ed esportarlo di nuovo. Il tutto senza utilizzare un computer ma effettuando il tutto con il solo smartphone.

Con le possibilità offerte da alcuni prodotti (es. Note 3) che permettono di girare video in 4K, un SOC del genere sarebbe molto, molto utile.

Emidio
Commento # 5 di: SydneyBlue120d pubblicato il 23 Gennaio 2014, 14:12
Vorrei ricordare a tutti che Android è un OS fortemente ottimizzato per il multithreading, quindi progressivamente arriva a sfruttare il maggior numero di core a disposizione. Detto questo, checché se ne dica, l'introduzione dei 64 bit porterà un boost prestazionale significativo, non tanto per i 64 bit in sé ma per l'ISA ARMv8-A. Per quanto riguarda la RAM ovviamente i 4GB non servono ora, ma per effettuare le codifiche realtime in HEVC, sopratutto a risoluzione 4K e magari anche usando l'HDR serve molta molta RAM, quindi in realtà di marketing ce n'è molto meno di quanto possa sembrare a prima vista.
Commento # 6 di: graphixillusion pubblicato il 23 Gennaio 2014, 14:31
Siamo d'accordo che il progresso non può essere fermato (fortunatamente) e che ci ha portato alla diffusione di terminali con caratteristiche sovradimensionate alle reali necessità della quasi totalità delle persone ma, ora come ora, penso proprio che sia arrivato il momento di avere batterie ADEGUATE ai giga e giga di ram, GPU potentissime e CPU con miliardi di core. Fa sempre figo (al livello di marketing) uscirsene: siamo i primi a usare il pannello 8k su 4 pollici; i nostri processori sono i primi ad essere a 64bit; i nostri telefoni/tablet hanno 8 terabyte di ram ma mai e ribadisco MAI nessuno si azzarda a presentare un nuovo prodotto mobile affermando quello che tutti aspettiamo veramente (almeno credo): il nostro terminale è potente, a misura d'uomo, costa il giusto (e non un rene) e, dulcis in fundo, tranquilli che non si spegne se lo usate intensamente dopo 8 ore. Solo quando tutto ciò accadrà assisteremo al VERO progresso e ci sarà un nuovo salto di qualità...
Commento # 7 di: ABAP pubblicato il 23 Gennaio 2014, 15:31
Originariamente inviato da: alystra;4092883
...soprattutto Spaziale (giusto per nominare uno) che e ancora fermo ai anni di pionerato appunto 50 - 60...

Tanto per nominarne uno.... hai nominato quello sbagliato
Non c'è solo lo Shuttle
Perdonami alystra sono sensibile all'argomento

Originariamente inviato da: graphixillusion;4093058
...ora come ora, penso proprio che sia arrivato il momento di avere batterie ADEGUATE ai giga e giga di ram, GPU potentissime e CPU...

Quoto!
Commento # 8 di: SydneyBlue120d pubblicato il 23 Gennaio 2014, 17:01
L'intero SOC (quindi incluso il modem) sarà a 20nm, ciò comporterà una sensibile riduzione dei consumi e delle dimensioni degli stessi, fermo restando che la fonte di consumo più significativa in uno smartphone rimane il display. Quindi dire che aumentando velocità ecc. aumentano i consumi, come spesso si fa, non è corretto. Mi pare inoltre che LG e Samsung abbiano stiano facendo degli interessanti passi avanti a livello di batterie.
Commento # 9 di: alystra pubblicato il 23 Gennaio 2014, 18:06
@ABAP Con il permesso di GIANLUCA visto che siamo assolutamente OFF TOPIC tengo a precisare che nel periodo d'oro delle conquiste spaziale ovvero anni 50 -70 si SOGNAVA che per 2000 l'uomo doveva sbarcare sul pianeta Rosso e creare colonie autosufficienti sulla Luna .
E a quanto pare sembra che siamo arrivati nel 2014 e tutto cio e rimasto una KIMERRA che diventerà realtà FOORSE entro 2050. Che dire siamo messi proprio MALE. Scusami Gianluca.
Commento # 10 di: JENA PLISSKEN pubblicato il 23 Gennaio 2014, 19:14
è un po' come il 4k nei tv.... per ora è marketing, ma ci si deve pur evolvere in qualche direzione, poi la differenza la farà il mercato nel bene e nel male
Chi usa android seriamente sa bene che già un 800 è duro da mettere alla frusta, quello che conta è invece il quantitativo di ram e la sua gestione, perchè senza il root, in bg c'è l'iradiddio
Ecco perchè il note3 nell'uso reale eccelle in tutto...e comunque la gestione della ram và ottimizzata con app specifiche altrimenti ci si ritrova 2gb di ram sempre usati da boiate. Questo è il motivo per cui il 90% degli utenti android non smanettoni si lamenta dei rallentamenti a lungo termine dei propri devices e poi passa a apple ...poi paga un botto per non far nulla e ripassa ad android
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »