Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
X-Men: giorni di un futuro passato
X-Men: giorni di un futuro passato
Dal regista dei primi due film Bryan Singer, il notevole reboot dedicato agli amati mutanti Marvel. Distribuzione 20th Century Fox Home Entertainment
Lei
Lei
Uno tra i più interessanti autori americani del nostro tempo in una profonda riflessione su amore ed essere. Distribuzione 01 Rai Cinema per BIM/QMedia
Driveclub in esclusiva per PlayStation 4
Driveclub in esclusiva per PlayStation 4
Dall'8 ottobre è nei negozi il nuovo gioco di Sony, definito come il primo “social racing game”. Innovative modalità di condivisione a cui si somma il grande lavoro compiuto sulla grafica
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 18
  1. #1
    Data registrazione
    Aug 2005
    Località
    Bari
    Messaggi
    420

    Quale film sulla pace per cineforum?


    Salve a tutti, ho la necesittà di cercare un film sulla pace da far vedere ai ragazzi (età media 18) in parrocchia e devo incominciare a spulciare ricordi di film visti, dizionari, riviste, siti web ecc. per l'occasione. Poi mi sono ricordato che su questo forum vi sono "esperti" (per esperienza dirtetta) non solo su come gustarsi al meglio un film, quindi sui mezzi necessari a vederli, ma anche sugli stessi, fine ultimo della, mi permetto, "comune" passione!
    Ogni consiglio sarà ben accetto su qualsiasi pellicola ( o altro supporto ovviamente! )abbiate visto sull'argomento inteso nel senso più largo e non solo come "pace" intesa come assenza di guerra.
    Grazie per ogni vostro suggerimento.
    Vincenzo

  2. #2
    Data registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    1.125
    ciao VILNIUS penso che, se non è troppo crudo come film per te, SCHINDLER'S LIST sarebbe un bel film oppure GHANDI, altri film potrebbero essere dei mattoni per ragazzi con età media 18 anni. Ricordo quando io ho visto al cinema SCHINDLER'S LIST e ti giuro quando sono uscito ho visto molti ragazzi gettare a terra dei simboli che, più che altro, andavano di moda o non ne conoscevano il significato ( a buon intenditor poche parole ), quello è al primo posto secondo me per far capire la nevessità e quanto sia bella la pace
    Dolby D.,THX,DTS,DTS-ES, TRUE-HD, DTS-HD, D.D. PLUS, 7.1 "Al mio segnale scatenate l'inferno"Ultimate Streethawk HT:Ultimate Streethawk HT

  3. #3
    Data registrazione
    Feb 2005
    Località
    lainate (MI)
    Messaggi
    638
    chissà perchè appena ho letto mi è venuto in mente " La vita è bella" , lo vedrei molto bene.
    ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  4. #4
    Data registrazione
    Aug 2005
    Località
    Bari
    Messaggi
    420
    Grazie ragazzi, iniziamo proprio bene ma immagino siano film già visti da loro e comunque mi informerò a riguardo.

  5. #5
    Data registrazione
    Oct 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.814
    quindi stai cercando film poco noti? in questo caso non saprei come aiutarti, a dire il vero...

    sull'effetto e sul significato dei film di guerra (e quindi a favore della pace), mi sento in pieno di condividere la scelta di "Schindler's List" e di "La vita è bella".

    mi permetto inoltre di consigliare "Salvate il soldato Ryan" (per capire quanto schifo faccia la guerra), e ancora "La sottile linea rossa" (per capirlo ancora meglio)...

    ciao

  6. #6
    Data registrazione
    Apr 2005
    Località
    Gola della Luna Crescente
    Messaggi
    351
    Ciao,

    secondo me dipende dalla "forza" che si vuole dare al cineforum.
    Per essere originali (è una proposta alla quale sto lavorando per un cineforum che mi hanno chiesto di organizzare) io penserei anche a Il dottor Stranamore e Full Metal Jacket del grande Kubrick, o Good Morning, Vietnam.

    Scelte inusuali certo, ma che possono svegliare il cervello se gli spettatori si spingono oltre quello che vedono.

    Ah, magari per Full Metal Jacket...chiedi prima l'autorizzazione al parroco

    Per scelte un pò più standard, i film che ti hanno consigliato penso siano i più indicati.

    Se mi dovesse venire in mente qualche altra idea...
    A presto!
    Levati la pistola e mettiti le mutande!

  7. #7
    Data registrazione
    Oct 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.814
    Citazione Originariamente scritto da Alessio Tambone
    ...io penserei anche a Il dottor Stranamore e Full Metal Jacket del grande Kubrick, o Good Morning, Vietnam....
    scusa scusa scusa... hai perfettamente ragione: ho dimenticato "Good morning, Vietnam"!!!! Grandissimo.

    Mi è venuto in mente anche "Tra cielo e terra", di Oliver Stone. Un punto di vista differente sugli effetti della guerra...

  8. #8
    Data registrazione
    May 2005
    Località
    Bologna
    Messaggi
    6.892
    È strano come sia difficile pensare alla pace solo come via d'uscita da una situazione negativa e non come un ad un bene da preservare a tutti costi per non rischiare di trovarsi in quelle situazione.

    Se lo scopo deve essere eduticativo la strada del film di guerra orribile o a lieto fine credo sia sbagliata.

    Dato che ognuno crede sempre di essere meglio di quanto non sia, nessuno si identifica mai con il cattivo di turno, che guarda caso alla fine è e sempre il predente.
    Il percorso identificativo quindi non c'è e l'intento dissuasorio svanisce.

    Diverso sarebbere far capire quanto un valore fondamentale, come la pace, vada sempre preservato anche a costo di rinuncie e come tutte le persone "di buona volontà" debbano sfrorzarsi affinché ciò avvenga.

    Un classico esempio di quello che dico sono state le campagne a favore di Telefono Azzurro (una case history classica per chi si occupa di comunicazione),
    Se ricordate le prime campagne vertevano sulla figura brutale del padre che riusciva a comunicare col figlio solo a suon di pugni.
    L'immagine era semplicemente una mano che si chiudeva fino a diventare un pugno. Il massaggio grosso modo era: non devi essere violento con i bambini.
    I risultati della campagna furono scarsissimi e né gli abusi diminuirono, né aumentarono le segnalazioni a Telefono Azzurro.

    Questo proprio perché il protagonista era il cattivo di turno.

    La campagna successiva tentò un'altra strada, cioè quella dell'auto difesa da parte dei minori, adesso non ricordo bene lo spot ma alla fine si invitava il bambino a chiamare Telefono Azzurro.

    Fu un altro fiasco clamoroso, perché difficilmente un bambino maltrattato potrà difendersi da solo e gli adulti "buoni" sembravano non essere coinvolti.

    Le campagne successive ribaltarono il concetto, rivolgendosi a chi era testimone di simili atti ma estraneo ad essi, cercando di responsabilizzarlo.

    Ricordate il bambino che scappava nel corridoio inseguito dal padre ed il vicino che vedendo tutto dalla finestra alzava la cornetta, mentre altre finestre si chiudevano indifferenti.
    In questo caso si chiedeva ai "buoni" di dimostrare di esserlo e di non tirarsi indietro. La comunicazione ebbe enormo successo e le segnalazioni aumentarono enormemente.

    Questo per dire, che più che mostrare l'orrore della guerra sarebbe meglio mostrare cosa si perde, peerdendo la pace.

    Quale sia il film che possa dare un messaggio simile al momento non mi viene in mente, ma se bastasse un film di guerra ad evitarne altre l'america sarebbe in pace col mondo da anni.

    Ciao.
    Mitsubishi HC-5000, Toshiba HD-XE1; Samnsung BD-P2500; MacMini; Onkyo TX-NR905; diffusori autocostruiti.
    Il contenuto di questo messaggio è frutto di opera intellettuale. Ne è concesso l'uso, l'indirizzamento, la copia parziale o totale e la diffusione solo a fini non commerciali e solo se effettuati da privati. Non è concesso l'uso da parte di operatori professionali, la modifica, anche se parziale (ad eccezione dell'admin e moderatori di questo forum) e qualunque altro utilizzo non espressamente autorizzato. I marchi citati sono di proprietà delle rispettive aziende.

  9. #9
    Data registrazione
    Aug 2005
    Località
    Bari
    Messaggi
    420
    @Girmi

    Condivido il tuo punto di vista ma immaginavo fosse difficile riuscire subito ad allontanarsi dal concetto di pace come assenza di conflitto, di cui la guerra è la massima espressione. Infatti anch'io ho pensato subito a Noman's land un film che però non ho visto seppur ne ho letto recensioni positive (anzi se qualcuno l'ha visto, cosa ne pensa?).
    Se ti viene in mente qualcosa...

    @Alessio
    Non avevo pensato a questi grandi classici, solo quelli più violenti non mi sento di proporre, perchè vorrei fossero coinvolti non solo dall'orrore della violenza ma anche da emozioni più sane (Stranamore qui si esalta)

    @streethawk
    Non avevo riflettuto sul fatto che quando è uscito Schindler's list non avevano che dieci anni o meno.


    Grazie a tutti, ho (o meglio abbiamo) ancora qualche giorno prima della scelta definitiva.
    C'è tempo per qualche altro parere.....

  10. #10
    Data registrazione
    May 2002
    Località
    GO
    Messaggi
    1.644
    No man's land è eccellente,ma "E Johnny prese il fucile" è insuperabile per quello che ti serve.

  11. #11
    Data registrazione
    Apr 2002
    Località
    Torino
    Messaggi
    377
    Citazione Originariamente scritto da obiwankenobi
    quindi stai cercando film poco noti? in questo caso non saprei come aiutarti, a dire il vero...


    mi permetto inoltre di consigliare "Salvate il soldato Ryan" (per capire quanto schifo faccia la guerra), e ancora "La sottile linea rossa" (per capirlo ancora meglio)...

    ciao
    "Salvate il soldato Ryan"?????!!!!
    per far vedere sto film a dei ragazzi, allora è meglio farli giocare a Doom...
    scherzi a parte non mi pare proprio il film adatto da usare come manifesto pacifista dentro una scuola, quando il film di spealberg sembra più una fastidiosa propaganda militare...già, come non le si facevano dai tempi di Reagan...
    Concordo invece per "La sottile linea rossa"

  12. #12
    Data registrazione
    Nov 2002
    Località
    Padova
    Messaggi
    1.114
    A me viene in mente anche "L'IMPERO DEL SOLE" di Spielberg.

  13. #13
    Data registrazione
    Oct 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.814
    Citazione Originariamente scritto da er monnezza
    ...non mi pare proprio il film adatto da usare come manifesto pacifista dentro una scuola, quando il film di spealberg sembra più una fastidiosa propaganda militare...
    perdonami: avevo specificato tra parentesi il motivo: per far capire lo schifo della guerra e l'assoluta insicurezza che avresti se fossi un soldato (oopppsss.... non soldato, scusa, ma carne da macello mandata al macello).
    ovvio che ognuno di noi ha opinioni diverse (in particolare sui film).
    io guardavo la cosa dal punto di vista di un ragazzo che viene obbligato a fare il soldato da trincea, tu probabilmente da parte del presidente degli stati uniti che guadagna prestigio e potere

    ciao

  14. #14
    Data registrazione
    Apr 2002
    Località
    Torino
    Messaggi
    377
    Scusa obiwankenobi ma c’è poco da equivocare. Il messaggio del film è sempre lo stesso…è dagli anni 70 e in decine di films che ci viene riproposto in salse diverse. In questo caso: è giusto sacrificare la vita di 5 persone per salvarne una, perché è con il sangue che si fondano gli ideali. (per arrivarci, dopo tanti e inutili giri di parole, gli sceneggiatori ci sono riusciti) Questo film (per me mediocre), potrebbe servire a sensibilizzare dei ragazzi solamente attraverso la forza e la crudezza delle immagini. Quindi secondo me non sarebbe assolutamente adatto.

  15. #15
    Data registrazione
    Oct 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.814

    Mi spiace ma non sono riuscito a spiegarmi: ribadisco che gli ideali sono parte del background culturale/emotivo/etc di ciascuno, così come pure la più o meno stringente aderenza con fanfare nazionalistiche e altre amenità simili. Altrimenti vivremmo in un mondo perfetto, con tutti dalla parte del bene...
    Il mio concetto era quello di evidenziare la miseranda fine che fa un soldato (=carne da macello per i politici che governano il suo paese) che cammina con il suo fucile in braccio durante una guerra in uno sporco e piovoso vicolo di una desolata e semidistrutta cittadina-non-so-dove-mi-hanno-mandato e che becca una pallottola in testa senza preavviso e che non ha visto partire. Ovvero: non frega un @@@@@ a nessuno (dei politici) che tu sia morto così.

    E a mio parere "Il soldato Ryan" ha trasmesso esattamente questo messaggio. Ma ribadisco che sono punti di vista e pareri del tutto personali.

    Smetto qui la "polemica" con te... Pace, fratello
    Ultima modifica di obiwankenobi; 19-12-2005 alle 18:48

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •