AV Magazine - Logo
Stampa
 
Sky Q disponibile da oggi in preordine
Riccardo Riondino - 23/11/2017, 09:15
“Disponibile dal 29 novembre la piattaforma che riunisce la TV satellitare, il digitale terrestre, la registrazione time shift e lo streaming VOD, abilitando la condivisione dei contenuti con schermi secondari e dispositivi mobili, che dalla primavera 2018 si espanderÓ con i comandi vocali, l'opzione di una soundbar sviluppata con Devialet e il formato 4K HDR ”


- click per ingrandire -

In una conferenza stampa svoltasi ieri, Sky Italia ha presentato ufficialmente l'offerta Sky Q. Si tratta di un vero e proprio ecosistema che unifica il digitale satellitare e terrestre, la visione di programmi registrati e i contenuti VOD in streaming, consentendo di condividerli con schermi secondari e dispositivi mobili. L'unità centrale è rappresentata dallo Sky Q Platinum, un set-top-box da connettere sia alla parabola che alla rete, dotato di ben 12 tuner satellitari e un quadruplo decoder DVB-T2 HEVC, già pronto quindi per il prossimo switch-off. Il dispositivo ospita all'interno un HDD da 2 TB che può immagazzinare fino a 1000 ore di programmi in alta definizione.


- click per ingrandire -

Il componente secondario della piattaforma è Sky Q Mini, un media box che svolge la funzione di client su rete LAN/WLAN per estendere la visione dei programmi ad ulteriori display. Si possono abbinare fino a quattro Sky Q Mini, dei quali però solo due possono essere utilizzati simultaneamente. Sky Q Platinum permette di registrare in contemporanea fino a quattro programmi, mentre cinque dei tuner rimanenti sono impiegati per la visione di canali live: uno per il display principale, due per gli Sky Q Mini e due per tablet/smartphone.

Degli altri tre uno viene utilizzato per l'EPG, uno per un canale di aggiornamento e l'ultimo lasciato libero per utilizzi futuri. Nel decoder terrestre invece tre sintonizzatori sono dedicati alla ricezione in diretta: uno per Sky Q Platinum e due su Sky Q Mini, mentre il quarto viene utilizzato per le registrazioni.


- click per ingrandire -

L'eco-sistema è completato dalla app Sky Q, disponibile per Android/iOS, che fornisce l'accesso da smartphone/tablet a tutti i canali satellitari dell'unità principale. Dal proprio dispositivo mobile è possibile impostare le registrazioni con modalità time-shift, visualizzare fino a quaranta canali e migliaia di titoli on demand. La funzione Download & Play consente inoltre di trasferire su tablet/smartphone le registrazioni effettuate con Sky Q Platinum.  È possibile interrompere la riproduzione e riprenderla da qualsiasi schermo, mentre gli episodi di una serie TV vengono riprodotti in sequenza grazie alla funzione Autoplay.


- click per ingrandire -

L'offerta attuale comprende il kit composto dall'unità principale e da un box Sky Q Mini, prenotabile dalla giornata di oggi con disponibilità effettiva dal 29 novembre. Il costo di attivazione e installazione è di 199,00€, mentre l'abbonamento Sky Q Plus viene offerto al costo di 4,00€ al mese per i clienti da più di 6 anni con opzione HD attiva. Per tutti gli altri utenti il sovrapprezzo è di 15,00€ mensili (pari all'attuale servizio Multivision). Un box Sky Q Mini aggiuntivo viene offerto a 69,00€ senza canoni aggiuntivi.


- click per ingrandire -

Un offerta a singolo schermo sarà disponibile in seguito con l'arrivo di Sky Q Black. In questo caso il media-box è incompatibile con Sky Q Mini e ha un HDD dalla capacità ridotta a 1TB, pur mantenendo il supporto all'app Sky Q. Sky Q Black dovrebbe debuttare nella primavera 2018, in concomitanza con il lancio dei contenuti 4K HDR. Il supporto arriverà con un firmware di aggiornamento OTA, ma la riproduzione Ultra HD sarà riservata alle unità Sky Q Platinum e Sky Q Black. Nel prossimo futuro verranno infine abilitati i comandi vocali del telecomando Bluetooth di Sky Q Platinum e sarà disponibile la soundbar Sky Soundbox, sviluppata in collaborazione con Devialet.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questa pagina e alla FAQ ufficiale Sky

www.sky.it