AV Magazine - Logo
Stampa
 
Addio al CELL?...Non è vero!
Gian Luca Di Felice - 24/11/2009, 12:58
“In questi giorni si sono susseguite indiscrezioni secondo cui IBM avesse deciso di interrompere lo sviluppo di nuove versioni del processore alla base della console PS3, ma in realtà solo una versione è stata accantonata per saltare alla generazione successiva”

Il Cell Broadband Engine Architecture, meglio conosciuto come CELL, è il processore basato su architettura PowerPC di IBM e sviluppato congiuntamente da IBM stessa insieme a Sony e Toshiba. Il CELL è diventato famoso per via della sua integrazione all'interno della console PlayStation 3 di Sony e sta per fare la sua comparsa all'interno di televisori e set-top box molto avanzati di Toshiba. Nella sua ultima versione commerciale, il CELL viene realizzato con un processo produttivo a 45nm (utilizzato nelle PS3 Slim) e integra 8 core (o meglio SPE - Synergistic Processing Elements) con frequenza di lavoro di 3,2 GHz.

Il CELL è considerato tra i processori più potenti ed evoluti al mondo e oltre alle sue declinazioni consumer (vedi PS3), IBM ne ha sempre continuato lo sviluppo anche per finalità più prettamente informatiche (server, workstation grafiche e "super computer") e questo ha portato nel 2008 all'introduzione del "PowerXCell 8i" integrato nei server IBM "QS22 Blade" in configurazione doppio processore e che possono supportare fino a 32GB di memoria RAM DDR2. Ultimamente IBM aveva annunciato un prototipo di CELL con doppio processore e ben 32 SPE, che sembrava poter diventare il cuore pulsante della futura PlayStation 4. Ma ecco che settimana scorsa, IBM ha annunciato di aver abbandonato definitivamente lo sviluppo di questo nuovo processore, alimentando in questi giorni speculazioni secondo cui l'intero progetto CELL stava per essere abbandonato.

Un portavoce di IBM è quindi intervenuto prontamente specificando che unicamente questo processore non avrebbe avuto ulteriori sviluppi e che IBM sta continuando a sviluppare la "famiglia CELL" e lavorando attualmente a una CPU di nuova generazione ancora più evoluta. Insomma, se il sodalizio con Sony continuerà anche nei prossimi anni (a meno che Intel si metta di traverso - vedi news - proponendo sia il processore grafico e di conseguenza anche la CPU, n.d.r.), sembra proprio che la futura PS4 possa integrare un processore CELL "like no other" (in omaggio al vecchio slogan di Sony).

Fonte: Driver Heaven