AV Magazine - Logo
Stampa
 
Razer produrrà mascherine per il coronavirus
Riccardo Riondino - 20/03/2020, 13:58
“La compagnia taiwanese ha deciso di contribuire attivamente contro la pandemia mondiale, convertendo alcune linee alla produzione delle mascherine protettive che saranno donate ai paesi pił bisognosi”


- click per ingrandire -

Il CEO Razer Min-Liang Tan ha annunciato una lodevole iniziativa contro l'emergenza coronavirus. L'azienda taiwanese ha infatti deciso di produrre e fornire gratuitamente 1 milione di mascherine chirurgiche che attualmente scarseggiano in diversi paesi del mondo, Italia compresa. Razer è riuscita nel giro di pochi giorni a stravolgere il suo tipo di produzione, lavorando in modo incessante per raggiungere l'obiettivo.

"Con il peggiorare della situazione del COVID-19, le organizzazioni della salute mondiali si trovano a corto di mascherine protettive usate dai medici nella battaglia contro il virus", fa notare Min-Liang Tan. "Noi di Razer abbiamo capito che abbiamo tutti un ruolo da svolgere nella battaglia contro il virus, a prescindere dall'industria di cui facciamo parte. Negli ultimi giorni, i nostri designer e ingegneri hanno lavorato per 24 ore per convertire alcune linee produttive alla realizzazione di mascherine protettive da donare a paesi di tutto il mondo".

Il CEO ha spiegato poi che i primi a ricevere le mascherine saranno le autorità di Singapore che si occuperanno poi di distribuirle. Nel frattempo, Razer si è messa in contatto con altri paesi del mondo per informarsi sulla necessità di mascherine e organizzare la conseguente spedizione.

Fonte: IGN, Eurogamer