AV Magazine - Logo
Stampa
 
100 mila chip WHDI venduti
sabatino pizzano - 11/12/2008, 16:10
“Amimon, principale promotore della tecnologia Wireless Home Digital Interface, ha annunciato il raggiungimento di un importante traguardo: ben 100.000 chip per la trasmissione di segnali video senza cavi venduti finora”

Come abbiamo più volte avuto modo di riportare, tre sono le tecnologie wireless che si contendono il futuro mercato della connettività video senza cavi: a 5 GHz, 60 GHz e ultra-wideband (UWB). Di queste, due sono i gruppi industriali che promuovono le soluzioni a 5 GHz e a 60 GHz: l'Israeliana Amimon, impegnata nello sviluppo della piattaforma a 5 GHz e tra i principali fautori del "WHDI Special Interest Group" - al quale partecipano Hitachi, Motorola, Sharp, Samsung e Sony (che ha già presentato le proprie soluzioni all'IFA), e SiBEAM che, insieme ad Intel, LG Electronics, Matsushita Electric, NEC e Toshiba, sta sviluppando la piattaforma a 60GHz denominata "WirelessHD".

Delle tre proprio la tecnologia WHDI è quella che sembra procedere più speditamente, grazie anche al suo arrivo sul mercato in netto anticipo rispetto ai suddetti rivali. Amimon ha infatti annunciato di aver già raggiunto il traguardo dei 100.000 chip Wireless Home Digital Interface (WHDI) venduti. Tra questi una grossa fetta è rappresentata dai nuovi LCD con chipset WHDI che la giapponese Sony si sta apprestando ad introdurre sul mercato americano, e con Mitsubishi e Sharp pronti ad introdurre soluzioni analoghe in Giappone. Inoltre, sempre Sony ha già avviato in USA la commercializzazione dei nuovi dispositivi Bravia Wireless Link mentre Gefen e Belkin sono pronte ad avviare la commercializzazione delle loro rispettive soluzioni WHDI. Un'altra interessante applicazione di tale tecnologia è quella che ha previsto Sanyo nei prossimi camcorder.

Fonte: CE PRO