Integrare i sub nei canali frontali [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : Integrare i sub nei canali frontali



acris
08-11-2005, 09:57
Il tutto mi viene in mente leggendo l'ottimo 3d di stazza, sono anni che voglio costruirmi anche io dei trasduttori elettroacustici (molto ducl eh :D ) pensavo ad una cosa simili alle stazza torri, con sub eventualmente amplificato all'interno, quindi si arriverebbe li con il cavo di potenza (eventualmente 2 se si vuole il bi-wiring ipotizzo per pilotare eventuali midrange) ed un cavo di segnale per l'uscita sub dall'ampli o dal xover dedicato, quindi si userebbero 2 sub.

Questa è l'idea, ditemi la vostra... Andrea aspetto tuoi commenti eh eh...

ciao

Raffaele

barbara aghemo
08-11-2005, 15:08
Mhhhh.....si può fare, si può fare, certamente è una costruzione piuttosto impegnativa, anche economicamente parlando.
In un certo senso, una sorta di Definitive Technology fai da te, se ho capito bene (le torri principali).

Il problema principale è che se vuoi utilizzare i ribbon (come quelli di Stazza) come dimensioni non si scherza, se non altro in altezza. Con soluzioni più tradizionali in gamma medio alta (tipo un valido MTM) si possono contenere i costi e le dimensioni, anche se si perde qualcosa delle caratteristiche dei ribbons a forte sviluppo verticale: tutto dipende da che obiettivi acustici e che budget hai in mente.

Direi che per fare un qualcosa che abbia un senso tu debba metter a bilancio tra i 1300 ed i 2000 euro, spicciolo più, spicciolo meno, mobile escluso (che, dati gli intenti, risulterà complesso, pesante, e piuttosto costoso).

Ciao,
Andrea

giapao
08-11-2005, 15:21
rimanendo nel "terreno" alcune polkaudio funzionano proprio cosi', con il sub attivo delle casse frontali che puo' essere dedicato a scelta o ai canali frontali e come sub attivo per il .1.
dai un'occhiata alle caratteristiche delle RT1000i che ho io (forse per poco, perche' penso di venderle). a disposizione per chiarimenti.
ciao
Gianni
;)

acris
08-11-2005, 15:45
Be per ora il budget non c'e' nel senso che le buone idee non vanno mai vincolate dai soldi all'inizio eh eh eh...

per l'altezza non so... si potrebbe mettere il sub a lato dei medi... pero a quel punto conviene fare mobili separati in effetti...

ma i ribbon devo usare per forza quelli ali 180? e quelli alti 100 non vanno bene?

non sono obbligato a fare qualcosa da 1000 watt..
potrei fare una versione dello stazzacubo e delle stazza torri per nani eh eh eh

ciao

Raffaele

giapao
08-11-2005, 15:53
acris ha scritto:
Be per ora il budget non c'e' nel senso che le buone idee non vanno mai vincolate dai soldi all'inizio eh eh eh...
...


vabbe', allora queste non sono malaccio... :D

http://www.yg-acoustics.com/

frontali con il sub attivo come piace a te!

ciao ciao
;)

Girmi
08-11-2005, 17:10
acris ha scritto:
Il tutto mi viene in mente leggendo l'ottimo 3d di stazza, sono anni che voglio costruirmi anche io dei trasduttori elettroacustici (molto ducl eh :D ) pensavo ad una cosa simili alle stazza torri, con sub eventualmente amplificato all'interno, quindi si arriverebbe li con il cavo di potenza (eventualmente 2 se si vuole il bi-wiring ipotizzo per pilotare eventuali midrange) ed un cavo di segnale per l'uscita sub dall'ampli o dal xover dedicato, quindi si userebbero 2 sub.
Tu vorresti una cosa tipo questa?

http://www.hostfiles.org/files/20051108044411_acris.gif

Sarebbe realtivamente semplice, un pannello alto ca 1,5 mt compresa la base. Largo ca 40 cm, profondo ca 50/60 Cm. Driver e passivo contrapposti.

RD 40 = € 800
MidWoofer = ? € 100/150 (ci vorrebbe qualcosa da chiudere in 7/8 Lt max con FC intorno a 80Hz.
Woofer AVA 32 Cm = € 220
Passivo 38 cm 151050 = € 90

Taglio MW/TW 500 18/12.

Sub allineato S = 8 in ca. 80 Lt, F3 19.48 Hz
Sub allineato S = 7 in ca. 70 Lt, F3 20,8 Hz
Sub allineato S = 5.7 in ca. 57 Lt, F3 23 Hz

Tenedo conto dei dati del sito (VAS 48,44 lt, che mi sembra molto basso), questi sono gli allineamenti reflex non ho fatto il calcolo preciso col passivo, ma il volume cala un po' come pure F3.

Costo totale componenti direi intorno ai € 2.500 + mobile + ampli
Con gli ottimi Neo 8 si scende a ca € 1.200 + mobile + ampli

Ho fatto i calcoli a mano in 5 minuti, sono tutti da verificare, ma Andrea può farlo meglio di me.

Ciao.

barbara aghemo
08-11-2005, 19:11
Accidenti, Girmi,
sei un vero frullino....mai nick fu più appropriato!

Allora, un paio di cose: i nastri da 40 pollici (o un metro che dir si voglia) praticamente non li importiamo neanche, per una semplice ragione: essendo estremamente direttivi sul piano verticale, consentono un ascolto corretto solo da....seduti!
Alzandosi in piedi, l'orecchio viene a trovarsi ad una quota più alta dell'estremità del ribbon, e la perdita di alte frequenze è sconcertante (per capirsi, sul piano verticale i 2000 Hz sono già a meno 12/15 dB).
Data la risibile differenza di costo con il nastro da 50 pollici (130 cm), praticamente gestiamo solo questo, così, anche stando in piedi l'ascolto è corretto.

Stazza ha speso meno, perchè ha comprato due nastri usati (miei) che usavo sui canali effetti: ne ho ancora due, se qualcuno fosse interessato.

Per quanto riguarda il resto direi tutto abbastanza corretto: con l'AVA 12 gli allineamenti reflex non sono i miei preferiti, ma con il passivo da 1050 gr mi piace molto farlo andare in 40 litri netti. Il Vas dell'AVA 12 è corretto: non so se hai notato il valore di Cms!

Più che con il Neo8, componente certamente valido ma che necessita di essere integrato da un tweeter, pensavo ad un MTM con un woofer come l'AVA 18 o simili ed il Neo3: costo molto più contenuto, e valida prestazione sino agli 80 Hz circa.

Usando il Radia 50, invece, due AVA 18 vanno anche bene, se in basso ci pensa il sub integrato.

Se trovo il tempo, posto un MTM con due AVA 18 ed il Neo3, se a qualcuno interessa. ne avevo realizzato qualcuno un anno o due fa.

Ciao,

Andrea

Girmi
08-11-2005, 20:45
andrea aghemo ha scritto:
Accidenti, Girmi,
sei un vero frullino....mai nick fu più appropriato!La mia era solo una frullata molto di massima.

… con il passivo da 1050 gr mi piace molto farlo andare in 40 litri netti.Dovevo essere frullato e fuso. Io consideravo il 150700 (700gr), ma ho messo sigla e prezzo del 151050.
Il 151050 lo avevo visto, ma poi scartato proprio perché ridurrebbe di molto il volume richiesto e nella simulazione che fatto, volendo lasciare almeno 35/40 cm per il dipolo del nastro (per limitare il passa alto fisico sotto i 500 Hz), con meno di 50 Lt non viene fouri un parete sufficiente per il passivo da 38 cm (lasciando almeno 3 cm bordo, e se non ho cappellato i calcoli).
Ma alzando un po' l'incrocio col mw si può stringere il fronte e calare il volume del SW allaragando anche le pareti.

Più che con il Neo8, componente certamente valido ma che necessita di essere integrato da un tweeter, pensavo ad un MTM con un woofer come l'AVA 18 o simili ed il Neo3: costo molto più contenuto, e valida prestazione sino agli 80 Hz circa.A occhio e croce il Neo 3 lo devi tagliare almeno a 3.000 HZ, meglio ancora a 4000Hz. L'AVA 18 ci arriverebbe bene così in alto?

Io ho sentito parlare molto bene del Neo 8.
Un mini array da 4 pezzi serie/parallalo incrociato a 10/12k col Neo 3
non sarebbe meglio del DR 50m sonicamente parlando, oltre che più economico?

Gli AVA 18 li ho presi per il calcolo veloce del volume (chiuso appunto) del mw, ma poi non li ho indicati perché mi sembrano un pò "sottono" rispetto agli altri componenti.
Ma confesso che mi baso solo sul prezzo che ho visto sul sito.

Infine Andrea, a me interessa qualunque progetto tu voglia postare, così se mi piace lo "rubo". :p

Ciao.

barbara aghemo
08-11-2005, 22:26
Girmi,
il neo3 lavora correttamente già dai 1800/2000 Hz, se usato con il back cup e tagliato con reti a 12 o 18dB/ottava.
L'array che dici tu presenta tutta una serie di difficoltà non banali; tieni conto che il Neo8 deve lavorare con un notch piuttosto pesante intorno ai 10KHz, e non consiglierei a nessuno di usarlo oltre i 3/4 Khz a meno di avere i marroni quadrati in materia di filtraggio.
Tagliando a 10 k, poi, ti crei delle belle difficoltà in termini di interassi delle emissioni, con dei lobi vergognosi....'nzomma, ti complichi di brutto la vita e a meno che tu non disponga di qualcosa di potente per fare misure e simulazioni, rischi di non venirne più fuori.
L'autocostruttore deve cercare di semplificarsi la vita, non di incasinarsela! Certe tipologie di progetto richiedono un grosso lavoro di messa a punto, Girmi, che spesso il privato non può permettersi o non è in grado di svolgere.
La bellezza dei nastri, come dei Manger o simili è proprio quella di avere un trasduttore unico che svolge il grosso del lavoro, da completare in alto o in basso a seconda dei casi.

Non ho ben capito il discorso del volume del sub...immagina il trasduttore attivo affacciato verso il pavimento, ed il passivo laterale: con larghezza di circa 32 cm, profondità di 40 ed altezza di 40 sei a circa 40 litri netti...o no? se poi sulla parte anteriore metti un paio di 18 cm sotto al nastro, sei a posto (serve una sensibilità più alta del nastro, che si comporta come un line array, per bilanciare il tutto a due /tre metri): incrementi appena la profondità del mobile, per ricavare il volume di lavoro dei due midwoofer, e sei a posto: insomma, non vedo il problema. Boh? Magari sono fuso io...

Gli AVA 18 sono tutt'altro che sottotono, ti assicuro: purtroppo ne ho un numero limitato, essendo parte di un grosso acquisto fatto in oriente parecchio tempo fa, ma c'è il prezzo! Inoltre non dimenticare che lo si userebbe tra gli 80/90 Hz ed i 500/600Hz: non è che serva usare chissà cosa, se il range è tanto ristretto.

Quanto all'MTM, magari te ne mando un file in privato, se mi ricordi il tuo indirizzo di posta elettronica.

Ciao,
Andrea

Girmi
09-11-2005, 02:25
andrea aghemo ha scritto:
il neo3 lavora correttamente già dai 1800/2000 Hz, …Mi hai convinto.

…immagina il trasduttore attivo affacciato verso il pavimento, ed il passivo laterale: con larghezza di circa 32 cm, profondità di 40 ed altezza di 40 sei a circa 40 litri netti...o no? se poi sulla parte anteriore metti un paio di 18 cm sotto al nastro, sei a posto (serve una sensibilità più alta del nastro, che si comporta come un line array, per bilanciare il tutto a due /tre metri): incrementi appena la profondità del mobile, per ricavare il volume di lavoro dei due midwoofer, e sei a posto: insomma, non vedo il problema. Boh? Magari sono fuso io...Direi che siamo mezzo fusi entrambi.
Le tue misure non quagliano i 40 lt netti né se fossero interne né se fossero esterne e in quest'ultimo caso, con 32 cm di larghezza, il driver verso il basso non ci sta proprio.
Il cestello sarebbe a filo e non si potrebbero arrotondare gli spigoli (cosa che ritengo indispensabile col driver verso il basso), inoltre si dovrebbe usare un legno da appena 20 mm per poter fare il il foro da 28 cm.
Però è anche vero che non avevo considerato la possibilità di un componente vesro il basso.
Portando ad almeno 36 cm la larghezza, a 44 cm l'altezza e 44 cm la profondità (più il necessario per il volume dei due mw), si avrebbero 43,3 lt lordi usando un legno da 30 mm e ci sono margini per variare ancora un po' la forma.
Calcolando meglio e aggiustando ancora in base all'ampli da mettere direi che ci siamo, no?
Anche se personalmente opterei per il passivo orientato verso il basso e il driver laterale, ovviamente speculari sx/dx.

Gli AVA 18 sono tutt'altro che sottotono, ti assicuro: purtroppo ne ho un numero limitato, essendo parte di un grosso acquisto fatto in oriente parecchio tempo fa, ma c'è il prezzo! Inoltre non dimenticare che lo si userebbe tra gli 80/90 Hz ed i 500/600Hz: non è che serva usare chissà cosa, se il range è tanto ristretto.Come ti ho detto ho solo visto il prezzo che mi sembra molto basso rispetto ad altri prodotti, ma non conosco il componente. Se è un "piccolo miracolo" tanto meglio.

Quanto all'MTM, magari te ne mando un file in privato, se mi ricordi il tuo indirizzo di posta elettronica.Te lo rimando in mp.

Ciao.

stazzatleta
09-11-2005, 09:07
bene, qui si parla di tecnica, volumi, sensibilità.....ma nessuno accenna alle Royalties :D

acris
09-11-2005, 10:30
Stazza ma nooo saranno totalmente diverse dalle tue :D

(non ti lasciero scampo per le royalties eh eh eh)

ciao

Raffaele

acris
09-11-2005, 10:34
GIAPAO,

grazie per le indicazioni, ma io voglio giocare a costruirmele eh eh eh

senno che gusto c'e'?

ciao

Raffaele

barbara aghemo
09-11-2005, 18:03
Girmi ha scritto:
Mi hai convinto.
Direi che siamo mezzo fusi entrambi.


Può darsi, anzi, è sicuro, ma nel mio caso la cosa va ben oltre il mero disegno di diffusori....!



Il cestello sarebbe a filo e non si potrebbero arrotondare gli spigoli (cosa che ritengo indispensabile col driver verso il basso), inoltre si dovrebbe usare un legno da appena 20 mm per poter fare il il foro da 28 cm.


Perchè dovresti arrotondare gli spigoli? Cioè, se è per un fattore estetico va bene, ma per un componente che emette su lunghezze d'onda comprese tra 3,5 mt e 20 mt, non ha alcuna influenza sulla sonorità... o ti riferisci a qualcos'altro?
Per quanto riguarda il foro, anche usando pannelli da 3, fresando appena in corrispondenza delle razze (se necessario) si riesce comunque ad installare, ovviamente con montaggio a flangia esterna.
Ad ogni modo, litro più, litro meno, le dimensioni sono quelle: resta il fatto che le sole tolleranze di produzione dei trasduttori sono già più influenti di una variazione del volume dell'1 o 2%, per cui non è che cambi poi molto se lo fai da 40, 36 o 44 litri. O sei un costruttore, ed allora fai minimo due o tre mobili prototipali, rilevi e poi crei un definitivo, o come autocostruttore speri che i dati forniti siano corretti e poi, al massimo correggi con assorbente o riempitivi il volume di carico.
Tieni conto che con woofers di questo tipo e diametro, se fai il progetto che vada bene ad altoparlante freddo non sarà ottimale dopo un'ora d'uso intenso, e viceversa se lo progetti per il funzionamento ottimale a bobina clada, da freddo non sarà altrettanto "sintonizzato": non è che i parametri siano poi così rigidi ed invariabili, no?



Anche se personalmente opterei per il passivo orientato verso il basso e il driver laterale, ovviamente speculari sx/dx.


No, questo no, Girmi, sarebbe proprio un errore!
Guarda i dati di cedevolezza del passivo: con quella massa, se lo metti a faccia in giù perdi almeno il 30/40% della corsa utile, e non si può fare, mentre il woofer, a pari montaggio, perde solo il 2% di corsa lineare: per questo dico woofer attivo a faccia in giù e passivo sul fianco.
Inoltre, con il woofer irradiante verso il pavimento, modificando l'altezza da terra si può "accordare" il sistema in modo lievemente diverso...

Ciao,
Andrea