16:9 e 4:3, una domanda facile facile [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : 16:9 e 4:3, una domanda facile facile



Ivar
06-02-2002, 22:21
I televisori 4:3 hanno una risoluzione di poco inferiore agli 800x600 (non ricordo di preciso), i 16:9?

Se tanto mi da tanto, i 16:9 dovrebbero essere a 1000x600... giusto?

Quindi io ora con il 4:3 vedo i film in 16:9 a 800x450... che confusione!

Ivar
08-02-2002, 18:14
mi sa che nonera facile facile come credevo...
:rolleyes:

MarColas
08-02-2002, 23:08
Mi azzardo a dirti la mia, sperando di non dire corbellerie. Prendi il tutto con molle molto lunghe :).

Secondo me parti da un punto di vista errato. I televisori, indipendentemente se 4:3 o 16:9, sono fatti per visualizzare segnali PAL (o al limite NTSC), ovvero aventi al massimo 576 linee. Che io sappia non è del tutto corretto fare riferimento ad una risoluzione XxY, perchè il pennello elettronico, spostandosi con continuità, non disegna singoli pixel, in ogni caso credo sia sostanzialmente esatto fare riferimento alla risoluzione dei DVD PAL, 720x576.
Questa è la massima risoluzione che un TV può avere, a prescindere dal suo formato, se il segnale viene mandato ad esso con i "soliti" videocomposito, s-video o RGB.

Nel caso in cui il TV abbia la presa VGA allora le cose possono essere differenti e variano da caso a caso, ma spesso la risoluzione massima è in questo caso 640x480 (progressivi però!).

Ivar
08-02-2002, 23:22
Scusa, se un 4:3 va a 720x576, un 16:9 dovrebbe andare a 1024x576, altrimenti l'immagine sarebbe dilatata!

MarColas
09-02-2002, 07:28
Infatti è dilatata! Se visualizzi un normale segnale senza alcun intervento, su una TV 16:9 lo vedrai nel normale formato 4:3, con due barre nere verticali ai lati.
Per vedere a pieno schermo devi zoomare o deformare l'immagine.
Ciò vale, ti ripeto, anche nel caso dei DVD anamorfici o delle trasmissioni sat in 16:9, solo che in questi casi l'immagine ha subito una deformazione uguale e contraria a quella operata dal TV, in modo da avere a pieno schermo un'immagine non deformata. Ma la risoluzione sarà sempre 720x576.

Ivar
09-02-2002, 07:46
Boh! Non sono del tutto convinto... cmq prendo per buona questa, anche se qualcosa non mi torna.

(se così fosse un 16:9 si dovrebbe vedere molto peggio di un 4:3 a parità di altezza...)

:)

MarColas
09-02-2002, 07:56
Guarda, a suo tempo ci cascai anch'io (forse viganet se lo ricorda, lo tempestai di mail :D). Pensavo che un 4:3 avesse una definizione migliore di un 16:9, ma pensandoci bene mi resi conto del mio errore.
Prova a pensare non alle dimensioni originarie dei tubi catodici, ma a quella dell'immagine visualizzata: in entrambi i casi è 720x576.
Nel caso sia anamorfica, viene compressa verticalmente dal 4:3 ed espansa orizzontalmente dal 16:9, ma resta sempre e comunque 720x576, la definizione è comunque la stessa. Se esistessero un TV 4:3 ed uno 16:9 che visualizzano un'immagine di identiche dimensioni, non ci sarebbero differenze!

Ivar
09-02-2002, 08:07
Ok, grazie!
;)

Emidio Frattaroli
09-02-2002, 15:41
Marcolas ha perfettamente ragione. Se provi a vedere un'immagine anamorfica su un TVC 4:3, questa immagine sarà desegnata dal televisore su tutta la superficie dello schermo. Avrai quindi 576 linee (in realtà sono meno le linee disegnate, come ho indicato su Digital VIdeo 12 e 13) ed ogni linea sarà composta al massimo di 720 punti. L'immagine sarà però deformata...
Quando l'immagine anamorfica viene disegnata in modo corretto su un televisore 16:9, e quindi sfruttando tutta la superficie dello schermo, si ripete la stessa situazione: avremo sempre 576 linee ed ogni linea avra i suoi 720 punti. La differenza sta nel fatto che ogni linea orizzontale verrà disegnata su una superficie superiore e quindi i pixel sarannp PIU' LARGHI.

Quindi stessa risoluzione totale: 720x576 nei televosori 4:3 e 720x576 nei televisori 16:9.

Il guadagno nei televisori 16:9 è rappresentato dall'assenza delle bande nere con materiale anamorfico. Mentre sul TVC 4:3 parte delle linee di scansione vengono utilizzate per riprodurre le bande nere...

http://digilander.iol.it/lips/avforum/169%20uno.JPG

quando l'immagine viene compressa in modo anamorfico...

http://digilander.iol.it/lips/avforum/169%20due.JPG

non c'è più bisogno per le bande nere e quindi tutte le linee vengono utilizzate per l'immagine.

http://digilander.iol.it/lips/avforum/169%20tre.JPG

In caso di immagini con formato 1,85:1 e 2,35:1 (es Matrix) le bande nere saranno presenti anche nella versione anamorfica ma saranno comunque minori che su un TVC 4:3 e quindi l'aumento di risoluzione sarà comunque sempre lo stesso, quantificato in un 33% in più di linee orizzontali.

Emidio

P.S.
Dai un'occhiata anche alla seguente discussione ;)
http://www.avforum.it/showthread.php?threadid=133&perpage=15&pagenumber=3

Ivar
12-02-2002, 19:47
Quindi avevo ragione a dire che ora, su un 4:3, i film in 16:9 li vedo a 720x400 (+ le bande nere).

Ovvero a parità di larghezza lo stesso film si vede meglio su di un 16:9 (più basso) rispetto ad un 4:3 perché ho più righe sull'immagine e meno sulle bande nere, giusto?

Emidio Frattaroli
12-02-2002, 21:13
ESATTO! :):):)

Emidio

MarColas
12-02-2002, 22:34
Se però il 4:3 ha la funzione 16:9 (cioè "comprime" l'immagine) la qualità è la stessa di un 16:9 :)

Ivar
12-02-2002, 22:55
Ecco a che serve la funzione 16:9! Pensavo fosse solo per vedere peggio la TV...
:rolleyes:

MarColas
12-02-2002, 23:03
:D:D:D

Guardare Ferrara su La7 con la funzione 16:9 attiva assicura incubi notturni! :D

Emidio Frattaroli
13-02-2002, 02:30
Originariamente inviato da MarColas
Guardare Ferrara su La7 con la funzione 16:9 attiva assicura incubi notturni! :D

:D:D:D