Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Screen Research Multipix 4K Sonic White 1.3

di Gian Luca Di Felice, pubblicata il 20 Maggio 2013, all 09:36 nel canale PROIETTORI

“Screen Research ha reso disponibile un nuovo tipo di tela fonotrasparente, con guadagno pari ad 1.3, ampio angolo di visione e un'attenuazione di 4.75dB sulle frequenze comprese tra 10kHz e 20kHz”

Da Screen Research arriva un nuovo tipo di tela, versione fonotrasparente della già conosciuta 4K White 1.35. Trattasi di un tessuto micro-perforato, di colore bianco, con guadagno dichiarato pari a 1.3. Come indica il nome stesso, questa serie di prodotti è progettata specificamente per l'utilizzo con proiettori 4K e può dare ottimi risultati anche con modelli 2K/Full HD. La tela è realizzata con la tecnologia proprietaria MultiLayer: questo tipo di struttura è ottenuta incollando insieme diversi strati, con la superficie priva di rivestimenti o verniciature, in modo da assicurare resistenza e durata nel tempo.

Le proprietà principali del telo (oltre alla trasparenza acustica) sono sostanzialmente tre: un'ottima fedeltà cromatica, un'ottima uniformità del bianco priva di effetti hot spot e, infine un ampio angolo di visione pari a circa 140° lungo l'asse orizzontale. Screen Research dichiara che il prodotto è realizzato in modo da facilitare una calibrazione D65, grazie a una risposta spettrale “piatta” lungo l'asse orizzontale. Risposta che migliora così anche la fedeltà cromatica da posizioni più angolate.

Per testare la trasparenza acustica, il vero tratto distintivo di questa tela, viene impiegato un segnale di test Log-Sine Sweep, ripetuto 8 volte: tramite altri passaggi e test viene dapprima ricavata una misura da utilizzare come riferimento e viene poi misurata l'attenuazione generata dalla tela, che è pari a -4.75dB sulle frequenze 10kHz – 20kHz. Multipix 4K Sonic White 1.3 è, inoltre, certificata da ISF.

Per maggiori informazioni: PDF con le specifiche del prodotto (in inglese)

Fonte: Screen Research



Commenti