Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pioneer plasma full-HD a giugno

di Emidio Frattaroli, pubblicata il 29 Marzo 2006, all 09:03 nel canale DISPLAY

“Questa mattina Pioneer presenterà alla stampa italiana il nuovo display al plasma a piena risoluzione HDTV con 1920x1080 punti che sarà finalmente disponibile a giugno anche se per pochi esemplari”

Milano, 29 Marzo 2006. Rispettando le promesse fatte lo scorso ottobre a Tokyo, il prossimo mese di Giugno Pioneer introdurrà in Europa il nuovo display al plasma a piena risoluzione HDTV PDP-5000EX e diagonale di 50". Il nuovo display verrà presentato alla stampa italiana questa mattina. Il prototipo mostrato da Pioneer Italia sarà alimentato da segnali ad alta definizione provenienti da un lettore Blu-ray Disc, lo stesso modello presentato al Consumer Electronic Show lo scorso Gennaio e che potrebbe arrivare anche in Europa entro la fine dell'anno.

Il nuovo display utilizzerà la stessa tecnologia Pure Vision Black degli ultimi premiati display al plasma Pioneer ma con risoluzione più che doppia. Le celle ad elevata profondità avranno un'ampia superficie dedicata ai fosfori per un'immagine estremamente luminosa. Inoltre, un nuovo elettrodo "T-Shaped" garantisce comunque un elevato contrasto nonostante le dimensioni di ogni cella siano dimezzate. Con 1920x1080 punti a disposizione, la risoluzione totale del nuovo display full-HD è superiore ai 2 milioni di pixel.

Non dimentichiamo infatti che il display al plasma Pioneer con diagonale da 50" attualmente in vendita, ha una risoluzione di 1280x768 punti, addirittura inferiore rispetto alla media degli schermi al plasma attualmente a disposizione (1366x768). Uno dei più grandi vantaggi del nuovo display sarà l'elevata velocità di aggiornamento di ogni pixel, raggiunta anche grazie allo strato di cristallo "pureblack" a sandwich tra i vetro e le celle, che è in grado di condurre energia in maniera più efficiente: ogni cella potrà essere caricata e scaricata più velocemente e con meno energia.

Il nuovo display PDP-5000EX P avrà anche ottimi strumenti per la calibrazione e sarà certificato ISF C3, proprietà che permetterà a personale specializzato di ottenere prestazioni elevatissime con la massima semplicità che includono ben 8 curve del gamma. Pioneer sarà il primo costruttore ad introdurre in Italia uno schermo con tecnologia al plasma con piena risoluzione HDTV. A Giugno arriveranno infatti i primi 150 esemplari con un prezzo di listino al pubblico che dovrebbe attestarsi tra gli 8.500 e i 9.000 Euro.

Caratteristiche principali

2.073.600 punti (1920 x 1080)
Deep Encased Cell Structure
Crystal Emissive Layer
Pure Drive II Signal Processing
First-Surface Pure Color Filter
Ingressi DVI e HDMI
Luminosità 1000cd/m2
Rapporto di contrasto 3000:1
Efficienza pannello 1.8 Imn/W
Calibrazione ISF 3CCC
ACE IV (Advanced Continuous Emission)
Advanced Pure Cinema
Active DRE (Dynamic Range Expansion)
Color Temperature Adjustment - 5 posizioni (high/mid-high/mid/mid-low/low)
Color Management System - R/Y/G/C/B/M
Digital Noise Reduction - 4 posizioni (off/high/mid/low)
MEPG Noise Reduction - 4 posizioni (off/high/mid/low)
Digital CTI (Color Transient Improver)
Dimensioni 1282 x 98 x 750.5 mm
Peso 39.8kg

Per maggiori informazioni: www.pioneer.co.uk/uk/content/press/news/PDP5000EX.html



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Trikkeballakke pubblicato il 29 Marzo 2006, 12:03
Non vedo l'ora che va in distribuzione..... sono proprio curioso di vedere un plasma fullHD ed in più di Pioneer all'opera...... sarà uno spettacolo

Peccato il prezzo proprio non posso (9000 euro).
Commento # 2 di: predator pubblicato il 29 Marzo 2006, 13:14
il modello

PDP 5000 EX purtroppo non me lo posso permettere, il prezzo è davvero elevato Speriamo che la Pioneer produca il 43 pollici con la stessa risoluzione a prezzi più terreni
Commento # 3 di: 55AMG pubblicato il 29 Marzo 2006, 14:35
Un grande grazie alla Redazione, un'ulteriore conferma di quanto avevo già previsto.