Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Pannelli LCD Samsung Super-Wide

di sabatino pizzano, pubblicata il 01 Marzo 2010, all 14:13 nel canale DISPLAY

“Samsung avvia la produzione di massa dei nuovi pannelli LCD DID (digital information display) da 43 pollici e risoluzione 1920x480 punti. Verranno utilizzati per fornire informazioni in aeroporti, stazioni, scuole e metro.”

Il produttore coreano Samsung ha annunciato l'inizio della produzione di massa dei suoi nuovi pannelli LCD "ultra-wide" DID. I pannelli DID (acronimo di Digital Information Display) sono pensati per essere utilizzati al posto dei pannelli standard presso stazioni della metropolitana, aeroporti, centri commerciali e scuole.

In buona sostanza si tratta di un monitor da 43 pollici con rapporto 4:1 e risoluzione di 1920×480 punti. Secondo gli ingegneri Samsung con questi nuovi display sarà possibile fornire informazioni al pubblico in maniera molto più efficace rispetto a tutte le altre soluzioni utilizzate attualmente.

Fonte: akihabara news



Commenti (10)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: matrix2 pubblicato il 01 Marzo 2010, 15:16
BLA BLA BLA

ma invece di fare annunci quando si decidono a commercializzare i nuovi tv LED C7000 & 8000 ????
Commento # 2 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 01 Marzo 2010, 15:46
Arriveranno questo mese. Evitiamo gli OT però
Commento # 3 di: Picander pubblicato il 01 Marzo 2010, 15:53
più efficaci? perchè sono allungati?

Belli comunque!
Commento # 4 di: digimau pubblicato il 01 Marzo 2010, 17:22
Ma non è tanto l'OT Sabatino e che se ci pensi bene..questa New ad un utente normale cosa gliene viene? Questi sono pannelli pubblicitari per Aziende e Comuni di Città non certo per utenti Home o locali generali....

E come dire in un sito di appassionati di Auto che la Caterpillar ha sfornato un nuovo buldozer per l'edilizia...XD
Commento # 5 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 01 Marzo 2010, 17:29
D'accordo. Però se guardi bene, in AVMagazine è presente anche un canale professional dedicato a soluzioni non prettamente home
Commento # 6 di: digimau pubblicato il 01 Marzo 2010, 17:34
Hai ragione anche tu: bastava inserirlo all'intero ovviamente sempre se era possibile..Era un consiglio spassionato non una critica... Buon lavoro
Commento # 7 di: Sabatino Pizzano pubblicato il 01 Marzo 2010, 17:38
Infatti se guardi, la news punta sia nel canale display (per forza di cose) che in AV Professional. A parte questo, tra un anno vi ritroverete questi schermi in giro per le metropolitane, almeno sapete cosa sono
Commento # 8 di: avvelenato pubblicato il 01 Marzo 2010, 17:39
Originariamente inviato da: digimau
Ma non è tanto l'OT Sabatino e che se ci pensi bene..questa New ad un utente normale cosa gliene viene? Questi sono pannelli pubblicitari per Aziende e Comuni di Città non certo per utenti Home o locali generali....

E come dire in un sito di appassionati di Auto che la Caterpillar ha sfornato un nuovo buldozer per l'edilizia...XD


e invece no.
questo è un sito di audio/video e secondo me è utile e interessante fare informazione a 360°. Sapere che esistono pannelli di questo tipo, può non fregargliene all'utente comune, ma a molti può invece venire utile.

A Picander che chiede perché più efficaci: semplicemente perché gli attuali pannelli a matrici di led hanno risoluzioni a malapena sufficienti a visualizzare un paio di righe o tre di testo. I costi sono analoghi, i consumi sono analoghi, in effetti non si capisce come mai non ci abbiano pensato prima a fare pannelli simili. Forse adesso è diventato economicamente sostenibile realizzare una piattaforma embed (atom?) per gestire questi schermi, mentre prima la cosa era più onerosa: o usare un x86 normale con tutti i problemi di consumi, dissipazione, e costi, o usare una cpu non x86 ma avere costi di sviluppo tendenzialmente superiori.

Poi che li useranno per visualizzare pubblicità tra un annuncio di un treno e un altro, è una possibilità, che tra l'altro mi vede decisamente critico. Però potrebbero diventare anche indicatori aggiuntivi in caso di problemi.

A proposito di costi: visto che sti schermi servono per le informazioni, e quindi la qualità video basta che sia superiore ai led matrix display -e ci vuol poco!-, era davvero necessario/conveniente realizzare un formato all'uopo, 4:1, quando si poteva ottenere un risultato analogo creando un display formato da tre moduli a 4:3 (ad esempio 15 da 1024*768 cad.) affiancati orrizzontalmente? Si avrebbero avute due barre nere, ma ciò rendeva il display tanto infruibile? In compenso si potevano usare schermi provenienti da linee produttive già esistenti, anziché crearne una nuova.... inoltre la risoluzione sarebbe stata superiore.
Commento # 9 di: Drachetto pubblicato il 01 Marzo 2010, 17:51
Samsung negli LCD sta proprio avanti a tutti, come qualità e come implementazioni di nuove tecnologie e e di nuove soluzioni. E gli altri a rincorrere.
Commento # 10 di: TylerDurden80 pubblicato il 01 Marzo 2010, 19:51
Samsung davanti a tutti???se parliamo di vendite è un conto,se parliamo di qualità le cose cambiano...